Giorno: 4 luglio 2012

4 luglio 2012 0

Tir in fiamme in galleria, tratto dell’A1 chiuso tra Calenzano e Barberino

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Autostrade per l’Italia comunica che intorno alle 19.30 è stato chiuso sulla A1 Milano-Napoli il tratto compreso tra Calenzano e Barberino in direzione di Bologna, a causa di un mezzo pesante che trasportava acqua in bottiglie in fiamme all’interno della galleria Croci di Calenzano. Non si registrano feriti e non sono rimaste persone all’interno della galleria. Sul luogo dell’evento, dove attualmente il traffico è bloccato e si registrano circa 3 km di coda prima della galleria (ore 20.00), sono all’opera i Vigili del Fuoco e sono inoltre intervenute le pattuglie della Polizia Stradale, i soccorsi meccanici e sanitari e gli operatori della Direzione 4° Tronco di Firenze. Per i percorsi di breve percorrenza e i veicoli leggeri, dopo l’uscita obbligatoria a Calenzano è possibile percorrere la viabilità ordinaria e rientrare in autostrada a Barberino. Per gli utenti in viaggio sulla A1 verso Bologna si consiglia di prendere la A11 in direzione Pisa, uscire a Pistoia e proseguire sulla SS64 Porrettana rientrando in A1 a Sasso Marconi. Per gli utenti diretti a Milano è inoltre possibile in alternativa prendere la A11 in direzione di Pisa, poi la A12 verso Genova, la A15 verso Parma e rientrare successivamente in A1. Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità e sui percorsi alternativi sono diramati su RTL 102.5, Isoradio 103.3 FM, attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in Area di Servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il Call Center Autostrade al numero 840.04.21.21.

4 luglio 2012 0

Roccatani (Ugl Sanità): “Chiudono i servizi e il personale giace”

Di admin

Dall’Ugl Sanità Frosinone riceviamo e pubblichiamo: due anni dalla disattivazione delle strutture di Ceprano – Ceccano – Ferentino e…. poi Pontecorvo….. e il personale irremovibile resta sul posto , lo dichiara il segretario provinciale Rosa Roccatani. Inammissibile!!!!.. servizi che chiudono per carenza di personale amministrativo, eppure l’azienda continua a mantenere le unità nelle strutture dismesse. E non ci venissero a dire che è colpa dei sindacati perché non approva una graduatoria fatta con i “piedi”, unità che non figurano – unica graduatoria per tutte le professioni – individuazione dei posti vacanti da ricoprire indistinti. Una Azienda che si rispetta non avrebbe dovuto prima della disattivazione stilare una regolare graduatoria individuando da subito i posti vacanti? Perché pagare lo straordinario al personale nelle strutture carenti e contestualmente mantenere personale nelle strutture dismesse? Chi paga per queste inefficienze? Eppure l’Azienda con delibera 221 del 2 marzo ’12 il Direttore Generale con l’1% dei fondi della produttività premia i dipendenti più meritevoli!!! E guarda caso le persone preposte al monitoraggio continuo del personale!!!. C’è forse una specifica volontà a non trasferire i baciati Dea della Fortuna!!!!

4 luglio 2012 0

Trovato con più di 800 grammi di hashish, arrestato 36enne

Di admin

Nel pomeriggio di ieri a Fiuggi i carabinieri della locale Stazione hanno arrestato in flagranza di reato, un 36enne del posto, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Gli operanti, nel corso della perquisizione personale e domiciliare, rinvenivano e sequestravano gr.856 di Hashish suddivisa in 73 dosi già confezionate, gr.25 di Marijuana, la somma di €450,00 in banconote di vario taglio, un bilancino di precisione, un coltello, un tagliere da cucina e materiale vario per il confezionamento.

4 luglio 2012 0

Gestione di rifiuti non autorizzata in concorso, denunciate tre persone

Di admin

Nella mattinata di oggi, a Colfelice, i carabinieri della Stazione di Arce, nell’ambito di un servizio straordinario di controllo del territorio volto a contrastare illeciti in materia ambientale, deferivano in stato di libertà il Rappresentante Legale di una società ad oggetto sociale “l’organizzazione e la gestione dei servizi pubblici di raccolta, trasporto, recupero e smaltimento dei rifiuti urbani”, il Direttore Tecnico di uno stabilimento di trattamento rifiuti e un autista dipendente della società, ritenuti responsabili del reato in concorso di “attività di gestione di rifiuti non autorizzata in concorso”. Gli accertamenti effettuati dai militari operanti, a seguito del controllo avvenuto di un autoarticolato contenente rifiuti solidi urbani non differenziati intestato alla società di gestione rifiuti, hanno consentito di verificare che la stessa, benché non iscritta all’Albo Nazionale Gestori Ambientali nella categoria “raccolta e trasporto di rifiuti urbani e assimilati” per popolazione complessivamente servita compresa tra i 50.000 e i 100.000, effettuava trasporto di R.S.U. proveniente da altro sito di trasferenza all’impianto di trattamento con bacino di popolazione di oltre 50.000 abitanti ricompreso in 17 comuni. La società è risultata essere in realtà iscritta al citato Albo con autorizzazione che consentiva la raccolta e il trasporto di R.S.U. per popolazione complessivamente servita inferiore a 5.000 abitanti. Il mezzo è stato sottoposto a sequestro.

4 luglio 2012 0

Visita al comando provinciale dei carabinieri di Frosinone del Generale Ciceri

Di admin

Il Generale di Divisione dei Carabinieri Ilio CICERI, Comandante della Legione Carabinieri “Lazio”, ha visitato il Comando Provinciale di Frosinone. L’Alto Ufficiale ricevuto dal Comandante Provinciale Colonnello Antonio Menga, nell’occasione ha incontrato il Prefetto di Frosinone, S.E. dott. Eugenio Soldà.

Dopo aver fatto visita al Prefetto, il Generale Ciceri, che da oggi assume il prestigioso e delicato incarico di Capo di Stato Maggiore dell’Arma dei Carabinieri, ha incontrato tutti gli Ufficiali comandanti, una Rappresentanza delle Compagnie e Stazioni della Provincia, nonché del CO.BA.R. (Comitato Base Rappresentanza) e dell’Associazione Nazionale dei Carabinieri di Frosinone.

Nel corso dell’incontro, si è soffermato sull’importante funzione svolta dai Carabinieri con la costante presenza e visibilità sul territorio, cui l’obiettivo primario e quello di garantire la sicurezza dei cittadini, anche e soprattutto attraverso il costante contatto con gli stessi.

Il Generale, dopo essersi complimentato per gli importanti risultati operativi raggiunti, ha rivolto un particolare ringraziamento al personale per l’impegno profuso in occasione dell’emergenza neve dello scoro mese di febbraio, sottolineando il tempestivo e costante soccorso, nonché il supporto morale prestato dall’Arma alla cittadinanza.

Il Comandante Provinciale Colonnello Antonio MENGA ha ringraziato il Comandante della Legione per la sensibilità e disponibilità dimostrata nei confronti del personale, consentendo di poter operare sempre in una cornice di serenità nonché per il costante supporto di uomini e mezzi assicurati alla Provincia.

4 luglio 2012 0

Controlli ad un cantiere edile,

Di admin

Oggi a Cervaro, nel corso di un piano straordinario di controllo predisposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Frosinone allo scopo di intensificare l’attività di verifica delle condizioni di sicurezza sui luoghi di lavoro (Operazione denominata “Mattone Sicuro”), i carabinieri della Compagnia, in collaborazione con il personale del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro, della Direzione Provinciale del Lavoro e del Nucleo Carabinieri Antisofisticazioni e Sanità di Latina, hanno proceduto al controllo di un cantiere edile aperto per la realizzazione di villini bifamiliari. Presso quel cantiere sono stati controllati 4 operai, di cui 1 risultato illecitamente occupato, rilevate e contestate violazione sulle norme di sicurezza sul posto di lavoro (scale di ferro non idonee, mancanza del piano di montaggio, uso e smontaggio impalcature) e apertura di muri in violazione alla concessione edilizia.

4 luglio 2012 0

“1°Trofeo Città di Cassino”: Real Foresta ora capolista del girone ‘B’

Di redazionecassino1

Sospesa la Golden Cup, all’inizio della prossima stagione, in attesa della decisione sul ricorso presentato da Amatori Arce, prosegue il “Trofeo Città di Cassino” giunto alla sua quarta giornata. Nel girone ‘A’ proseguono la loro marcia in vetta alla classifica, con nove punti, Rocca D’Evandro e Atletic Mignano. Entrambe vittoriose, rispettivamente per 2 a 4, Rocca D’Evandro, sul terreno  del Terelle e Mignano che infligge un 1 a 3 al Tecnocasa. Nel girone ‘B’, invece,  cambia il vertice della classifica, che vede ora in testa, a quota otto punti, il Real Foresta, forte della vittoria esterna  per 1 a 5 inflitta al San Giorgio, che rimane al secondo posto a quota sei. Primi tre punti per Acquafondata che raggiunge a quota quattro in classifica, Real S. Andrea dopo la vittoria casalinga proprio con questa formazione per 3 a 0. Vedremo nel prossimo turno se le inseguitrici, San Giorgio in primis, riusciranno a sfruttare il turno di riposo della capolista Real Foresta. Proprio San Giorgio dovrà, infatti, vedersela in trasferta con Real S. Andrea. C’è da segnalare fra le squadre partecipanti ai tornei Csi, il successo, nel calcio a 5, di Yammo.It  che, dopo aver superato le fasi interregionali Lazio-Toscana, eliminando il Lucca, ora si appresta a partecipare a quelle nazionali in programma  dal prossimo 5 luglio e fino all’8 a Salsomaggiore Terme. Speriamo in un successo nazionale per la formazione cassinate a cui va il nostro ‘in bocca al lupo’!

F. Pensabene

4 luglio 2012 0

San Raffaele, Ugl: “Istituzioni intervengano. Lavoratori in grave difficoltà” Sollecitato anche sindaco di Montecompatri

Di admin

Dall’Ugl Sanità riceviamo e pubblichiamo: “Abbiamo chiesto al sindaco di Montecompatri di sollecitare un intervento urgente delle istituzioni per porre fine alle difficoltà che sono costretti ad affrontare i lavoratori del San Raffaele a causa dei continui ritardi nell’erogazione degli stipendi”. Lo rendono noto il segretario dell’Ugl Sanità Roma e Lazio, Antonio Cuozzo, e il dirigente provinciale Ugl Sanità Roma, Gianluca Giuliano, che oggi, al termine del corteo di protesta organizzato in concomitanza dello sciopero del personale della casa di cura, hanno incontrato il primo cittadino Marco De Carolis, a cui hanno anche chiesto di “allertare il Prefetto per il mantenimento dell’ordine pubblico, che potrebbe essere compromesso proprio dall’esasperazione a cui sono stati portati i lavoratori della clinica da una situazione insostenibile, che si protrae ormai da troppo tempo, e dovuta non solo ai continui ritardi nei pagamenti degli stipendi, ma anche dal clima di incertezza che grava sul loro futuro, dalla pretesa della direzione di applicare unilateralmente i contratti peggiorativi (UNEBA), e dalla mancata applicazione dei rinnovi contrattuali dal 2005”. “Se da un lato i lavoratori e le loro famiglie non possono differire il pagamento di bollette, mutui e tasse – continuano i sindacalisti – dall’altro non riteniamo giusto che debbano ricevere quanto spetta loro di diritto per l’attività professionale prestata con costanti e lunghi ritardi”. “La scorsa settimana l’azienda ci ha rassicurato che entro dieci giorni verrà corrisposto il 50 per cento dello stipendio di giugno, ma – concludono – finché le istituzioni non interverranno per porre fine a questa situazione inammissibile, continueremo con lo stato di agitazione e con altre azioni di protesta”.

4 luglio 2012 0

Spara due colpi di fucile contro l’auto del titolare di una ditta dopo un diverbio, denunciata una pensionata

Di admin

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Termoli hanno denunciato per danneggiamento, omessa denuncia di munizioni, porto abusivo di arma da fuoco ed esplosioni con arma da fuoco C.M., 48enne, pensionata; la donna, avuto un diverbio all’interno di una ditta di contrada “Pantano Alto” con il titolare, esplodeva contro l’autovettura di questi, un 62enne termolese, due colpi con un fucile da caccia cal. 12, legalmente detenuto. L’arma ed il munizionamento venivano sequestrati.