Giorno: 20 giugno 2012

20 giugno 2012 0

Abbruzzese: “Via libera del Consiglio a cinque provvedimenti grazie alla sinergia tra forze politiche”

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

“Sono estremamente soddisfatto per come si è svolta la seduta di oggi del Consiglio regionale. Con grande senso di responsabilità siamo riusciti a portare in approvazione cinque importanti provvedimenti che andranno innanzitutto a beneficio dei territori. Mi riferisco al rinnovo della Consulta femminile regionale per le Pari Opportunità, al nuovo regolamento per le elezioni dei componenti del Consiglio per le Autonomie Locali, all’approvazione dei Piani di bacino interregionale del Fiume Fiora e del Fiume Tronto e al via libera dato al Piano della riserva naturale protetta di Nazzano, Tevere-Farfa. Si tratta di atti concreti e tangibili, che dimostrano quanto sia necessario per tutte le forze politiche continuare a lavorare in sinergia fra loro nell’interesse di tutti i cittadini del Lazio”. Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio, al termine della seduta di oggi.

 

20 giugno 2012 0

Rifiuti – Montino (Pd): “L’infrazione non c’è più, l’emergenza resta tal quale”

Di redazionecassino1

“La procedura d’infrazione non c’è più, il problema rifiuti però rimane tal quale. Secondo le anticipazioni della Presidente Polverini la Commissione europea domani sancirà la chiusura della messa in mora aperta nel 2002. E’ una notizia di cui prendiamo atto, anche se per esprimere un giudizio più completo aspettiamo di vedere quanto scriverà la UE. In ogni caso, se le carte sono a posto, il problema è tutto da risolvere. Anzi quelle carte lo hanno complicato tanto da arrivare all’impasse attuale con la Polverini alla finestra e Alemanno in fuga perenne. In concreto siamo al paradosso totale: il piano va bene, ma Malagrotta resterà ancora aperta, come aperta rimane l’altra procedura d’infrazione europea pendente sulla discarica della Valle Galeria che continuerà a ricevere rifiuti non trattati per tutto il 2012, gli impianti di trattamento continuano a non funzionare, nessuno vuole una discarica per il tal quale di Alemanno e infatti ancora non è stata individuata. Il piano che ha convinto la Ue a togliere la minaccia di sanzioni, prevede che entro la fine dell’anno si raggiunga il 65% di raccolta differenziata. A Roma siamo al 25%. Il piano, secondo i cantori della Giunta è magico, ma già si preparano le carte per chiedere deroghe su deroghe. L’infrazione non c’è più, il tal quale sì: 2000 tonnellate al giorno. La maggioranza regionale gioisce. E’ il Lazio della Polverini : carte tante, soluzioni nessuna.

20 giugno 2012 0

Rifiuti – Abbruzzese: “Bene Polverini, la chiusura di infrazione dell’UE è un’ottima notizia”

Di redazionecassino1

“Una buona notizia che, come ha voluto giustamente sottolineare la presidente Polverini, restituisce al Lazio e soprattutto ai cittadini la rispettabilità e la credibilità che si merita un territorio che è centrale non solo per la posizione geografica che occupa, ma per il ruolo strategico che può vantare da un punto di vista economico, culturale e sociale”. Così Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio ha commentato la notizia sulla chiusura della procedura di infrazione sul piano rifiuti da parte della Commissione europea.

“Questa assemblea regionale ha approvato nei mesi scorsi il nuovo Piano Rifiuti e solo una settimana fa ci siamo riuniti in seduta straordinaria approvando una mozione unitaria. Al di sopra delle nostre teste – ha aggiunto Abbruzzese – pendeva infatti la spada di Damocle del richiamo che ci era stato fatto dall’Europa, un richiamo che ci ha obbligato in questi due anni di legislatura ad essere risoluti e spediti e che oggiAggiungi un appuntamento per oggi conferma ai cittadini quanto l’attuale Giunta Polverini, diversamente da quanto è stato fatto in passato, si sia distinta per capacità decisionali anche in condizioni emergenziali”.

 

20 giugno 2012 0

Rifiuti: Bonessio (Verdi), Polverini evita, forse, la multa ma la differenziata a Roma è all’11%

Di redazionecassino1

«Se la notizia della chiusura d’infrazione Ue sui rifiuti fosse confermata saremmo contenti che almeno questa volta i contribuenti stiano “risparmiando” sulle multe europee. – afferma il Presidente dei Verdi del Lazio, Nando Bonessio – Ci aspettiamo che le tanti voci che ora osannano l’operato della giunta, chiedano un aumento delle risorse per la differenziata che sembra essere, stando alle dichiarazioni in Commissione Ecomafia di oggi del Commissario Sottile, ai minimi storici: l’11%. Domani un nuovo appuntamento per domani comunque ci aspettiamo che la Giunta diffonda il documento della Ue e abbiamo seri dubbi che la nota riguardi la procedura relativa al piano del 2002 (Verzaschi-Storace) e non attenga invece al Piano rifiuti approvato il 18 gennaio 2012 in Consiglio Regionale».

 

20 giugno 2012 0

Ruspandini: ” Rifiuti, la Commissione Europea promuove la Regione Lazio”

Di redazionecassino1

<Una notizia che ci riempie di soddisfazione, quella giunta oggi da Bruxelles, dove la Commissione europea ha chiuso la procedura di infrazione contro l’Italia per il piano di gestione dei rifiuti del Lazio>. Ad affermarlo è l’assessore provinciale all’Ambiente Massimo Ruspandini. Che ha proseguito: <La decisione della Commissione europea rende giustizia al territorio laziale ed al lavoro svolto dalla giunta guidata da Renata Polverini, ma soprattutto è una notizia importante, che accogliamo con piacere, perché ha come obiettivo il bene dei cittadini del Lazio e quindi anche della provincia di Frosinone. Di fatto – ha aggiunto l’esponente del Pdl che ha sposato appieno le parole ed i commenti della Polverini – con quanto stabilito oggi si riconoscono la bontà e la qualità del piano approvato dall’Amministrazione regionale, così premiando il buon operato della Giunta fugando nel contempo anche i timori espressi dal ministero nelle scorse settimane>.

Ruspandini ha poi evidenziato come con l’atto odierno si ponga fine <a qualsiasi strumentalizzazione su un provvedimento che garantisce finalmente le basi per un ciclo integrato dei rifiuti nel Lazio>. Lo ha affermato anche la Polverini: <Attraverso il Piano rifiuti, dopo anni di attesa, tiriamo fuori questa regione da una situazione di inosservanza delle norme europee in cui era stata lasciata dalle passate amministrazioni>. Quindi, stoccata finale per le opposizioni: <La decisione della Commissione europea è una pietra tombale posta sulle tante stupidaggini a cui l’opposizione ci ha sottoposto in questi ultimi anni in materia di rifiuti>.

20 giugno 2012 0

Iannarilli: “La Provincia partecipa ufficialmente alla manifestazione contro la soppressione del Tribunale di Cassino”

Di redazionecassino1

Giovedì prossimo la Provincia di Frosinone parteciperà ufficialmente alla manifestazione contro la soppressione del Tribunale di Cassino, che si terrà alle ore 17,30 in Piazza Labriola.

“Sarò presente – afferma il Presidente Iannarilli – per testimoniare non solo la mia convinta contrarietà alla chiusura di una Istituzione tanto importante per il nostro territorio, specie in una zona difficile come è il Cassinate. Intendo rappresentare la popolazione unita della nostra provincia che difende il proprio territorio e le rappresentanze istituzionali che in esso sono presenti. La Provincia di Frosinone, dunque, sarà presente anche con il suo Gonfalone proprio a tale scopo. Ho già manifestato nelle sedi Ministeriali i motivi della nostra contrarietà alla chiusura del Tribunale di Cassino e ho chiesto di essere ricevuto quanto prima dal Ministro competente”.

Sono stati invitati a partecipare gli Assessori provinciali e i Consiglieri provinciali di maggioranza.

20 giugno 2012 0

Abbruzzese: “Parteciperò alla manifestazione in difesa del Tribunale”

Di redazionecassino1

Il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mario Abbruzzese, domani 21 giugno parteciperà, alle ore 17.30, a Cassino, in Piazza De Gasperi, alla manifestazione organizzata dai comitati in difesa del Tribunale cittadino. A seguito del presidente ci sarà il gonfalone della Regione Lazio.

“Sono pronto a difendere il tribunale anche scendendo in piazza contro una eventuale chiusura che non ho condiviso dall’inizio e per la quale mi sono battuto con tutti i mezzi finanche all’approvazione di una mozione in Consiglio regionale che tutte le forze politiche unanimemente hanno condiviso. Ribadisco che una eventuale soppressione rappresenterebbe la perdita di un presidio a favore della giustizia e della legalità”, ha detto Abbruzzese.

 

20 giugno 2012 2

Caldo e polemiche, salta il concorso per i vigili urbani di Cassino

Di redazione

Caldo e polemiche, rinviato il concorso per i vigili urbani di Cassino. Oggi pomeriggio alle 17, presso la sede della Folcara dell’Università di Cassino, era prevista la prova d’esame per stilare la graduatoria di assunzione per quattro vigili urbani stagionali a Cassino. L’aria condizionata rotta, secondo alcuni, in maniera sospetta dalle 11 di questa mattina, non ha potuto refrigerare i locali all’interno dei quali si sono assiepati 191 dei 232 candidati che hanno presentato domanda. La commissione, presieduta dal comandante della Municipale di Cassino Giuseppe Acquaro, e da altri due vicecomandanti, dopo aver accreditato e verificato le identità dei candidati, si stavano preparando a consegnare i quesiti dell’esame quando le lamentele della gente per la calura all’interno dell’aula, l’andirivieni dei candidati che entravano ed uscivano alla ricerca di refrigerio e di acqua,ma anche le polemiche sui requisiti che davano punteggio (in particolare agli ausiliari del traffico) e la tipologia dei test, che permettevano la correzione delle risposte, hanno fatto salire oltremodo la temperatura fino a che qualcuno ha richiesto l’intervento di polizia e carabinieri. A quel punto la prova era compromessa e l’esame è stato rinviato a data da destinarsi. “Sono venute meno le condizioni di sicurezza dei candidati e della necessaria trasparenza e correttezza dell’esame – ha detto il presidente di commissione Acquaro – quindi abbiamo deciso per il rinvio ancora prima di consegnare i quesiti”. Con una telefonata anonima al nostro giornale, uno dei candidati racconta la vicenda vista dalla sua parte. “Innanzitutto è una vergogna che in una sede universitaria, dove gli studenti, nonostante la crisi, pagano fior di quattrini per le tasse, si rompa l’aria condizionata e questa non viene immediatamente riparata. A proposito del concorso di oggi, ho trovato scandaloso che l’esame permettesse la correzione delle risposte e ho trovato singolare che i quesiti girassero da una parte all’altra in attesa di essere fotocopiati e distribuiti dando l’impressione che tutti già lo conoscessero. E poi un’ora di attesa in quel caldo è stato allucinante. Abbiamo anche contestato i titoli preferenziali che danno un punteggio alto ai dipendenti comunali annoverando tra questi anche gli ausiliari del traffico che sono, invece, dipendenti di società private”. Motivazioni che Acquaro etichetta come pretestuose. “Nulla da dire sul caldo che era asfissiante, ma per quanto riguarda i quesiti, abbiamo deciso di fotocopiare l’originale all’interno dell’Università, poco prima di consegnarli ai candidati proprio per assicurare la massima trasparenza. Per quanto riguarda i titoli preferenziali è una questione che andava sollevata successivamente all’esame e che con lo stesso non c’entrano nulla”. Ermanno Amedei

20 giugno 2012 0

AIDAA: Moria di cuccioli e cani adulti al canile di Maddaloni

Di redazionecassino1

Allarme epidemia nel canile di Maddaloni a Caserta dove in pochi giorni sono morti circa 40 degli ottanta cuccioli presenti a causa di una epidemia di Gastroenterite. Inoltre nello stesso canile che ospita quasi mille cani (la legge prevede che al massimo ne possano essere ospitati 200 per canile) ogni giorni muoiono per diverse patologie diversi cani adulti. L’associazione italiana difesa animali ed ambiente – aidaa attraverso il suo presidente nazionale Lorenzo Croce e la responsabile del Lazio della medesima associazione Paola Mariotti (incaricata di seguire la vicenda) lancia l’allarme e proprio oggi ha inviato una denuncia alla procura della repubblica di Caserta ed al comando dei nas dei carabineri del ministero della sanità per chiedere un intervento immediato al fine di mettere in sicurezza sotto il profilo veterinario il canile di Maddaloni e allo stesso tempo di avviare una serie di verifiche sul benessere dei cani presenti e di accertare eventuali responsabilità sulla situazione generale del canile che gli animalisti definiscono oltre ogni limite di tollerabilità. per info 3478883546-3926552051

20 giugno 2012 0

Esce per fare un giro in moto, corpo di 38enne di San Giorgio trovato stamattina in un campo

Di redazione

E’ uscito di strada ieri sera sulla Cassino Formia e lo hanno trovao cadavere questa mattina. E’ la triste e sfortunata vicenda che ha visto un uomo di 38 anni, sposato e padre di due figli, perdere la vita a San Giorgio a Liri. L’uomo, che di mestiere fa l’operaio, è uscito di casa per fare un giro sulla sua moto e non è più rientrato. Allarmata, lo ha aspettato ma questa mattina è arrivata la terribile notizia: Michele Di Norcia è morto e, il suo corpo è stato ritrovato solamente alle 7.30 da alcuni operai che, incuriositi dalla scia lasciata dalla moto nell’erba alta, l’hanno seguita fino a ritrovare i rottami del ciclomotore e, purtroppo, anche il corpo esanime del 38enne. Probabilmente l’uomo, ieri sera, h perso il controllo del suo mezzo finendo in un appezzamento di terreno su cui l’erba era molto alta. Proprio la vegetazione rigogliosa ha nascosto la tragedia fino a questa mattina. Er. Am.