Sesso violento in strada, 22enne perde i sensi e si grida allo stupro. Ma era consenziente

11 luglio 2012 0 Di redazione

Sembrava fosse stata violenta da un bruto e che per il dolore e la disperazione avesse perso i sensi. Per tutta la giornata, a Roma, è tornato l’allarme stupro quando una ragazza di 22 anni australiana è stata ritrovata all’alba, priva di sensi, in via Milazzo. Immediatamente trasportata all’Umberto Primo, è stata sottoposta ad un delicato intervento per suturare le ferite. Tutto questo avveniva mente gli investigatori, attraverso i filmati delle telecamere a circuito chiuso della zona, cercavano di risalire al bruto che è stato identificato in un ragazzo tunisino. Alla fine, così come ha ammesso la stessa giovane, si sarebbe trattato non di stupro, ma di un atto sessuale violento ma consenziente consumato per strada. Un gioco erotico tra giovani, quindi che si è interrotto quando la giovane è svenuta per il dolore e per la perdita di sangue. A quel punto, il ragazzo, spaventato, è fuggito.