Chiusura del Tribunale: riunione in Comune con i rappresentanti delle Istituzioni e degli ordini professionali

15 giugno 2012 0 Di redazionecassino1

Importante riunione questa mattina al comune di Cassino nell’ambito delle iniziative per evitare la chiusura del Tribunale. “Continuiamo la battaglia incessante in difesa del nostro Tribunale in maniera unitaria, facendo sentire le nostre ragioni in tutte le sedi istituzionali per contrastare un provvedimento fortemente penalizzante per l’intero territorio cassinate.” E’ quanto afferma  in una nota  il sindaco della Città Martire, Giuseppe Golini Petrarcone, a margine della riunione che si è svolta ed  a cui erano presenti l’Onorevole Oreste Tofani, l’Onorevole Anna Teresa Formisano, il Presidente del Consiglio Regionale, Mario Abbruzzese, i Consiglieri Regionali, Annalisa D’Aguanno, Francesco Scalia ed i Presidenti degli Ordini Professionali degli Avvocati e dei Commercialisti. Giuseppe Di Mascio e Giuseppe Tedesco. “Nel corso della riunione – ha continuato il sindaco – abbiamo deciso di inviare una lettera al Ministro della Giustizia, Paola Severino, chiedendole un incontro urgente nel corso del quale sottoporremo al Ministro un dossier completo sull’importanza che il nostro Tribunale riveste in termini di sicurezza, legalità, diritti ed in prospettiva futura di sviluppo non solo per la città di Cassino, ma per l’intero territorio.” La riunione è stata, inoltre, l’occasione per definire al meglio la manifestazione pro Tribunale in programma per giovedì 21 giugno a partire alle ore 18.30.  “Intanto – ha concluso il sindaco – per giovedì 12 giugno ho provveduto personalmente ad inviare a tutti i sindaci della Provincia di Frosinone e dei cinque comuni della provincia di Caserta che fanno capo al nostro tribunale, una lettera per invitarli alla manifestazione di giovedì 21 giugno a Piazza Labriola davanti al nostro Palazzo di Giustizia, a dimostrazione di come, davanti a decisioni che mettono seriamente a rischio il futuro di tutto il cassinate, la politica e tutte le istituzioni riescono a fare fronte comune per tutelare il proprio territorio.”