Sisma Emilia, da oggi il coordinamento è a Bologna

3 giugno 2012 0 Di admin

Al fine di provvedere, senza soluzione di continuità, all’organizzazione tempestiva di ogni azione necessaria al soccorso e all’assistenza alla popolazione nei territori colpiti dalle scosse sismiche nello scorso mese di maggio, il Capo Dipartimento della Protezione Civile, Franco Gabrielli, d’intesa con le Regioni Emilia Romagna, Lombardia e Veneto ha firmato un’ordinanza che istituisce la Direzione di Comando e Controllo – Di.coma.c – nella sede dell’Agenzia regionale di protezione civile della Regione Emilia Romagna.

Con l’istituzione della Di.coma.c a Bologna e la conseguente chiusura del Comitato Operativo riunito, a Roma, dal 29 maggio scorso, il coordinamento delle componenti e strutture operative del Servizio Nazionale della Protezione Civile, a supporto delle attività del Capo Dipartimento, si trasferisce direttamente nella regione più colpita dagli eventi sismici.

Per assicurare la gestione unitaria dell’emergenza da parte del Dipartimento e della Regione nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia ed in previsione del passaggio di consegne che avverrà nella fase successiva allo stato di emergenza, le strutture della Regione Emilia-Romagna sono state da subito integrate nella Di.coma.C.
Per razionalizzare il modello organizzativo di gestione dell’emergenza sul territorio, ovvero le attività volte all’assistenza alla popolazione e alla realizzazione degli interventi provvisionali strettamente connessi alle prime necessità, la Di.coma.C garantirà anche il supporto alle attività dei centri di coordinamento istituiti a livello provinciale che, a loro volta, supportano i centri operativi istituiti dai sindaci nei propri territori.

Il base al modello organizzativo individuato la gestione dell’emergenza nelle province di Mantova e Rovigo avviene rispettivamente per il tramite del Direttore Generale di protezione civile, polizia locale e sicurezza della regione Lombardia e per il tramite del Dirigente Regionale dell’Unità di progetto protezione civile della regione Veneto, che sono responsabili dell’attuazione degli interventi di assistenza alla popolazione per i territori di propria competenza. Entrambi, unitamente al Direttore dell’Agenzia regionale di protezione civile della regione Emilia-Romagna, prendono parte ad un Comitato interregionale, istituito presso la Di.Coma.C, volto ad assicurare la direzione unitaria degli interventi su tutti i territori colpiti dagli eventi sismici per i quali è stato dichiarato lo stato di emergenza
L’intera struttura di direzione, il cui coordinamento è affidato al Direttore dell’Ufficio Gestione Emergenze del Dipartimento della Protezione civile, è articolata in 12 funzioni di supporto: Tecnica di valutazione, Rilievo di agibilità, Sanità, Volontariato, Logistica, Assistenza alla popolazione, Informazione e comunicazione, Supporto informatico, Supporto Telecomunicazioni, Gestione del personale e automezzi, Autorizzazioni di spesa e supporto amministrativo, a cui si aggiunge la segreteria di coordinamento.