Grossi: “Cassino aderisce al progetto Radici”

7 giugno 2012 0 Di redazionecassino1

“Come Comune abbiamo deciso di aderire al progetto ‘Radici’ che si ricollega in maniera diretta ad una serie di iniziative già realizzate dall’istituto della Storia per il Risorgimento Italiano di Roma. Si tratta di un progetto che vuole, con l’utilizzo delle nuove tecnologie ed i nuovi materiali esistenti, valorizzare il patrimonio storico italiano attraverso l’esposizione di oggetti e fotografie del passato. A tal proposito martedì 12 giugno alle ore 15 invitiamo tutti i cittadini di Cassino, presso la Sala Restagno del Municipio, a partecipare ad un incontro nel corso del quale alcuni responsabili dell’Istituto di Storia per il Risorgimento di Roma spiegheranno le finalità di questo progetto. Un’iniziativa di grande valore culturale e che per la prima volta vedrà veramente protagoniste tutte insieme le associazioni del territorio cassinate che si occupano di memoria. Proprio per queste ragioni, venuti a conoscenza di questa possibilità, abbiamo immediamente deciso di far rientrare anche Cassino, città con un patrimonio storico di primissimo livello, in questo cricuito, nella ferma convinzione che questo sia un altro passo da compiere per la costruzione, specialmente per le nuove generazioni, di una precisa e migliore identità storica nazionale. Già il mese scorso, infatti, mi sono personalmente recato a Roma insieme al presidente del Consiglio Comunale, Marino Fardelli, per incontrare gli ideatori di questo progetto. A seguito di quell’incontro, abbiamo deciso di coinvolgere tutte le associazioni di natura storico – culturale del territorio per non tralasciare alcun tipo di memoria e raccordare fra loro i validi, anche se a volte sconosciuti, operatori culturali del circondario. Se Cassino, come è noto, è un luogo dove la storia è stata grande, questa è l’occasione per dimostrare che la storia passa anche attraverso i ricordi e le esperienze di ogni famiglia italiana. Le prime fasi del lavoro consisteranno nel recupero, scansione, catalogazione ed analisi di immagini fotografiche che rivestano un valore di tipo storico – sociale e possano rappresentare per le nuove generazioni un valido strumento per identificarsi ancora di più con le proprie radici. Si procederà inoltre, a fotografare oggetti che hanno rappresentato un’altra parte della storia italiana per realizzare quello che sarà un autentico mosaico della società. Come Amministrazione abbiamo dimostrato sempre grande attenzione a tutto ciò che in qualche modo è riconducibile alla memoria, convinti che solo conoscendo l’esperienza e l’esistenza di chi ci ha preceduto sia possibile costruire un presente e quindi un futuro migliore.” È quanto emerge in una nota a firma dell’assessore alla cultura del Comune di Cassino Danilo Grossi.