Pescatori in balia del Sangro, bloccati per oltre due ore da una piena improvvisa

18 luglio 2012 0 Di redazione

Sono rimasti in balia delle acque del fiume Sangro per almeno tre ore, fino a quando, cioè, non è stata chiusa una diga ad Altino. Tutto è cominciato questa sera poco prima delle nove quando, due pescatori che avevano lanciato l loro lenze lungo il fiume nel territorio di Paglieta, si sono ritrovati in pochi minuti prigionieri di una spiacevole circostanza. E’ accaduto che a monte una centrale idroelettrica è entrata in produzione liberando un gran quantitativo d’acqua che ha fatto alzare improvvisamente il livello del Sangro. I due pescatori si sono ritrovati improvvisamente circondati e costretti ad un isolottto che, per loro fortuna, si è venuto a creare. Non hanno potuto far altro che chiamare i soccorsi che, a loro volta, hanno attivati una serie di chiuse per far scendere il livello dell’acqua. I due sono tornati liberi intorno alle 23.