Giorno: 23 giugno 2012

23 giugno 2012 0

Si perde in montagna cercando origano rimanendo bloccato in prossimità di un burrone, 43enne salvato dal Soccorso Alpino

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

E’ stato recuperato nel pomeriggio di oggi un uomo di Campochiaro (Cb), L.D. di anni 43, che si era disperso nei boschi, dove si era recato in mattinata alla ricerca di origano. Avendo perso l’orientamento, l’uomo si è ritrovato all’improvviso in prossimità di un burrone, dove è rimasto bloccato per circa tre ore, riuscendo però ad avvertire tramite cellulare i Carabinieri del paese, che hanno attivato la catena del soccorso. I Tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico, allertati alle 15.30 dalla Prefettura di Campobasso, sono immediatamente arrivati sul posto, effettuando un complesso intervento in parete, mettendo in atto competenze ed abilità estremamente specialistiche ed impegnative manovre di corda. Nel giro di un’ora, l’uomo è stato messo in salvo. Visitato dai sanitari del 118, è risultato in buone condizioni, anche se molto spaventato dalla brutta avventura appena vissuta.

23 giugno 2012 0

Fardelli: “Domani parte E…state a Caira 2012”

Di redazionecassino1

“Domani parte la prima edizione di ‘E…state a Caira 2012’. Si tratta di una manifestazione, a cura dell’Associazione ‘Il carro di Tespi’ e della Pro Loco di Cassino, che dal 24 giugno al 5 agosto allieterà le serate di quanti vivono nella popolosa frazione di Caira. Tutti gli eventi che fanno parte della rassegna estiva, ovviamente, si inseriscono nel cartellone di spettacoli curato dal Comune di Cassino e mi fa piacere che finalmente, oltre al centro della città, si sia pensato anche alle frazioni. Sono veramente felice di aver condiviso, con moltissimi amici di Caira, l’organizzazione di diverse serate da passare insieme e sono certo che le proposte in calendario, riservate ad ogni fascia di età, accontenteranno tutti quanti vorranno prendere parte a questo meseAggiungi un appuntamento per questo mese e mezzo di eventi. A tal proposito voglio ringraziare sin da ora i tanti giovani e gli amici che hanno condiviso con me questo intinerario estivo, pensato e voluto fortemente a beneficio di un’intera collettività. Un ringraziamento va anche alla Pro Loco di Cassino ed al Presidente Andrea Incagnoli, nonché al Comune di Cassino, con in testa il sindaco, Giuseppe Golini Petrarcone, per l’impegno nella realizzazione di questo programma. L’appuntamento è quindi per domenica 24 giugno con il primo evento in programma alle 9.00, quando avrà luogo il raduno di auto d’epoca che sosteranno nella zona centrale del paese. La domenica pomeriggio, invece, sarà dedicata ai bambini con ludoteca all’aperto, gonfiabili e giochi di varia natura, fino a giungere alla sera, quando alle 20.45 verrà proiettata su maxischermo la diretta della partita, valevole per i quarti di finale del campionato europeo, Italia – Inghilterra. L’obiettivo è quindi quello di rendere ancor più viva la frazione di Caira grazie al prezioso apporto di tutte le associazioni locali che, senza ombra di dubbio, ricoprono nell’arco dell’intero anno un ruolo fondamentale per tutti i cittadini di Caira e di Cassino in generale.” A rifrirlo in una nota il Presidente del Consiglio Comunale di Cassino Marino Fardelli

23 giugno 2012 0

CSKS Club esami per i piccoli karate-ka frentani

Di redazionecassino1

Si svolgerà domani, domenica 24 giugno, presso il Palazzetto dello Sport di Lanciano (Chieti) Saggio ed Esami di fine stagione per gli Allievi del M° Pietro Antonacci del C.S.K.S. CLUB LANCIANO e per gli Allievi del Settore Karate Palestra Lion Gym di Atessa. Il programma prevede l’inizio delle dimostrazioni dei piccoli alle ore 19,00 circa e l’inizio degli esami di cintura alle ore 19,40 circa. Gli esami  si svolgeranno su tre aree con tre commissioni d’esami formate da Arbitri Internazionali, Maestri e Cinture Nere. Alla fine degli esami intorno alle ore 21,00 circa è prevista la presentazione degli Atleti Agonisti che si esibiranno in spettacolari esibizioni di Karate nelle varie specialità, Kata e Kumite,  individuale, a coppie e a squadre. Il tutto si concluderà per le ore 21,30 circa con la premiazione degli Agonisti dei Settori Karate e Podismo e con la consegna dei diplomi e cinture a tutti gli esaminati.

Tra i vari ospiti è prevista la presenza del Sindaco della Città di Lanciano Dott. Mario Pupillo e dell’emittente TVQ.

23 giugno 2012 0

Ad Ausonia un evento scacchistico d’eccezione

Di redazionecassino1

Si preannuncia come l’Evento per antonomasia che la provincia di Frosinone vedrà questa estate, per quanto riguarda gli scacchi, e ad ospitarlo sarà Ausonia. Il “I semilampo Museo della pietra”, che si terrà il primo luglio, offrirà infatti agli scacchisti che vorranno parteciparvi un mix ludico e turistico che pochi altri eventi riescono a mettere insieme.

Da un punto di vista prettamente agonistico il torneo è omologato per le variazioni elo rapid, quel punteggio che la Federazione scacchistica italiana attribuisce agli atleti sulle cadenze brevi, quelle partite in cui si hanno a disposizione dai trenta minuti in giù.

Per quanto riguarda invece l’aspetto turistico il borgo di Ausonia, e in particolare il Museo della pietra, saranno uno scenario originale dove visitare il prezioso scrigno turistico del paese. Del resto la stessa sala di gioco, una chiesa sconsacrata, incastonata nel centro storico, offrirà a scacchisti e accompagnatori una suggestiva location. Gli organizzatori, il settore scacchi della polisportiva di Ausonia Asd Sporting Club e l’Accademia scacchistica ciociara, hanno fortemente voluto un evento che si propone anche di alzare il livello delle competizioni sulle 64 case che si sono avute nell’ultimo anno nella provincia di Frosinone, dove l’Accademia ha organizzato diversi tornei semilampo tra Frosinone, Sora e Cassino, solo per citare i centri più grandi.

L’impegno dell’Asd Sporting per la realizzazione del torneo ha trovato subito l’appoggio dell’Accademia, ma ha naturalmente sfondato una porta aperta anche nel comune di Ausonia dove gli amministratori hanno fin da subito mostrato interesse per il progetto, concedendo poi l’uso dei locali e sostenendo l’associazione sportiva nella realizzazione pratica dell’evento.

Un evento, non dimentichiamolo, che grazie agli sponsor pubblici e privati, è riuscito a mettere insieme un montepremi di 810 euro avendo quindi un certo risvolto anche nel panorama nazionale. Non resta da vedere la riuscita dello stesso con la partecipazione del maggior numero di giocatori possibili e con un gioco di qualità che i professionisti sapranno garantire.

Dopo la preiscrizione di alcuni maestri e di un maestro internazionale, ci si avvicina alla data dell’evento continuando a raccogliere quante più adesioni possibili di giocatori di livello e appassionati nella convinzione che il “I semilampo Museo della pietra” non tradisca le aspettative e possa essere il primo di una serie di eventi di successo.

Per informazioni: 347 3265344 e – via mail – mayo71.mp@gmail.com

 

Sergio Procacci

23 giugno 2012 0

Decine di macchine “rigate” ad Atina, i carabinieri fermano un 75enne colto da raptus

Di redazione

Uno strano raptus lo portava a “rigare” le auto che aveva vicino quando ne veniva colto. Ieri mattina a Pontemelfa di Atina i carabinieri della stazione lo hanno “beccato” in flagranza proprio quando con un oggetto appuntito, stava lasciando il segno sull’ennesima carrozzeria. La gente del posto da una decina di giorni aveva segnalato ai militari il verificarsi degli spiacevoli danneggiamenti e, finalmente, ieri mattina, i carabinieri della stazione di Atina, coordinati dal tenente Massimo Esposito, hanno dato un volto all’uomo. Si tratta di un 75enne del posto che ha ammesso di aver danneggiato almeno 20 autovetture ma ha anche detto di non poter far a meno di farlo a causa di una specie di raptus irrefrenabile. Al momento è scattata la denuncia per danneggiamenti.

23 giugno 2012 0

Sequestrati a Ponza 50 punti di ormeggio abusivi

Di redazione

Nell’ambito della attività svolta dalla Guardia Costiera di Ponza, finalizzata al controllo sul demanio marittimo e sugli specchi acquei ricandenti nell’ambito dell’area di giurisdizione, si e’ proceduto ad una serie di controlli a terra ed a mare che hanno portato al sequestro di circa 50 punti di ormeggio abusivi in localita Cala Feola – Isola di Ponza. L’attività ha visto impegnato il personale in forza all’Ufficio Circondariale marittimo che ha operato con il supporto del personale del Compartimento Marittimo di Gaeta. A seguito dell’attività di controllo, effettuato via mare con un Mezzo nautico veloce G.C.A80, sono stati sequestrati circa cinquanta ormeggi abusivi con comunicazione di notizia di reato alla competente autorità giudiziaria per violazione delle norme afferenti la Sicurezza della Navigazione marittima e l’occupazione abusiva del pubblico demanio marittimo. L’occupazione di uno specchio acqueo in uso esclusivo, infatti, può avvenira solo previo rilascio di una Concessione demaniale, pertanto in assensa di tale titolo, si confifurano i reati previsti dal Codice della Navigazione (art.1161 e art 1231 del Codice della Navigazione punito con l’arresto fino a 6 mesi). L’operazione effettuata questa mattina sarà seguita da una serie di indagini volte ad accertare gli autori dei reati, in cui verrà impiegato anche personale subacqueo e ciò anche in considerazione del fatto che sui fondali è presente una prateria di posidonia. Sono stati già effettuati e seguiranno nei prossimi giorni anche delle verifiche su tutte le aree oggetto di concessioni demaniali ricadenti nell’area di giurisidizione, che ricomprende le isole pontine.

23 giugno 2012 0

Fanno spesa al centro commerciale di Lanciano ma non pagano, tre donne in manette

Di redazione

Tre donne dopo aver fatto “spesa” al centro commerciale Leclerc di Lanciano per loro e le rispettive famiglie, bene occultando numerosissimi prodotti all’interno di capienti borse, hanno poi cercato di superare i tornelli, allontanandosi dal supermercato tralasciando di pagare. Solari e lozioni dopo sole, per adulti e per bambini, di varie marche, bagnoschiuma, sapone liquido e deodoranti, infradito mare e accappatoi, creme fluide ed olio satinante, ma anche un pigiama bimbo, latte in polvere e degli omogeneizzati. Il tutto per un ammontare complessivo di circa € 300,00. Ma la solerzia con cui le tre avevano intascato i prodotti non era passata, evidentemente, inosservata al personale sorvegliante del reparto, che, bloccate le donne al di là dei tornelli, quindi dopo che le stesse avevano oltrepassato l’area casse senza pagare i molti prodotti presi, aveva chiesto loro di svuotare le borse, cosa che le stesse avevano fatto senza opporre resistenza alcuna. Richiesto l’intervento dei carabinieri, si era provveduto a passare in rassegna i filmati del sistema di videosorveglianza interna, da cui si era potuto vedere chiaramente che, dopo aver fatto incetta dei prodotti, le donne si erano spostate nel reparto auto dove, credendo di non essere osservate, avevano provveduto ad occultare ben bene tutta la merce che avevano poc’anzi riposto nel carrello. Giunte alle casse, provvedevano al solo pagamento di una piccola parte della merce, verosimilmente ritenendo di farla franca. Ma evidentemente non è andata così, perché a seguito del reperimento della merce e della formalizzazione della denuncia-querela, le tre donne: SORRENTINO Lucrezia, 18enne di Lanciano, D’ETTORE Adriana, 39enne di Lanciano e SARACHELLA Vincenzina, 25enne, nativa di Lanciano – sono state tratte in arresto per furto aggravato dai carabinieri del NORM intervenuti sul posto e collocate presso i propri domicili, in attesa del rito direttissimo, che ha avuto luogo presso il Tribunale frentano questa mattina, quando, per ciascuna di loro, il Giudice, a seguito del richiesto patteggiamento, ha comminato la pena di 8 mesi di reclusione e € 250,00 di multa, pena sospesa.

23 giugno 2012 0

Carabinieri morti, le indagini potrebbero passare alla Procura militare

Di redazione

Le indagini per la morte dei due carabinieri nella stazione di Mignano Montelungo potrebbero presto passare alla proicura militare. Del resto militari in servizio sono le vittime del suicidio omicidio, militare era la struttura in cui i fatti sono accaduti. Al mometoi, però, la procura di Cassino sta lavorando per tentare di fare piena luce sulle molle che hanno agite sulla psioche di Simone tanto da fargli estrarre la pistola di ordinanza e far fuoco prima contro il suo sottoposto, poi verso se stesso. La sola motivazione della denuncia che mella aveva fatto per un ammanco di carburante sembra non convincere e si scava anche nel passato dei due alla ricerca di elementi.

23 giugno 2012 1

Carabinieri morti, ieri l’ultimo addio al maresciallo Mella e al luogotenente Simone – LE FOTO

Di redazione

A distanza di mezz’ora si sono celebrati ieri i funerali dei due carabinieri morti giovedì mattina nella caserma di Mignano Montelungo. L’addio al luogotenente Angelo Simone è stato dato nella sua Alvignano, mentre a Cassino, nella chiesa del quartiere San Bartolomeo si è svolto il funerale del maresciallo Tommaso Mella. Il feretro di Mella è arrivato la sera stessa della morte nella camera ardente allestita nella chiesa vicino alla sua abitrazione. Ieri pomeriggio alle 16.30, una folla commossa tra cui i vertici del comando provinciale dell’Arma, ma anche di altre forze di polizia, hanno dato l’ultimo saluto al maresciallo che prestava servizio a Mignano da alcuni anni, ma che era originario di Cassino dove aveva la famiglia: la moglie e una figlia di 12 anni. Ermanno Amedei Fotoservizio Alberto Ceccon [Gallery=434]

23 giugno 2012 0

“Soldato per la pace” il giusto tributo ai militari italiani impegnati nelle zone di guerra. Premiati quattro dell’80° Reg. “Roma”

Di redazionecassino1

Quattro  militari del 80° Regimento ‘Roma’ di stanza a Cassino sono stati premiati nei giorni corsi nell’ambito della manifestazione denominata “Soldato di pace”, per le missioni svolte in terre martoriate dalla guerra civile. Si tratta  del Caporal Maggiore Capo Guido Zeppetella premiato dal Sindaco di Pietravairano per le sue missioni in Kosovo e Afghanistan;  del Caporal maggiore Scelto Alfredo Cardaropoli premiato  per le sue missioni in Bosnia e Kosovo;  del Maresciallo Ordinario Raffaele Casillo premiato per le sue missioni in Afghanistan, Bosnia e Kosovo; del Caporal Maggiore Capo Mauro Tabacchino premiato  per le sue missioni in Kosovo, Macedonia e Iraq.  L’evento ha un’ alta valenza culturale e istituzionale, rappresenta il tributo a dei nostri connazionali che si sono distinti nell’aiuto alle popolazioni martoriate da anni di  guerra civile. Del resto è riconosciuto nel mondo l’alto impegno dei nostri militari in queste zone per l’aiuto alle popolazioni civili e nei confronti dei bambini. Le celebrazioni  del ‘Soldato per la pace’ vogliono anche rendere onore alle Forze Armate nazionali che, in rapporto di continuità con la loro storia di dedizione e fedeltà alle Istituzioni, costituiscono oggi non solo il massimo presidio di sicurezza per i cittadini ma anche un grande patrimonio di valori e di risorse culturali, sociali, economiche, scientifiche e tecnologiche al servizio della Nazione. Il territorio di Terra di Lavoro, da qualche decennio, costituisce un grande bacino per il reclutamento di volontari, diventati ormai parte significativamente importante dello strumento militare nazionale che, su mandato delle Nazioni Unite o inserito in missioni a guida NATO, è impegnato nei Teatri  d’oltremare per lo svolgimento di operazioni di mantenimento e consolidamento della pace. Molti di questi nostri giovani sono stati e sono chiamati ad operare nelle aree calde del mondo, in terre lontane e spesso ostili dove, sul versante più duro del sacrificio e rischiando la propria vita, hanno saputo sempre onorare le Bandiere dei nostri Reggimenti. Ovunque i nostri militari sono stati impiegati hanno riscosso, meritandolo sul campo, il rispetto,  la stima e la benevolenza delle popolazioni civili. Hanno portato, in quelle terre martoriate da anni di guerra, non solo aiuti materiali, ma un po’ di calore umano ai civili, facendosi amare  da tutti, in particolare dai bambini a cui spesso han strappato il sorriso che la loro età merita, al pari dei nostri figli. La premiazione dei  militari in forza all’80° ‘Roma’ si è svolta a Pietramelara (Caserta) alla presenza del Sottocapo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Domenico ROSSI e delle Autorità civili e religiose. Per una volta i nostri militari ricevono il degno riconoscimento non solo di uomini in divisa, ma di uomini al servizio della gente e delle popolazioni troppo spesso dimenticate dalla furia e dalla violenza della guerra!

F. Pensabene

Foto A. Ceccon

I militari premiati: