pubblicato il22 luglio 2012 alle 11:19

Botte in famiglia, marito picchiato dalla moglie, dal cognato e dall’amico della donna

Una storia di famiglia come, purtroppo, tante se ne sentono: lei e lui che non vanno d’accordo e altri parenti che intervengono a schierarsi dalla parte del proprio congiunto; un figlio di soli 8 anni di mezzo. Nel pomeriggio di ieri, in Altino, tra moglie e marito si scatena l’ennesima lite, lei che prende a schiaffeggiarlo dietro la nuca, lui che risponde con uno schiaffo, tale da indurre lei a prendere il loro figliolo di 8 anni e raggiungere i propri parenti: suo fratello, sua madre e l’amico. Tutti assieme raggiungono l’uomo e l’amico della donna lo minaccia di tagliargli il collo se solo si permette di toccare ancora la ragazza, mentre la madre di lei lo ingiuria con improperi vari; in quel mentre, interviene anche il fratello di lei, e colpisce l’uomo con un pugno dietro la schiena, per poi strappargli il figlio dalle braccia e portarlo a sua sorella, madre del bambino, che già a bordo di un’auto, lo prende e va via. Fortunatamente, il bambino è stato poi rintracciato presso l’abitazione dei nonni materni, mentre lei, la madre, si è subito recata al P.S. per ricevere le cure del caso. L’uomo, quindi, nel frattempo, ha denunciato presso la Stazione Carabinieri di Casoli, rispettivamente: sua moglie M.T., 34 enne e il di lei fratello, 33enne, la di lei madre 53enne, tutti rispettivamente nati in Sud Africa e residenti in Altino, oltre all’amico della moglie, G.C., 33enne di San Giuseppe Vesuviano, ma residente anch’egli ad Altino. I primi due sono stati denunciati per percosse e sottrazione di minori in concorso, mentre la madre e l’amico della moglie, rispettivamente, per ingiurie e minacce.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07