Sicurezza sul lavoro, tre imprenditori molisani denunciati dai carabinieri

8 maggio 2012 0 Di redazione

Continua l’attività ispettiva dei Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro e dei funzionari della Direzione Provinciale del Lavoro di Isernia che in osmosi operativa con l’Arma territoriale della provincia hanno segnalato nelle ultime 24 ore tre imprenditori all’Autorità Giudiziaria del capoluogo Pentro per contravvenzioni alle norme del nuovo “Testo Unico della Sicurezza sul Lavoro”.
Si tratta di due imprese edili operanti nel medio Volturno ed a confine con l’area Matesina della provincia di Campobasso, presso cui la task force ispettiva ha riscontrato carenze nell’utilizzazione di impalcature o ponteggi per lavori in quota senza idonee opere provvisionali atte ad eliminare il pericolo di caduta dall’alto di persone o cose. In altro caso anche di idoneo sistema per l’accesso ai piani di lavoro per il personale nella salita e discesa da impalcati e omissione di dotazione alle maestranze di idonei sistemi di protezione personale, contro la caduta dall’alto.
Un datore di lavoro è stato contravvenzionato anche per avere impiegato un lavoratore in nero, con notifica di sanzioni amministrative per oltre 4000 (quattromila ) euro.
Presso un esercizio commerciale di somministrazione alimenti al pubblico gli organi ispettivi hanno riscontrato l’impiego di due lavoratori minorenni non fatti sottoporre preventivamente a visita medica prima dell’avviamento al lavoro nonché un impiego globale di quattro lavoratori in nero. Anche in quest’ultimo caso oltre alla segnalazione penalmente rilevante all’Autorità Giudiziaria, sono state anche notificate sanzioni amministrative per circa 16000 (sedicimila) euro.