Ex VDC, Scalia al tavolo di unità di crisi: “La Regione rilevi il sito”

10 luglio 2012 0 Di redazionecassino1

“Ho partecipato questa mattina al tavolo di crisi convocato dall’Assessore Zezza, che ringrazio per l’impegno dimostrato e per la volontà di mantenere gli ammortizzatori sociali”. Così il consigliere regionale del PD, Francesco Scalia, dopo l’unità di crisi per la ex Videocon. “Al tavolo – continua Scalia – ho detto che dobbiamo chiudere il prima possibile la procedura fallimentare, scongiurando una lottizzazione indiscriminata delle strutture e del know-how della ex VDC Technologies che mira solo ed esclusivamente alla massimizzazione dei ricavi necessari al soddisfacimento delle esigenze dei creditori, senza tenere in alcuna considerazione le future politiche economiche di riconversione del sito ed il conseguente reintegro dei lavoratori. L’unico modo – continua – è che la Regione Lazio acquisisca direttamente, o tramite il consorzio Asi, il sito industriale concentrando gli strumenti finanziari e normativi attualmente operativi per attrarre nuove imprese nel settore della componentistica per le energie alternative. Sarebbe un distretto di rilevanza nazionale che potrebbe essere costruito mettendo a bando l’opportunità di insediarsi avendo a disposizione locali, sgravi fiscali per un periodo determinato e risorse finanziarie per lo start-up, la ricerca, l’innovazione, il trasferimento tecnologico, l’internazionalizzazione e la formazione del personale, con il vincolo per le nuove imprese che si insediano, di assumere personale ex VDC. Tutto questo in un settore nel quale in Italia c’è una domanda importante non corrisposta da un’adeguata offerta”.