Alpinista 23enne si ferisce sul Corno Piccolo, soccorso dal Cnsas

8 luglio 2012 0 Di admin

Un giovane di Avezzano, E.M. di 23 anni, si è infortunato questo pomeriggio sul Corno Piccolo procurandosi una distorsione ad una caviglia.
Il giovane stava frequentando un corso di alpinismo ed era impegnato sulla via Valeria, itinerario alpinistico che sale il campanile Livia (2580 m), sul versante ovest del Corno Piccolo.
La centra del 118 che ha raccolto la richiesta di soccorso ha allertato il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico dell’Abruzzo che ha fatto confluire vari tecnici di soccorso alpino della stazione di Teramo presso il piazzale dei Prati di Tivo (TE) in attesa che rientrasse l’elicottero del 118 impegnato in un altro servizio.
Il giovane alpinista è stato assistito alla base della via alpinistica dall’istruttore del corso, in attesa di essere recuperato dall’elicottero.
Il tecnico di elisoccorso del CNSAS, si è calato con il verricello ed ha recuperato il giovane che è stato poi portato ai Prati di Tivo, dove poco prima delle ore 20 è stato preso in consegna dal personale sanitario e portato in ambulanza all’ospedale di Teramo.
La via Valeria è un itinerario alpinistico classificato AD (abbastanza difficile) con passaggi fino al grado IVdella scala UIAA, che sale il Campanile Livia, una delle guglie delle “Fiamme di pietra”. Per la sua non grande difficoltà, l’ambiente molto panoramico, oltre che per la compattezza della roccia, è uno degli itinerari alpinistici più frequentati del Gran Sasso e spesso utilizzato nei corsi di alpinismo.