L’associazione dei Finanzieri di Cassino rinnova il Direttivo

11 luglio 2012 0 Di redazione

Presso la sede sociale dell’Associazione Nazionale Finanzieri D’Italia-Sezione di Cassino, si sono tenute le elezioni per il rinnovo delle cariche sociali.
Quale nuovo presidente della Sezione è stato eletto il Luogotenente Marcello Fargnoli, che subentra al Mar. Magg. Aiut. c.s. Cav. Antonio Lepore, in carica dal 2002; sono state rinnovate totalmente le cariche di Consigliere e Sindaco del Collegio Sindacale, mentre è stato confermato il Vice Presidente, Mar. Magg. Aiut. c.s. Arcangelo Gallaccio.
Presso la stessa Sezione, si è tenuta la cerimonia di passaggio delle consegne, presieduta dal Comandante della Compagnia Guardia di Finanza di Cassino, Cap. Vincenzo Ciccarelli.
Oltre a numerosi soci dell’ANFI di Cassino, vi hanno partecipato il Mar. Aiut. Guadagnino, responsabile della Squadra Comando Compagnia di Cassino, ed i Presidenti delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma dei Carabinieri e dell’Aeronautica, rispettivamente il Mar. Aiut. c.s. Amedeo Evangelista e Dario Venditelli.
Dopo il ringraziamento al direttivo uscente, a tutti i soci ed agli ospiti, il Presidente Lgt. Fargnoli ha rappresentato l’ANFI come una famiglia, che va amata e sostenuta nella sua interezza: la vera forza della Sezione non è il nuovo direttivo in se stesso, ma l’insieme di tutti i soci che la costituiscono; ha anticipato che prossimamente verrà organizzata una cerimonia commemorativa del 36° Anno di Fondazione della Sezione di Cassino, durante la quale verrà ricordata in maniera degna, alla presenza delle autorità civili e militari e dei familiari, il socio fondatore, Brig. Lena.
IL Cap. Ciccarelli ha augurato «buon lavoro» al Presidente Lgt. Fargnoli.
Le principali finalità dell’ANFI sono: mantenere vivo il sentimento patrio, lo spirito di Corpo, lo spirito militare ed il senso dell’onore, onorare degnamente i Caduti, assistere i soci e i loro familiari.
Inoltre l’ANFI partecipa ad iniziative quali, ad esempio, il controllo fuori delle scuole ed il supporto alla Protezione Civile.
Adempiere queste finalità è necessario al fine di mantenere alta l’immagine del Corpo della Guardia di Finanza anche dopo il congedo, così come la si è mantenuta in servizio.
La cerimonia di passaggio delle consegne si è conclusa con un rinfresco, durante il quale gli intervenuti hanno potuto trascorrere un momento conviviale, rafforzando i legami amicali e militari dei soci ANFI.