Regione Abruzzo, il resoconto consiliare della seduta odierna

22 maggio 2012 0 Di redazione

Si è aperta con un minuto di silenzio in memoria della studentessa rimasta uccisa nell’attentato di Brindisi e delle vittime del terremoto in Emilia, la seduta di oggi del Consiglio regionale d’Abruzzo. Dopo l’esame delle interrogazioni e interpellanze, (e il ritiro del punto sulle modifiche al piano sanitario 2008-2010) l’Assemblea ha approvato l’istituzione della Commissione regionale per le Pari Opportunità, già prevista dall’articolo 81 dello Statuto della Regione. Dell’organismo faranno parte 12 componenti, iscritte in un apposito elenco, oltre alla Consigliera regionale di Parità. Alle Consigliere regionali in carica è riconosciuto diritto di proposta e di parola. Via libera anche alle nuove norme che disciplinano le attività di pescaturismo e ittiturismo, oltre ai bilanci di previsione e pluriennali dell’Arta, dell’Agenzia Sanitaria regionale, di Abruzzo Lavoro e delle Aziende per il Diritto agli studi. Un provvedimento necessario, dato che i documenti contabili erano pervenuti in data successiva all’approvazione della legge regionale di bilancio per il 2012. Rinviato in Commissione il progetto di legge sull’housing sociale proposto dall’opposizione, mentre il Consiglio ha approvato la modifica di alcuni articoli del Regolamento interno, le linee di indirizzo in materia di normativa comunitaria per l’anno in corso e la proroga di un anno delle concessioni demaniali marittime in essere. La mozione a sostegno della scuola pubblica è stata rinviata per consentire l’elaborazione di un testo condiviso da maggioranza e opposizione, mentre slittano alla prossima seduta la sostituzione di un componente del Collegio regionale per la garanzie statutarie e l’elezione del Garante dei detenuti.