La Guardia Costiera intensifica i controlli nel primo weekend d’estate

25 giugno 2012 0 Di redazionecassino1

Nel primo fine settimana estivo la Guardia Costiera di Gaeta ha predisposto, su tutto il litorale di giurisdizione, delle squadre per l’attività di controllo delle spiagge al fine di un corretto e disciplinato “uso” del Mare. Sono state effettuate, altresì, delle uscite in mare con le motovedette ed i gommoni (più performanti e idonei a navigare sottocosta) al fine di monitorare l’attività diportistica presente in zona.

Al termine dell’attività sopra descritta e dei controlli effettuati sono da segnalare la contestazione a due Stabilimenti balneari di due illeciti amministrativi per violazione dell’Ordinanza Balneare.

Inoltre, sono stati denunciati alla Autorità Giudiziaria competente due noleggiatori (D.M. e D.C. entrambi di Gaeta) per aver impedito il libero utilizzo della spiaggia libera, avendola occupata abusivamente con lettini, sdraio ed ombrelloni destinati al noleggio. Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro penale.

In questo fine settimana la Guardia Costiera ha cooperato con Polizia Municipale e Polizia di Stato per il contrasto del fenomeno dell’occupazione con tende dell’arenile Arenauta/Scissure, in violazione dell’ordinanza 86/2010 del Comune.

Inoltre, il gommone della guardia Costiera B30 è stato impegnato per il recupero di un esemplare morto di tartaruga “caretta caretta” in prossimità di Torre S. Vito. L’animale è stato successivamente affidato al Parco Regionale Riviera d’Ulisse per le valutazioni del caso. Sono in corso le indagini per individuare le cause del decesso.

Questa attività si aggiunge a quella, già riferita, del presunto ordigno sul traghetto “Quirino” in viaggio per l’isola di Ponza.