Madre e figlia minorenne entrambe incinta (forse) dello stesso uomo, l’ex marito denuncia la donna e il compagno per violenza sessuale sulla ragazzina

23 giugno 2012 0 Di redazione

Madre e figlia 16enne di Lanciano restano entrambe incinte e l’ex marito della donna sostiene che il padre di entrambi i feti sia la stessa persona: il nuovo compagno della 40enne. A marzo l’uomo, in fase di burrascosa separazione, avrebbe presentato una denuncia contro la sua ex, sostenendo che la stessa fosse stata consenziente a rapporti sessuali tra il compagno e sua figlia che, all’epoca dei fatti, era minore di 14 anni. Di conseguenza accusa il nuovo compagno della ex, di circa 30anni, di violenza sessuale nei confronti della figlia. I sospetti che qualcosa di strano accadesse in quella “nuova famiglia”, il denunciate li aveva da tempo e li mal digeriva. Ad inizio anno, però, entrambe le donne sono rimaste incinta e lui si dice convinto che anche la gravidanza della ragazzina, oggi 16enne, sia dovuta a rapporti sessuali che la figlia aveva avuto con l’uomo. Un rapporto iniziato anche prima del compimento del 14 esimo anno di età del a giovane, in una situazione di promiscuità familiare che vedrebbe la madre della colpevole di aver accettato quella violenza sessuale (anche se consenziente, si tratta di violenza sessuale quando il minore ha meno di 14 anni). Nel corso delle indagini la 40enne, ascoltata dagli investigatori, si sarebbe difesa sostenendo di essere vittima di illazioni vendicative del marito; che il figlio che la ragazzina porta in grembo non appartiene al compagno, ma sulla paternità di quel bimbo, non ha saputo o voluto dare spiegazioni.