Fanno spesa al centro commerciale di Lanciano ma non pagano, tre donne in manette

23 giugno 2012 0 Di redazione

Tre donne dopo aver fatto “spesa” al centro commerciale Leclerc di Lanciano per loro e le rispettive famiglie, bene occultando numerosissimi prodotti all’interno di capienti borse, hanno poi cercato di superare i tornelli, allontanandosi dal supermercato tralasciando di pagare. Solari e lozioni dopo sole, per adulti e per bambini, di varie marche, bagnoschiuma, sapone liquido e deodoranti, infradito mare e accappatoi, creme fluide ed olio satinante, ma anche un pigiama bimbo, latte in polvere e degli omogeneizzati. Il tutto per un ammontare complessivo di circa € 300,00. Ma la solerzia con cui le tre avevano intascato i prodotti non era passata, evidentemente, inosservata al personale sorvegliante del reparto, che, bloccate le donne al di là dei tornelli, quindi dopo che le stesse avevano oltrepassato l’area casse senza pagare i molti prodotti presi, aveva chiesto loro di svuotare le borse, cosa che le stesse avevano fatto senza opporre resistenza alcuna. Richiesto l’intervento dei carabinieri, si era provveduto a passare in rassegna i filmati del sistema di videosorveglianza interna, da cui si era potuto vedere chiaramente che, dopo aver fatto incetta dei prodotti, le donne si erano spostate nel reparto auto dove, credendo di non essere osservate, avevano provveduto ad occultare ben bene tutta la merce che avevano poc’anzi riposto nel carrello. Giunte alle casse, provvedevano al solo pagamento di una piccola parte della merce, verosimilmente ritenendo di farla franca. Ma evidentemente non è andata così, perché a seguito del reperimento della merce e della formalizzazione della denuncia-querela, le tre donne: SORRENTINO Lucrezia, 18enne di Lanciano, D’ETTORE Adriana, 39enne di Lanciano e SARACHELLA Vincenzina, 25enne, nativa di Lanciano – sono state tratte in arresto per furto aggravato dai carabinieri del NORM intervenuti sul posto e collocate presso i propri domicili, in attesa del rito direttissimo, che ha avuto luogo presso il Tribunale frentano questa mattina, quando, per ciascuna di loro, il Giudice, a seguito del richiesto patteggiamento, ha comminato la pena di 8 mesi di reclusione e € 250,00 di multa, pena sospesa.