Terremoto Abruzzo: medaglia d’oro al merito civile al dipartimento della Protezione Civile

6 luglio 2012 0 Di admin

Sarà pubblicato nei prossimi giorni in Gazzetta Ufficiale il Decreto del Presidente della Repubblica che conferisce al Dipartimento della Protezione Civile la medaglia d’oro al merito civile per l’impegno profuso nella gestione dell’emergenza provocata dal terremoto del 6 aprile 2009 in Abruzzo.

“In occasione del terremoto che colpiva la Regione Abruzzo – così recita la motivazione riportata nel DPR firmato lo scorso 5 giugno dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano – il Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri assicurava un costante ed efficace coordinamento delle componenti e delle strutture operative, nonché delle organizzazioni civili, militari e di volontariato del Servizio nazionale della protezione civile, fornendo prova di ammirevole abnegazione nella organizzazione dei soccorsi e nell’assistenza in favore della popolazione colpita e nella successiva opera di ripristino delle normali condizioni di vita, riscuotendo l’unanime riconoscenza della collettività locale e di tutto il Paese, e un generale apprezzamento da parte della comunità internazionale”.

È la terza volta che il Dipartimento della Protezione Civile riceve il più alto riconoscimento al merito civile: il 16 maggio 2003, l’allora Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, aveva conferito una prima medaglia d’oro per l’opera meritoria prestata durante i numerosi eventi occorsi nel 2002 in Italia. Tra questi, l’attività vulcanica e sismica in provincia di Catania e i terremoti di intensità pari a 5,4 gradi della scala Richter a Campobasso-Foggia nei mesi di ottobre e novembre; i gravi dissesti idrogeologici nel Nord Italia a novembre, e il maremoto nelle isole Eolie a dicembre.

La seconda medaglia è stata invece assegnata al Dipartimento il 31 marzo 2006 per l’impegno umanitario e l’attività di soccorso e assistenza alle popolazioni colpite da eventi e calamità naturali in diverse parti del mondo tra il 2004 e il 2005: dal terremoto che ha distrutto la città di Bam, in Iran, a quello che ha colpito la regione del Kashmir; dal Sud-Est asiatico devastato dallo tsunami, alla città di New Orleans colpita dall’uragano; ma anche l’intervento nella città di Beslan a seguito dell’attentato terroristico del settembre 2004. Nella motivazione del conferimento della seconda medaglia sono state, inoltre, riconosciute la competenza e l’efficienza del Dipartimento nell’organizzazione di Grandi eventi, quali le esequie di Papa Giovanni Paolo II e lo svolgimento a Torino delle Olimpiadi Invernali del 2006.