Giorno: 9 agosto 2012

9 agosto 2012 0

Muore dopo calcio di cavallo, indagati cinque medici di Pontecorvo

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cinque medici dell’ospedale di Pontecorvo, quelli che a vario titolo hanno visitato e poi dimesso Filippo Giordano, sono stati iscritti dalla procura di Cassino nel registro degli indagati. Il 53enne di Esperia, martedì è stato scalciato al petto dal suo cavallo. Per questo i familiari lo hanno portato in ospedale a Pontecorvo. Lì i medici lo avrebbero sottoposto ad una serie di verifiche radiologiche senza riscontrare alcun danno provocato dal trauma. Per questo è stato dimesso ma il giorno dopo, l’uomo è deceduto. La procura vuole essere certa che i due episodi, quello del calcio dell’equino e quello della morte, siano scollati. Per questo, oltre a iscrivere nel registro degli indagati i cinque medici, ha anche posto la salma sottosequestro disponendone l’autopsia.

9 agosto 2012 0

Emergenza incendi, 36 richieste di intervento aereo in tutta Italia

Di redazione

Ancora una giornata di forte impegno per gli equipaggi dei Canadair e degli elicotteri della flotta aerea dello Stato, impegnati nelle operazioni di spegnimento di 35 incendi boschivi che hanno visto l’intervento dei mezzi aerei in supporto delle operazioni svolte alle squadre a terra in 9 diverse regioni. La giornata di oggi ha registrato un totale di 36 richieste giunte al Centro Operativo Aereo Unificato (COAU) del Dipartimento della Protezione Civile, di cui 10 solo dalla regione Lazio. Sono 7 le schede di concorso aereo arrivate dalla Sicilia, 5 dalla Calabria, 4 da Umbria e Campania, 2 dall’Abruzzo e dalla Puglia, una ciascuno da Basilicata e Sardegna. L’intenso lavoro svolto dai piloti dei mezzi aerei fin dalle prime luci dell’alba ha permesso di mettere sotto controllo o spegnere, fino ad ora, 26 roghi. Al momento Cstanno operando undici Canadair, sette fire-boss e un elicottero S64: il lancio di acqua e liquido ritardante ed estinguente proseguirà finché le condizioni di luce consentiranno di effettuare le operazioni in sicurezza. È utile ricordare che la maggior parte degli incendi boschivi è causata da mano umana, a causa di comportamenti superficiali o, spesso purtroppo, dolosi e che la collaborazione dei cittadini può essere decisiva nel segnalare tempestivamente ai numeri di telefono d’emergenza 1515 o 115 anche le prime avvisaglie di un possibile incendio boschivo. Fornendo informazioni il più possibile precise, si contribuisce in modo determinante nel limitare i danni all’ambiente, consentendo a chi dovrà operare sul fuoco di intervenire con tempestività, prima che l’incendio aumenti di forza e di capacità distruttiva.

9 agosto 2012 0

Si accoltellano durante una rissa, arrestati dai Carabinieri tre degli autori

Di redazionecassino1

I carabinieri della Stazione di Aquino, insieme a personale della Stazione di Pontecorvo  traevano in arresto tre persone del luogo poiché resisi responsabili, a vario titolo di  “tentato omicidio, rissa, lesioni personali e porto di armi o oggetti atti ad offendere. L’intervento dei militari operanti, su segnalazione della centrale operativa, consentiva di verificare che poco prima, uno dei tre arrestati,  per cause in corso di accertamento, nel corso di una rissa, accoltellava le altre due persone. Sottoposti a visita da personale medico del Pronto Soccorso di Cassino   venivano riscontrati affetti rispettivamente da: “Ferita lacero contusa padiglione auricolare destro” guaribile in gg. 10 s.c. – “Ferita lacero contusa emitorace sinistro e mano sinistra” guaribile in gg. 7 s.c.- “Ferita escoriata avambracci e parete addominale” guaribile in gg. 5 s.c.. Il coltello a serramanico utilizzato veniva sottoposto a sequestro. I tre arrestati,  sono stati sottoposti a detenzione domiciliare a disposizione   dell’A.G., in attesa di rito direttissimo.  Inoltre, durante l’espletamento dell’attività preventiva, sono stati controllati 420 autoveicoli ed identificate 645 persone, eseguite 15 perquisizioni personali, controllati 12 esercizi pubblici (senza rilevare violazioni), eseguiti 15 controlli etilometrici ed elevate 20 contravvenzioni al C.D.S.

 

9 agosto 2012 0

Scippata un’anziana, presi i tre minori ‘autori del colpo’

Di redazionecassino1

A seguito di uno scippo, avvenuto a Guarcino nella serata di ieri , ai danni di un’anziana donna del luogo, la quale  aveva subito un   “lo strappo” di una collana in oro,   i carabinieri della locale Stazione, congiuntamente a personale delle Stazioni di Fiuggi e Vico Nel Lazio, al termine di specifica attività d’indagine, recuperavano la refurtiva, e nel medesimo contesto, traevano in arresto  tre minori di Vico nel Lazio, quali responsabili del predetto atto criminoso. I minori, dopo le formalità di rito, sono stati tradotti presso un centro di prima accoglienza di Roma.

9 agosto 2012 0

Occultavano le piante di marijuana nel loro fondo, in manette tre giovani

Di redazionecassino1

I carabinieri del N.O.R.M., al termine di specifica attività info-investigativa, traevano in arresto tre giovani di Tecchiena,  poiché responsabili di “ coltivazione e produzione di sostanza stupefacente del tipo “Cannabis Indica”. L’attività posta in essere, infatti permetteva di rinvenire e sequestrare dodici piantine, dell’altezza di circa 2 metri, opportunamente occultate in un fondo agricolo lontano dalle loro abitazioni . Dopo le formalità di rito, gli arrestati sono stati  tradotti presso le loro abitazioni, in regime di arresti domiciliari, come disposto A.G. competente.

9 agosto 2012 0

Costanzo (SEL): “Il circolo Sel di Cassino contrario ad ogni ipotesi di rimpasto”

Di redazionecassino1

“A seguito dell’analisi politica relativa all’operato dell’Amministrazione Comunale, avvenuta nel corso del direttivo del circolo cittadino di Sinistra Ecologia Libertà, i componenti hanno manifestato la propria totale contrarietà a qualsiasi ipotesi di rimpasto.” A dichiararlo è il coordinatore cittadino di Sel Angelo Costanzo che aggiunge: “in un momento come questo, in cui amministrare una città come Cassino non è di certo semplice e a seguito della recente approvazione del Bilancio Comunale, riteniamo che ogni cambiamento interno alla giunta possa rappresentare un elemento destabilizzante per l’intera azione amministrativa. L’operato degli assessori comunali nel corso di questo primo anno di Amministrazione è stato caratterizzato da un lavoro costante ed incessante che ha, senza ombra di dubbio, presentato, specie in alcuni momenti cruciali, delle difficoltà non indifferenti. Tuttavia, si è trattato di un anno che ha consentito ai componenti della Giunta di delineare un quadro completo di tutte le problematiche comunali e delle criticità presenti all’interno della città di Cassino, attraverso un impegno quotidiano che in questa fase sta iniziando a dare i primi frutti. Ci riferiamo ad esempio a provvedimenti quali la revoca della variante al piano regolatore con l’approvazione della relazione ‘De Lucia’ o ad una grande attenzione nei confronti delle fasce più deboli della popolazione, fino a giungere al rifacimento del manto stradale che proprio in questi giorni sta interessando diverse zone del centro cittadino. Detto ciò, noi di Sel siamo dell’idea che la verifica, legata agli obiettivi previsti dal programma di Bene Comune, sia un passaggio fondamentale per il raggiungimento degli stessi, attraverso un’opera di monitoraggio dell’attività di ogni singolo settore della macchina amministrativa.” Un’analisi completa quella del coordinatore di Sel che ha riservato le sue conclusioni all’operato dell’assessore di riferimento all’interno della Giunta Petrarcone. “Noi siamo – ha concluso Costanzo – contro la politica dell’alternanza perché riteniamo che la continuità sia elemento imprescindibile per amministrare nella maniera più idonea e cioè per il bene di Cassino e dei suoi cittadini. Infine, il direttivo di ieri è stata l’occasione per ribadire in maniera forte ed unanime la totale fiducia nell’assessore all’ambiente Riccardo Consales che bene sta operando all’interno del suo settore, ottenendo risultati di grande rilevanza tra cui il gradino più alto del podio spetta all’ormai imminente partenza del porta a porta che, come è noto, è l’unica tipologia che permette il raggiungimento delle percentuali di raccolta differenziata previste dalla legge.”

9 agosto 2012 0

Olimpiadi Londra 2012: Quinto posto per Josefa Idem nel K1, ma una carriera spettacolare

Di redazionecassino1

Sfuma a pochi metri dall’arrivo il sogno di Josefa Idem di conquistare l’ennesima medaglia ai Giochi Olimpici : a Londra 2012 la 47enne italo-tedesca chiude al quinto posto la finale della canoa K1-500 metri con il tempo di 1’53″223. Medaglia d’oro alla ungherese Danuta Kozak in 1’51″456, argento all’ucraina Inna Osypenko-Radomska 1’52″685 e bronzo alla sudafrican Bridgitte Hartley in 1’52″923. Il bronzo è sfuggito alla Idem per soli tre decimi: l’azzurra è partita discretamente, è risalita ai 250 metri, ma questa volta non le è riuscita la zampata vincente come avvenuto in semifinale, con un calo negli ultimi 50 metri che le è costato il podio

9 agosto 2012 0

Fingono di comprare ortaggi, ma scippano l’ortolana. Due arresti a Lanciano

Di redazione

Tutto era partito dalla denuncia sporta da un’anziana donna che, a fine luglio, mentre era sola all’interno della sua azienda agricola, ha notato giungere un’autovettura che lei conosceva. Ma dal veicolo, fermatosi all’altezza del cancello, era sceso solo il passeggero, che lei non conosceva, che, dopo averla avvicinata con l’apparente intento di chiederle informazioni ed acquistare prodotti, le ha strappato la catenina dal collo fuggendo a bordo dell’autovettura condotta dal complice. Una descrizione più che dettagliata e l’inflessione napoletana, però, hanno permesso alla donna ed ad altri testimoni, di riconoscere i malfattori in Amedeo Malvone e Giuseppe Lopez, quest’ultimo peraltro cliente abituale dell’azienda. Una volta chiaro il quadro probatorio a carico dei due, i Carabinieri del NOR della Compagnia di Lanciano hanno riferito il tutto al Sostituto Procuratore Della Repubblica, dott. Di Cuonzo che, concorde con le risultanze investigative emerse, chiedeva al G.I.P. del Tribunale l’emissione di un ordinanza di custodia cautelare in carcere per i due, ordinanza che non tardava ad essere eseguita dai Carabinieri di Lanciano. Amedeo Malvone, 55enne di Torre Annunziata e Giuseppe Lopez 42enne di Palermo, entrambi da tempo residenti a Lanciano, immediatamente intercettati venivano tratti in arresto e condotti presso la casa circondariale di Villa Stanazzo. Sono al vaglio degli inquirenti ulteriori delitti che la coppia possa aver commesso in zona.

9 agosto 2012 2

Al nono mesi di gravidanza donna inciampa in centro a Cassino e cade battendo la pancia

Di redazione

Si è sfiorata la tragedia questa mattina a Cassino quando una donna di 37 anni, incinta al nono mese di gravidanza, in via Lombardia ha inciampato a causa di un marciapiede sconnesso ed è caduta battendo ginocchio e pancia. Immediatamente è scattata l’emergenza e sul posto è arrivata una ambulanza del 118 che ha soccorso la donna trasportandola in ospedale a Cassino dove resta, sia lei che il bambino, sotto osservazione. Dalle prime tococardiografie sembrerebbe che il bambino non abbia subito danni. La mamma, invece, ha riportato un vistoso trauma ad un ginocchio. Ermanno Amedei Foto alberto Ceccon