Ferentino, l’assessore Salvatori annuncia l’inizio dei lavori di ripristino di via Torre Noverana

26 luglio 2012 0 Di redazione

Dall’assessore ai lavori pubblici di Ferentino Angelo Salvatori riceviamo e pubblichiamo
“Sono iniziati i lavori di ripristino della sede stradale in Via Torre Noverana.
Poco più di un anno fa a violenti piogge che tutti ricorderanno hanno determinato un movimento franoso che ha investito un tratto della strada comunale di Via Torre Noverana.
Il movimento franoso ha interessato la carreggiata stradale per una lunghezza di quasi 70 metri, creando una doppia tipologia di dissesto: un abbassamento della sede stradale di oltre 30 cm e la frana del bordo stradale con drastica riduzione della carreggiata.
L’amministrazione Comunale corse subito ai ripari attraverso l’istallazione di opportuna segnaletica stradale. In seguito è stato redatto un progetto per un intervento di sistemazione del movimento franoso e il ripristino della sede stradale per il quale sono stati richiesti finanziamenti presso i vari enti preposti.
La richiesta di tali finanziamenti non ha avuto buon esito.
L’Amministrazione Fiorletta che ancora una volta dimostra di mantenere sempre ai propri impegni ha trovato le risorse necessarie ed ha deciso di intervenire con fondi propri.
I lavori consisteranno nella costruzione di gabbionate metalliche a valle della sede stradale e nella realizzazione di opere per la regimentazione delle acque superficiali ricavando fossi di scolo a monte della carreggiata e tombini di attraversamento. I lavori sono stati affidati alla ditta di Luciano Caponera e sono sotto la direzione dell’architetto Marilena Lauretti. L’ammontare complessivo dei lavori è di 50.000 €.”
Comunicato Ass. Bilancio Comune di Ferentino Maurizio Beretta:
“in un momento di grande crisi finanziaria delle amministrazioni pubbliche il Comune di Ferentino riesce a investire risorse proprie per la realizzazione di opere necessarie. Un’azione non di poco contro, frutto di una efficiente politica di bilancio che nel corso del tempo con un costante monitoraggio della spesa corrente ha liberato risorse impiegabili per investimenti e manutenzioni straordinarie”.