Giorno: 24 giugno 2012

24 giugno 2012 0

Muntari si infortuna sulla spiaggia con gli amici e il Milan gli dimezza lo stipendio

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Grave infortunio per Sulley Muntari durante una partita in spiaggia con gli amici. Questo atto di negligenza, però,  gli costerà molto caro. L’infortunio molto grave, ha avuto come conseguenza la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro,  lo terrà lontano dai campi di gioco per sei mesi procurando la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro.  Muntari è già stato operato, potrà tornare in campo nei primi mesi prossimo anno, non prima probabilmente di aver pagato una multa salatissima. Il Milan è attento a limare i costi di gestione e in quest’ottica potrebbe penalizzare il giocatore con una punizione esemplare. A Muntari,  verrà dimezzato l’ingaggio per punizione. Il ghanese percepisce attualmente 3 milioni di euro, l’intenzione dell’amministratore delegato  e vicepresidente Adriano Galliani sarebbe quella di ridurre lo stipendio di un buon 50% per punizione.

24 giugno 2012 0

Raccolta firme per l’ospedale di Anagni. Scalia : “Una lodevole iniziativa dei cittadini. Imbarazzante il silenzio del centrodestra”

Di redazionecassino1

“L’Ospedale di Anagni non deve essere chiuso e la raccolta di firme per l’esposto destinato alla Procura della Repubblica è un gesto lodevole e doveroso per chi continua a difendere fermamente il diritto alla salute”. Questo è il commento del consigliere regionale del PD, Francesco Scalia, all’indomani dell’iniziativa del comitato “Salviamo l’Ospedale di Anagni” a tutela dell’ordinanza dello scorso 31 agosto della terza sezione del Consiglio di Stato, che finora ha impedito la ingiusta chiusura della struttura. “Nonostante le decisioni dei tribunali – continua Scalia – di fatto l’ospedale viene continuamente depotenziato, come dimostra la recente chiusura del reparto di ortopedia. Il Piano Sanitario del centrodestra, ha cancellato il diritto alla salute in Provincia di Frosinone a causa delle tante strutture chiuse e dei servizi depotenziati. La giustizia amministrativa, però, ha certificato il fallimento delle politiche della Polverini. L’impegno di tanti cittadini e del PD di Anagni è diventato un fondamentale baluardo a difesa dei diritti dei più deboli, come il diritto alla sanità pubblica. A loro rivolgo un plauso per l’impegno profuso in questa battaglia comune, che purtroppo ci vede di fronte a tanti politici sordi. Gli stessi politici che qualche anno fa, quando alla Regione c’era il centrosinistra, si incatenavano davanti l’ospedale denunciando la chiusura del reparto di ostetricia. Ora, invece, il loro atteggiamento passivo, la dice lunga sulle pseudo battaglie a favore del diritto alla salute. Mi auguro che – conclude Scalia – venga presto dato seguito alle indicazioni dettate dal Consiglio di Stato, restituendo ai cittadini una struttura ospedaliera completa e funzionante”.

 

24 giugno 2012 0

“XVII Festa del Centro Sportivo Italiano”, festa dello sport, quello vero!

Di redazionecassino1

Diciassette anni e non sentirli, tanti sono, infatti, le primavere del CSI festeggiate nel pomeriggio di ieri in piazza Labriola. Una festa per un sodalizio che ha avuto e continua ad avere un successo nel settore sportivo cassinate. Una festa dello sport, quello vero, amatoriale, fuori dalle logiche di mercato, che privilegia l’agonismo degli atleti e delle squadre impegnate. Una festa a cui non hanno volto mancare tanti amici del CSI, ma soprattutto della sport. Premiate le squadre che hanno vinto i principali tornei CSI del 2012 e che hanno rappresentato il comitato di Cassino alle finali regionali. Premiati gli atleti che si sono distinti durante l’anno da big dello sport nazionale, come Giuliano Gannichedda, Franco Capraro e Fabio Pecchia. Consegnata nel corso della serata anche la tessera onoraria del CSI al sindaco Petrarcone. Una festa dello sport che ha visto anche il ricordo di un amico dello sport, paolo Matrundola, con la premiazione della vincitrice del Memorial a lui intitolato. Premi e gratificazioni per tutti, come nello spirito sportivo dilettantistico ed amatoriale, fucina di giovani campioni. una stagione che si chiude con un bilancio sicuramente positivo – sottolinea il presidente del Comitato Territoriale, mario Scuro – che ha visto la partecipazione di tante squadre impegnate nei vari tornei  di quest’anno. una stagione di successi per tutto il gruppo del patron Scuro che si appresta a continuare l’opera con i tornei estivi, la Golden Cup e il ‘Trofeo Città di Cassino’, ma anche il mini torneo “Palla al Centro” in programma dal 30 giugno al 1° luglio prossimo, con squadre formate da tre giocatori ciascuna.  Tanti auguri CSI!

F. Pensabene

Foto A. Ceccon

 

24 giugno 2012 0

Al San Giorgio il ‘Memorial Paolo Matrundola 2012″

Di redazionecassino1

Non poteva avere scenario più significativo e suggestivo il “Memorial Paolo Matrundola 2012” che lo stadio del rione Colosseo, intitolato di recente a “Edmondo Fantaccione”. Due personalità di spicco unite dall’impegno civile, politico e soprattutto sportivo. Il Memorial ha visto la partecipazione di tre squadre impegnate nei vari campionai CSI di quest’anno: Amatori San Giorgio 1996, Beghelli Point e Amatori Castro. Tre incontri di quaranta minuti ciascuno fra compagini del territorio e militanti nei tornei di calcio organizzati dal presidente CSI cassinate, Mario Scuro, per onorare la memoria di Paolo Matrundola, amico, ma soprattutto sportivo e sostenitore del CSI. Un tributo ad un amico di tutti gli sportivi cassinati e molto conosciuto per il suo impegno politico, professionale e civile. Un triangolare di calcio giocato che ha visto protagoniste le tre compagini iscritte, che si son date battaglia nonostante il caldo torrido di ieri pomeriggio. Ha vinto Amatori San Giorgio che ha vinto le due gare previste pe ciascun confronto. Dopo il minuto di silenzio per ricordare Paolo Matrundola, fischio d’inizio della terna  arbitrale composta da Pietro Ranaldi, Armando Piccillo e Antonio Evangelista. Nel primo incontro con Beghelli Point, terminato 0 a 0, ci son voluti i calci di rigore per decretare la vittoria di Amatori San Giorgio. Nel secondo incontro fra Beghelli Point e Amatori Castro è stata la formazione ciociara ad avere la meglio per 1 a 0 su quella di Cassino. Scontro finale, quindi fra San Giorgio e Amatori Castro deciso dalla vittoria del San Giorgio per 2 a 1. Una giornata di sport, vero, giocato senza esclusione di colpi da tutte le formazioni impegnate che hanno onorato questa disciplina, nonostante gli scandali nazionali dei club più importanti. Una giornata di sport, amatoriale nel vero senso del termine, come lo intendevano Paolo ed Edmondo, in far prevalere l’agonismo, ma non gli interessi economici. Il tributo migliore a due amici di tutti noi che da lassù, avranno certamente apprezzato questa giornata di sport vero!

F. Pensabene

Foto A. Ceccon