Il colpo di coda dell’Inpdap morente: il TFR ed il TFS

30 giugno 2012 0 Di admin

Dall’Ugl Sanità Frosinone riceviamoo e pubblichiamo:
Dal gennaio 2011, il trattamento di fine servizio (TFS) dei pubblici dipendenti è stato sostituito dal trattamento di fine rapporto (TFR).
Abbiamo così subito una penalizzazione del 25% ai fine della liquidazione, giacché la gestione INPDAP era più favorevole di quella dell’INPS. Perché lo hanno fatto? Le casse dello Stato erano e sono sofferenti; per cui toccava a qualcuno tirare la cinghia: e chi se non i soliti dipendenti pubblici. La solita storia……. politici o tecnici, prelevano sempre dove è più facile farlo, operando scopertamente o con ingannevoli stratagemmi. Potevano ad esempio tagliare le pensioni d’oro visto che ne hanno due o tre e anche di più a testa, ma non lo hanno fatto e ne lo faranno!
Sfogo a parte, non ci lamenteremo se le trattenute in busta paga fossero diminuite. Invece no! Perché l’INPDAP ha emesso immediatamente una circolare per congelare le trattenute pari al 2,5% sull’80% della retribuzione.
Circolare ovviamente subito ossequiata dalle amministrazioni, mentre per i lavoratori del pubblico impiego che sembrano diventati la medicina per tutti i mali, “dopo il danno, anche la beffa”.