Domenica di interventi del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologicoanche in provincia di Chieti

2 luglio 2012 0 Di admin

Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico dell’Abruzzo ha effettuato nella giornata di domenica 1luglio anche due interventi in provincia di Chieti, il primo nel comune di Fara San Martino e il secondo nel comune di Guardiagrele.
Nell’ambito della manifestazione “32^ Val Serviera” organizzata dalla Sezione di Fara San Martino del Club Alpino Italiano, il CNSAS ha prestato servizio di assistenza lungo il percorso.
Questo è stato provvidenziale per una partecipante, A.T., 54 anni di Atessa (CH), che alle ore 12, ad una quota di 1500 m, ha avuto problemi ad una gamba che le impedivano di proseguire.
L’escursionista è stata raggiunta da una squadra di soccorso composta da tecnici del CNSAS, tra cui un medico e da agenti del Soccorso Alpino Forestale.
Il medico ha somministrato dei farmaci all’escursionista, ma poiché il luogo dell’infortunio distava oltre 5 ore di cammino dal fondo valle, è stato richiesto l’intervento dell’elicottero, comunicando le coordinate alla centrale del 118.
Dall’aeroporto di Preturo (AQ), appena rientrato da un altro intervento di soccorso, è partito l’elicottero del SUEM 118 della Regione Abruzzo, che ha raggiunto il luogo dell’incidente e recuperato l’escursionista alle ore 14.15, portandola poi all’ospedale di Chieti.
Durante la manifestazione i tecnici e il medico del Soccorso Alpino hanno effettuato anche altri interventi di assistenza ai partecipanti all’escursione.
Contemporaneamente, nella valle di Bocca di Valle (CH), A.C., escursionista pescarese di 57 anni, dopo essersi recato alla cascata di San Giovanni, a circa 1000 m di quota è scivolato procurandosi una frattura alla caviglia.
Poco prima delle ore 14, pur con una scarsa copertura telefonica, è riuscito ad allertare la centrale operativa del 118, che inoltrato la richiesta al Soccorso Alpino e Speleologico Abruzzese.
Sul posto si è recata una squadra del CNSAS ed alcuni agenti della Forestale, che hanno prestato le prime cure all’infortunato e lo hanno portato a valle, dove alle ore 16.40 è stato prelevato da una ambulanza.