Protesta Coldiretti; Abbruzzese: “Impegno per velocizzare proposte di legge in Commissione Agricoltura”

27 giugno 2012 0 Di redazionecassino1

Il Presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mario Abbruzzese, ha incontrato, fuori i cancelli della Pisana, gli imprenditori agricoli, da questa mattina in protesta davanti la sede del Consiglio. Abbruzzese ha parlato con il presidente ed il direttore regionale di Coldiretti Lazio, Massimo Gargano e Aldo Mattia. “Chiedono interventi legislativi e non solo, un attenzione maggiore verso il settore dell’agricoltura – spiega Abbruzzese al termine dell’incontro -. Per quanto riguarda le mie competenze ho assicurato il mio impegno e quello del Consiglio regionale a velocizzare le proposte di legge in Commissione, per il resto devono incontrare la presidente Renata Polverini per avere rassicurazioni, tempi e certezze sull’azione di governo regionale”.

“Stiamo attraversando un momento difficile dal punto di vista economico nel nostro Paese e nella nostra Regione – ha aggiunto Abbruzzese -. E’ chiaro che questo esaspera anche gli animi dei nostri imprenditori. Comprendo le difficoltà che Coldiretti sta portando avanti soprattutto su una piattaforma forte e in grado di sostenere il rilancio dell’agricoltura che insieme all’agroalimentare rappresentano un bilancio fortissimo per il nostro prodotto interno lordo regionale.

Oggi Coldiretti e tutto il mondo agricolo chiedono risposte alla pubblica amministrazione che deve essere più efficiente ed evitare di accumulare ritardi perché così si creano solo grossi problemi e non si danno risposte alle nostre imprese.

Molti interventi qualificanti, comunque, sono stati messi in campo per quanto riguarda il piano di sviluppo rurale, abbiamo predisposto misure per fronteggiare l’emergenza neve. E’ chiaro – ha concluso Abbruzzese – che ci chiedono maggiore velocità nell’approvazione di alcuni provvedimenti legislativi e su questo io mi farò carico di mettere in atto delle misure necessarie per sbloccare alcuni testi che oggi sono incardinati nella Commissione Agricoltura e che non riescono a trovare un punto di sintesi per riportarli in Aula”.