Morte misteriosa dell’imprenditore Carelli, la Procura di Cassino dispone l’autopsia

16 maggio 2012 0 Di redazione

E’ misteriosa la morte avvenuta in ospedale a Cassino di Donato Carelli, 72enne di Taranto, un importante imprenditore del settore delle carni, ex presidente della squadra di calcio del Taranto, editore televisivo, presidente degli industriali di Taranto,domenica mattina era rimasto coinvolto in un incidente stradale sul tratto dell’A1 tra i caselli di San Vittore e Capua. Sembravano lievi escoriazioni quelle per le quali, l’imprenditore era stato trasportato a Cassino e mantenuto sotto osservazione. La tragedia si è consumata il giorno dopo quando, Carelli è stato trovato morto mentre mangiava nella sua stanza di ospedale a Cassino. Competente del caso è la Procura di Santa Maria Capuavetere che, con una rogatoria ha trasferito la competenza alla procura di Cassino che oggi ha sequestrato al salma ordinandone l’autopsia. Si vuole stabilire se le cause del decesso sono riconducibili all’incidente e, quindi, ad un problema non riscontrato dai medici cassinati, o se, invece, la morte sia sopraggiunta per cause naturali, estranee al sinistro.