Giorno: 5 giugno 2012

5 giugno 2012 0

Operaio 27enne cade dal tetto e rimane gravemente ferito a Villa Santa Lucia

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Un operaio 27enne che stava lavorando sul tetto di una struttura di una azienda dell’indotto Fiat di Cassino è rimasto gravemente ferito, oggi pomeriggio, cadendo da una altezza di circa otto metri. Lo schianto al suolo è stato violentissimo e il dipendente di una ditta esterna, ha riportato ferite multiple gravi, tali da costringere gli operatori del 118 a chiedere l’intervento di una eliambulanza per trasferirlo d’urgenza al San Camillo di Roma. L’incidente è accaduto in via Solfegna Cantoni a Villa Santa Lucia quando il 27 enne stava ispezionando il tetto della struttura alla ricerca di infiltrazioni d’acqua. Le cause dell’incidente sono al vaglio degli ispettori del lavoro della Asl.

5 giugno 2012 0

Etichette alimentari: in arrivo il “bollino intelligente” per verificare il grado di freschezza degli alimenti nel supermercato

Di admin

Da Giovanni D’Agata riceviamo e pubblichiamo: Con l’enorme sviluppo dei prodotti alimentari preconfezionati, è cresciuta l’importanza dell’etichettatura. A norma di legge, si intende per etichettatura un insieme di informazioni a vantaggio del consumatore e cioè delle menzioni, delle indicazioni, dei marchi di fabbrica o di commercio, delle immagini o dei simboli che si riferiscono al prodotto alimentare e che figurano direttamente sull’imballaggio o su un’etichetta appostavi o sul dispositivo di chiusura o su cartelli, anelli o fascette legati al prodotto medesimo, o sui documenti di accompagnamento del prodotto alimentare. Le etichette poste sugli alimenti, ci danno delle informazioni utili, ma spesso non esaustive. Ad esempio, ci sono alimenti che vanno consumati entro una certa data. Può capitare che quel determinato alimento può essere consumato anche un paio di giorni dopo la data di scadenza. Viceversa, alcuni frutti dalla bella apparenza possono essere già marci dentro. Per questi motivi il ricercatore biochimico dell’Università di Boston, il dottor Hu Tao, ha inventato il “bollino intelligente”. per sapere a che punto gli alimenti siano sani e con capacità nutritive intatte. Tutto nasce dalla necessità di capire quando gli alimenti raggiungono l’apice della loro capacità nutritiva, per trarne il massimo beneficio in termini nutrizionali. Tuttavia, la vista può ingannarci. Così ogni giorno milioni di tonnellate di cibo sono gettate via inutilmente”. Le attuali etichette non sono precise. Infatti, dice il dottor Hu Tao, esse indicano il ragionevole limite di tempo entro cui l’alimento, se ben conservato, si può consumare. Però tale scadenza si basa su un calcolo: il limite temporale segnalato serve ad evitare possibili intossicazioni alimentari. Ma a volte il cibo potrebbe essere mangiato anche un paio di giorni dopo la data indicata sulla confezione. A questo punto entra in gioco il “bollino intelligente”, che mostra al consumatore il processo di maturazione di ogni alimento, giorno per giorno, in modo che si possa essere certi che il cibo si può mangiare e che abbia completamente i suoi valori nutritivi. Il bollino intelligente è un cerotto adesivo, semitrasparente, di forma rotonda e di dimensioni paragonabili a quelle di una moneta di due euro. Nel centro del bollino vi è il cuore tecnologico, cioè la parte “intelligente” dell’invenzione. L’adesivo, assai potente, può adattarsi sia alle superfici lisce, come quella di una mela, sia alle ruvide, come quella di un ananas. Gli scienziati hanno stabilito che nel processo di maturazione le cellule che compongono il cibo disperdono un debolissimo campo elettrico. A mano a mano che l’alimento marcisce, questo campo aumenta d’intensità. Abbiamo quindi pensato che porre sulla superficie dell’alimento un sensore capace di cambiare colore al variare di questo campo potesse rappresentare una soluzione al problema. Il sensore, contenuto sul bollino, è composto di microscopici filamenti d’oro e di una particolare seta, opportunamente trattata in laboratorio. L’oro cattura le variazioni elettriche e le trasmette alla seta che, a mano a mano che le riceve, cambia colore”. Il “bollino intelligente” può essere posto su uova, frutta, verdura e formaggi ma potrebbe in futuro essere posto su alimenti liquidi come il latte. Le quantità d’oro e di seta sono talmente piccole che, anche se ingerite, non provocherebbero alcuna conseguenza. Per Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti, sicuramente con la vita frenetica dei nostri giorni il bollino intelligente è una invenzione utile al fine di avere la certezza di acquistare sempre i prodotti migliori prestando attenzione alla loro composizione e alla loro freschezza. Semplicemente, perchè molte volte non siamo in grado di leggere un’etichetta alimentare. Leggere l’etichetta è l’unico strumento che abbiamo a disposizione per conoscere le caratteristiche di un prodotto; il suo scopo è quello di informare e tutelare l’acquirente in modo corretto e più possibile trasparente.

5 giugno 2012 0

26enne in difficoltà alla “montagna spaccata”, salvato dalla Guardia Costiera

Di admin

Stamane, verso le ore 1300, il personale della Guardia Costiera di Gaeta ha provveduto a trarre in salvo un bagnante in difficoltà nelle acque antistanti la spiaggia di Serapo. Tramite il numero blu per le emergenze in mare 1530, uno stabilimento balneare della spiaggia di Serapo segnalava la presenza di un bagnante in difficoltà in prossimità della zona denominata “Montagna Spaccata”. Le condizioni marine avverse, presenti in zona, impedivano allo stesso di rientrare a terra oltreché rendevano impossibile ogni intervento con la imbarcazione adibita al servizio di salvataggio. Essendo la zona dell’evento in prossimità di una scogliera, veniva inviato in zona il Gommone B30, più idoneo e performante ad operare vicino alle pareti rocciose. Il gommone della Guardia Costiera di Gaeta giungeva in zona ed individuata la persona la traeva a bordo del mezzo nautico. Accertate le buone condizioni di salute si provvedeva a condurlo a terra. La balneazione deve essere fatta sempre con prudenza, in particolar modo allorquando le condizioni del mare non sono favorevoli.

5 giugno 2012 0

La Regione Lazio chiede a Equitalia Sud di riscuotere i bolli auto per gli anni 2006, 2007 e 2009

Di admin

I possessori di autoveicoli residenti nel Lazio, stanno ricevendo dalla Regione la richiesta di pagamento del bollo auto per gli anni 2006, 2007 e 2009, tramite le cartelle di Equitalia Sud, alla quale è stato dato l’incarico di riscuotere le somme relative a tali annualità, per i contribuenti che risulterebbero non essere in regola con i pagamenti. Nella cartella sono riportati tutti i dettagli della richiesta di pagamento, formulata in base ai dati (targa dell’autoveicolo, motivo della richiesta, ecc.), forniti alla Regione Lazio dall’Aci. Per la tassa relativa al 2009, la Regione Lazio ha disposto, con la Legge regionale. 12/2011( art. 1 comma 85), l’iscrizione a ruolo delle somme dovute, senza la loro preventiva contestazione tramite avviso di accertamento. Per agevolare l’attività di informazione e assistenza ai cittadini interessati, e per la presentazione di eventuali contestazioni (memoria difensiva) contro la pretesa tributaria, è stato predisposto e inserito, all’interno della cartella, un foglio aggiuntivo, redatto dalla Regione Lazio. Nel foglio i contribuenti troveranno tutte le notizie riguardanti gli uffici e i recapiti a cui rivolgersi. Gli uffici a disposizione, su tutto il territorio regionale, sono circa 250 e il cittadino potrà recarsi in quello a lui più vicino (uffici provinciali ACI, delegazioni ACI, agenzie autorizzate, Sportello regionale per l’assistenza al contenzioso tassa automobilistica). L’elenco dei uffici è riportato sul sito istituzionale www.regione.lazio.it (argomenti>tributi regionali>contenzioso) della Regione Lazio. Per informazioni e assistenza, si può chiamare il numero verde 800.909.120 della Regione Lazio. Le eventuali memorie difensive, potranno essere presentate, oltre che presso gli uffici indicati, anche a mezzo PEC, posta elettronica e fax, agli indirizzi e numeri di riferimento riportati nel sopra citato foglio aggiuntivo. Agli sportelli di Equitalia Sud devono presentarsi solamente le persone che intendono pagare, perché riconoscono corretta la richiesta della Regione Lazio.

5 giugno 2012 0

Nuove scoperte per prevenire l’Alzheimer nei pazienti ipertesi. Lo studio dei cardiologi Neuromed apre nuove possibilità teurapetiche

Di admin

È appena stato pubblicato su Hypertension, la più prestigiosa rivista internazionale di ricerche sull’ipertensione arteriosa, edita dall’American Heart Association, uno studio condotto presso l’IRCSS Neuromed dal gruppo del Prof. Giuseppe Lembo e coordinato dalla dottoressa Daniela Carnevale. Il lavoro segna un passo in avanti rispetto alle conoscenze attuali sull’influenza dell’ipertensione arteriosa nell’insorgenza della malattia di Alzheimer evidenziando come la malattia vascolare può influenzare i processi neurodegenerativi che conducono al decadimento cognitivo tipico dell’Alzheimer. Il gruppo di ricercatori al lavoro con il Prof. Lembo ha infatti scoperto che l’aumento della pressione arteriosa altera le cellule endoteliali delle arterie cerebrali, a livello della cosiddetta barriera emato-encefalica, facilitando l’afflusso dei peptidi di beta-amiloide, principali responsabili dei danni al cervello che conducono al morbo di Alzheimer. Lo studio, che è stato ideato ed interamente realizzato al Neuromed in collaborazione con l’Università Sapienza di Roma, ha ricevuto il supporto di alcuni dei migliori gruppi di ricerca statunitensi nel campo del morbo di Alzheimer, quali l’Università di Rochester, l’Università della California e l’Università del Kansas, che hanno messo a disposizione alcuni materiali per sostenere la ricerca. L’aspetto particolarmente rilevante, che è emerso dallo studio, è l’aver rivelato i meccanismi coinvolti a livello molecolare oltre ai fenomeni macroscopici che legano l’ipertensione arteriosa al morbo di Alzheimer. Infatti, è stato dimostrato che il trasporto del peptide di beta-amiloide nel cervello avviene ad opera di RAGE, una proteina che si trova sulla membrana delle cellule endoteliali a livello della barriera emato-encefalica. La quantità di RAGE presente in queste cellule aumenta in conseguenza dell’aumento della pressione arteriosa. Questa importante scoperta comporterà la possibilità di affrontare con nuove terapie le alterazioni nella memoria e nel comportamento, tipiche del morbo di Alzheimer e indotte dall’ipertensione arteriosa, tramite l’inibizione di RAGE mediante approcci di ingegneria genetica e anche con nuovi farmaci recentemente messi a punto. Questo risultato apre interessanti prospettive traslazionali, con la possibilità di una più efficace prevenzione e terapia della demenza di Alzheimer nei pazienti affetti da patologie vascolari.

5 giugno 2012 0

1° Trofeo Nazionale Libertas, Corsa Open di Montagna, a Colle San Magno

Di admin

Uno scenario suggestivo e particolare, le faggete e i lecceti del comprensorio di Colle San Magno, per una tre giorni di sport, natura e cultura, che andrà in scena nel prossimo fine settimana, dall’8 al 10 giugno. Stiamo parlando del 1° Trofeo Nazionale Libertas, Corsa Open di Montagna, organizzato dal Centro Sportivo Provinciale Libertas del presidente Antonio Fascetti, in collaborazione con l’ASD l’Iitinerario q 1669 – Gruppo Escursionisti Roccaseccani del presidente Giancarlo Lucci, con il contributo del Comune di Colle San Magno e il patrocinio della Regione Lascio, della Provincia di Frosinone, del Coni provinciale e del Comune di Terelle. Tanti gli atleti partecipanti, sono previsti almeno duecento presenze che, da tutta Italia, si ritroveranno nel piccolo centro montano per affrontarsi nelle cinque discipline in cui è articolata la gara: escursionismo, trekking, corsa alpina, equitazione e mountan bike. Non solo sport nella tre giorni di Colle San Magno, ma anche convegni, mostre di antiquariato e prodotti tipici, a dimostrazione delle potenzialità turistiche di questo piccolo centro, un gioiello dal punto di vista paesaggistico, consigliato agli amanti della natura e della camminata. Si parte nella giornata di venerdì, alle ore 18, con un convegno nella Sala consiliare del Comune dal titolo, “Un sentiero per la salute: il movimento efficace a qualsiasi età”. Relatori il dott. Crescenzo Nota, Lorenzo Alfano, Tecnico e manager Bikerestreme Cassino e Giancarlo Lucci, Istruttore nazionale di Escursionismo; seguirà la posa di targhe commemorative a cura della locale Amministrazione. Sabato 8 giugno, alle ore 18, prima gara, quella di Mountan Bike. Partenza da Piazza Umberto I, salita per il serbatoio, fino al Santuario della Madonna dell’Assunta sul Monte Asprano e ritorno a Piazza Umberto I attraverso lo sterrato del sentiero Natura. Il percorso andrà ripetuto 4 volte. Trekking: individuale e a squadre, di km 11, con arrivo al monte Pozzacone, 1300 mt, dislivello di 600 mt. Si tratta di una traversata con pernottamento in tenda o in rifugio. Si parte alle 17 di sabato da località Tigione, si arriva fino a Rifugio Pozzacone, pernottamento in autonomia, distribuita solo acqua e ritorno la domenica, con partenza alle 7,30, attraverso le Settare per l’arrivo alle Scannale. La serata di sabato, tutti in piazza Umberto I, per la degustazione dei prodotti tipici della zona. Domenica mattina, terzo giorno di appuntamenti, con le gare vere e proprie. Escursionismo: individuale e a squadre, con ascensione da Località Scannale fino al Monte Occhio, a 1100 mt, dislivello 470 mt, 5 Km A/R. Riservato a cadetti, ragazzi, juniores, adulti, seniores, veterani e master. Corsa alpina, con itinerario Tigione, monte Pozzacone, la Forcella, Iannole, Settare e Scannale. Infine una prova di equitazione, specialità endurance, a passo e trotto, su percorso montano con partenza da Scannale, arrivo a Monte Obachelle e di nuovo Scannale. Conclusione della manifestazione in piazza Municipio, con una dimostrazione sportiva e contemporaneamente apertura della mostra mercato di antiquariato e prodotti tipici a cura della Pro Loco. Per informazioni e partecipazione contattare: la Segreteria provinciale Libertas, in particolare il sig. Antonio Fascetti: antoniofascetti@alice.it; 0775/227144. Oppure la Segreteria del Gruppo escursionisti roccaseccani, in particolare il presidente Giancarlo Lucci: fr183@clubmail.it; 347/0365192.

5 giugno 2012 0

Da tre giorni disperso sui monti di Patrica, timori per le sorti di un 87enne

Di redazione

C’è angoscia a Patrica per le sorti di un 87enne del posto di cui non si hanno più notizie da domenica. Le ricerche si sono concentrate su Colle San Giovanni e stanno partecipando unità cinofile e esperti cartografi dei vigili del fuoco, oltre a carabinieri e soccorso alpino, dell’anziano ancora nessuna traccia. A lanciare l’allarme sono stati i parenti che non lo hanno più visto rientrare.