Genitori carcerieri in manette ad Alatri. Mantenevano segregati i figli in casa e prosciugavano il conto di una di loro

13 giugno 2012 0 Di redazione

Mantenevano segregati in casa i prori figli in età adolescenziale e sottraevano illegalmente falsificando timbri, ingenti somme di danaro dal conto corrente della figlia gestito dal giudice tiutelare. La ragazzina, era stata resa disabile da un incidnete stradale e, per questo, aveva una grossa somma di danaro elargitole in forma risarcitoria, ma che il giudice tutelare coneservava e autorizzava prelievi solo quando la giovane ne avesse la necessità. Inoltre la coppia manteneva i figli chiusi in casa e proprio una delle figlie ha chiesto aiuto ai carabinieri. I militari agli ordini del capitano Antonio Contente hanno verificato l,o stato delle cose e hanno arrestato la coppia di coniugi, italiani, 35enni, del posto per i reati di uso abusivo di sigilli, falsità materiale e ideologica commessa dal privato in atto pubblico, violazione degli obblighi di assistenza familiare, maltrattamenti in famiglia e sequestro di persona. I militari hanno accertato che la coppia, con l’utilizzo di timbri falsi e formando atti falsi, prelevavano ingenti somme di denaro dal contro corrente sottoposto a tutela legale poiché costituente indennizzo elargito alla loro primogenita rimasta gravemente ferita in un sinistro stradale. La somma era vincolata a spese autorizzate dal giudice tutelare ad esclusivo utilizzo delle necessità della ragazzina fino al compimento del suo 18esimo compleanno. L’uomo è stato associato presso la Casa Circondariale di Frosinone mentre la donna in quella di Roma Rebibbia.