Giorno: 27 agosto 2012

27 agosto 2012 0

Vuole ultimare l’album fotografico nuziale togliendosi il vestito in un fiume, sposa annega a 30 anni

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Voleva dare un tocco di originalità al suo album di nozze ma togliersi il vestito da sposa in un fiume le è costata la vita. Maria Pantazopoulos,, 30 anni di origini greche, si era sposata a giugno e stava completando il servizio fotografico del suo matrimonio a nord di Montreal in Canada vicino alle rapide delle cascate Dorwin. Con il suo abito bianco si è immersa nel fiume ma la corrente ha impiegato pochissimo a trascinarla lontano dalla riva e poi a fondo. Inutili i tentativo del fotografo per salvarla, il suo corpo è stato ritrovato solamente dopo alcune ore. foto repertorio

27 agosto 2012 0

A 116 anni, statunitense è la donna più anziana al mondo

Di redazione

Ha compiuto ben 116 anni “proclamandosi” la donna più anziana al mondo. Si chiama Besse Coopere vive in Tennessee. E’ nata il 26 agosto del 1896, ed è madre di quattro figli, nonna di 12 nipoti e e bis nonna di 15 bis-nipoti. Non è la prima a raggiungre la veneranda età dei 116 anni, ma besì l’ottava al mondo, la quarta in America. Un titolo conteso tra la statunitense e una donna brasiliana più anziana di lei di 48 giorni ma, purtroppo, con la scomparsa di Maria Gomes è rimasta lei la regina della longevità.

27 agosto 2012 0

Tragedia del marea Pescara, affonda peschereggio e annega 40enne

Di redazione

Tragedia del mare, questa mattina a Pescara. Erano circa le nove quando ad un miglio dal porto abruzzese, il Viking 2, una imbarcazione da pesca di dieci metri, si è ribaltata con i quattro pescatori a bordo. L’improvviso peggioramento delle condizioni del mare non hanno lasciato scampo al natante che si è inabissata scaraventando in mare l’equipaggio. Christian dell’Osa, sposato e padre di una bambina, non ce l’ha fatta. Il suo corpo è stato riportato a riva e inutilmente sottoposto a massaggi rianimatori da personale della Capitaneria, della Polmare e della guardia di Finanza. Sopravvissuti gli altri tre membri dell’equipaggio anche se, per un 27enne nordafricano, le condizioni sono gravi e presenta sintomi di annegamento. Proseguono le ricerche del relitto e le indagini per stabilire l’esatta causa dell’affondamento.

27 agosto 2012 0

Nuovi strumenti per la ricerca scientifica alla Neuromed di Pozzilli, arriva la risonanza 7 Tesla

Di redazione

Sarà operativa – presumibilmente – entro un anno, la Risonanza Magnetica a campo ultra alto (7 Tesla) appena arrivata all’IRCCS Neuromed di Pozzilli (IS). 18esima installazione in Europa e seconda in Italia, la nuova risonanza conferma l’avanguardia tecnologica dell’IRCCS Neuromed che presto avvierà avanzati protocolli di ricerca sui pazienti entrando a far parte del circuito internazionale dell’imaging ad altissima risoluzione. L’elevato campo magnetico consentirà di approfondire i segreti ancora irrisolti del cervello umano: lo strumento rende infatti possibili ricerche innovative sul cervello in modo non invasivo, consentendo di effettuare analisi altrimenti inaccessibili. Con i ricercatori dell’IRCCS Neuromed, saranno numerosi gli specialisti e gli Istituti – presumibilmente non solo italiani – impegnati nelle sperimentazioni, a partire dal pool di fisici dell’Istituto Enrico Fermi di Roma, fino al coinvolgimento di professionisti provenienti da più settori scientifici: fisica, chimica, bioingegneria, neuroscienze, imaging. L’apparecchio, che vale circa un milione di euro per ogni Tesla, è stato costruito negli Stati Uniti, e con le sue 33 tonnellate ha sostenuto un viaggio via mare durato più di un mese. L’installazione della risonanza magnetica 7 Tesla segna un nuovo primato dell’Istituto di ricerca molisano che si qualifica ancor di più, con le proprie eccellenze, come punto di riferimento – non solo del Centro-Sud Italia, ma dell’intero territorio nazionale – nel campo medico, della diagnostica e delle cure. Le possibili applicazioni della nuova risonanza magnetica spaziano infatti dallo studio anatomico ad altissima risoluzione del cervello all’esplorazione dell’apparato scheletrico, del cuore e della mammella. Nel settore delle Neuroscienze l’installazione di tale tecnologia rappresenta un incremento delle potenzialità di ricerca e quindi di diagnostica per un ampio spettro di patologie di interesse di Neuromed, e più in generale di interesse nazionale ed internazionale, offrendo l’opportunità di approntare nuove e più efficaci modalità di cura e terapia, anche per esempio per le patologie Neurodegenerative. Le alte prestazioni della Risonanza Magnetica Nucleare 7 tesla renderanno possibile la fine mappatura delle funzioni motorie, di quelle del linguaggio e della visione, la misura delle strutture e delle funzioni cerebrali a livello di singole colonne neuronali e la visualizzazione dei processi alla base dell’attività mentale dell’uomo. Le ricerche scientifiche che potranno essere sviluppate, a vantaggio dei pazienti italiani, sono sconfinate e permetteranno grandi passi avanti nella ricerca scientifica, favorendo l’apporto di importanti contributi alle neuroscienze, alle terapie molecolari e ad una più approfondita comprensione della relazione tra lo sviluppo anatomico e funzionale del cervello e di tutti i distretti corporei.

27 agosto 2012 0

Truffa alle gioiellerie, compravano preziosi e pagavano con assegni rubati

Di redazione

Il 27 agosto 2012, la Stazione Carabinieri di Miglianico (CH), comandata dal Luogotenente LAMBRIOLA Giuseppe, in collaborazione con quella di Tollo (CH), a conclusione delle indagini effettuate a seguito di una denuncia-querela sporta da un gioielliere che alcuni giorni prima aveva subito una truffa da parte di due soggetti che avevano acquistato un oggetto in oro del valore di 750,00 euro con un assegno di provenienza furtiva, denunciava in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Chieti, v.c., una donna 40enne da Firenze, e v.v., 38 enne anch’egli da Firenze. Hanno comprato un gioiello del valore di 750 euro e lo hanno pagato con un assegno rubato. Per questo una coppia di Fiorentini, V.C. 40 anni e vv. 38 anni, sono stati denunciati dai carabinieri della stazione di Miglianico (ch) comadata dal luogotenente Guseppe Lambriola. I fatti risalgono ad alcuni giorni fa ma la denuncia è stata presentaquesta mattina. I militari hanno rintracciato i due a bordo della loro autovettura subito dopo che un uomo ed una donna, con caratteristiche somatiche corrispondenti agli autori della truffa posta in essere in danno del gioielliere, avevano tentato di acquistare con le stesse modalità truffaldine preziosi presso un’altra gioielleria di un comune limitrofo. I due soggetti, sottoposti a perquisizione, sono stati trovati in possesso, tra l’altro, di 2 blocchetti di assegni, contenenti un totale di 12 titoli bancari in bianco, asportati a giugno insieme ad una carta d’identità rilasciata dal comune di Firenze palesemente contraffatta. Sul documento, infatti, sebbene intestata ad un’altra donna, riportava la fotografia della stessa V.C.

27 agosto 2012 0

Elezioni comunali a Cassino, voti in cambio di favori all’università. Tre indagati

Di redazione

Voti in cambio di favori all’università di Cassino. A tre persone, tra cui un dipendente dell’Ateneo, e’ stata notificata questa mattina, la notifica di iscrizione nel registro degli indagati per il reato di voto di scambio. Le indagini svolte dal commissariato di Cassino diretto dal vice questore Franceco Putortì, sono scaturite dalla telefonata pubblicata su facebook di una studentessa che dichiarava di essere stata avvicinata da una persona ed inviata a votare un candidato in cambio di agevolazioni all’università. Gli investigatori hanno accertato che erano diversi gli studenti che avevano ricevuto la stessa proposta. Agli indagati e’ stato notificato l’avviso di concluse indagini del Sostituto procuratore presso la Procura della Repubblica di Cassino Barbara Affinita. Ermanno Amedei

27 agosto 2012 1

Dal Canada un ausilio per la sicurezza stradale. Il casco per moto con luci per indicatori di direzione e l’azionamento dei freni

Di redazionecassino1

Da Giovanni D’Agata riceviamo e pubblichiamo.

Gli Stati Uniti si mostrano un paese all’avanguardia negli ausili per la sicurezza dei cittadini. L’ennesima prova, per Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti”, riguarda uno strumento per la sicurezza stradale, in particolar modo per i motociclisti. Si tratta di un nuovo e rivoluzionario casco per moto sulla cui superficie sono inseriti le luci che servono da indicatori di direzione lampeggianti e per segnalare l’azionamento dei freni.

La novità denominata “Quirky” è stata pensata perché la testa del motociclista costituisce il punto più alto e più visibile per ogni motociclo. Nessuna particolare modifica, poi, è prevista per sincronizzare le varie luci luminose con le motociclette: un segnale wireless emesso dalla moto mette in connessione in tempo reale la luce del freno ed i lampeggianti sinistro o a destro presenti sul casco.

Per ridurre al minimo peso, il dispositivo utilizza un tessuto contenente fibre ottiche chiamato Lumigramme.

Lo “Sportello dei Diritti” accoglie con soddisfazione la messa in commercio di questo nuovo ausilio e si augura che possa essere presto esportato nell’Ue al fine di aumentare la sicurezza sia per i motociclisti che per gli altri automobilisti che potranno aumentare la percezione visiva delle moto con un ulteriore miglioramento per la sicurezza stradale di tutti.

27 agosto 2012 0

Riposi lavorativi pagati per assistere parente disabile, denunciata per truffa infermiera di Sora

Di redazione

La Tenenza della Guardia di Finanza di Sora ha denunciato una persona che da circa un anno usufruiva delle agevolazioni previste dalla legge per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone diversamente abili, senza tuttavia prestare alcun tipo di assistenza al congiunto bisognevole.

Si tratta di una cinquantenne residente in un Comune della Valle del Liri, dipendente di una azienda ospedaliera umbra che a partire dal mese di luglio dello scorso anno ha usufruito dei permessi mensili previsti dall’art. 33 della legge 104/92, attestando falsamente al proprio datore di lavoro di assistere un congiunto affetto da disabilità invalidante.

Le indagini sono scaturite a seguito di una segnalazione pervenuta al servizio di pubblica utilità “117” della Guardia di Finanza di Frosinone e sono state condotte mediante l’assunzione di informazioni da persone informate sui fatti e dalla stessa persona portatrice di handicap, residente in un Comune del sorano e legittimamente titolare dei diritti previsti dalla legge 104/92.

E’ emerso che la stessa persona è stata lasciata in stato di abbandono da uno stretto familiare che, abusando dello stato invalidante del parente, usufruiva dei permessi retribuiti concessi dal datore di lavoro, asseritamente per fornire l’assistenza al disabile.

Sono state quantificate le giornate di indebita assenza dal lavoro da parte della cinquantenne di Fontana Liri e il correlato danno economico per l’azienda pubblica datore di lavoro.

La persona che ha indebitamente usufruito dei benefici previsti per l’assistenza del diversamente abile è stata denunciata alla competente Autorità Giudiziaria per il reato di truffa aggravata ai danni dello Stato e segnalata alla Procura Regionale della Corte dei Conti di Roma, in relazione al danno erariale cagionato.

27 agosto 2012 0

Lo sport al centro dei “Mille Giovani per la Pace”

Di redazionecassino1

«Anche i sogni usano spesso arrivare con le scarpe da tennis». E così, mettendo in pratica lo slogan coniato da don Antonio Mazzi, i “mille giovani per la pace” si preparano a una settimana all’insegna dello sport. La kermesse, che dal 10 al 15 settembre celebra quest’anno la sua 19esima edizione all’interno della comunità Exodus di Cassino, sarà infatti incentrata particolarmente sulle attività sportive, con un ricco cartellone di  tornei che comprende le più disparate discipline. Dal volley al calcetto, dal basket alla ginnastica ritmica,  sino alle esibizioni di scherma, karate, tiro con l’arco e scacchi, la cascina di San Pasquale per sei giorni si trasformerà in un vero e proprio centro sportivo. Per l’occasione, infatti, sarà inaugurato il campo polivalente all’interno della comunità. Lunedì 10 settembre, alle ore 16, dalla piazza del Municipio prenderà il via la “Maratona Mille Giovani per la Pace 2012” e, all’arrivo in comunità, sarà tagliato il nastro inaugurale della nuova struttura sportiva dove immediatamente prenderà il via il torneo di basket. «Abbiamo voluto che lo sport occupasse una parte importante del programma di questa edizione perché riteniamo che rappresenti uno strumento educativo formidabile: costanza, fatica, riflessione, coordinamento, reazione, controllo, dedizione e collaborazione. Tutti ingredienti importantissimo in un serio progetto educativo» spiega Maccaro. E lo stesso responsabile della comunità, a tal proposito, aggiunge: «Lo sport, praticato a qualunque livello, rappresenta la sintesi dei valori fondanti di una società moderna: attraverso il merito, l’abnegazione e la passione espressa nella pratica sportiva si formano dei cittadini migliori, pronti ad affrontare le difficoltà di un contesto sociale complesso come il nostro. È dunque nostro compito promuovere la pratica sportiva, quanto più in questa delicata fase della vita democratica del nostro Paese». Molte le società sportive che collaborano con la comunità di don Mazzi: Frosinone calcio, Basket Cassino, ANIAT (Associazione nazionale diabetici di basket), Fiat Cedas Cassino, AC Montecassino calcio, Globo Sora Pallavolo, Cassino volley, Ateltica traning Cassino, Ateltica Aprocis Cassino, Ateltica Fiat Cassino, Associazione sportiva CSKI San Giorgio. Nella serata conclusiva della “Mille Giovani”, alle ore 20 – alla presenza di don Antonio Mazzi e del presidente della Banca Popolare del Frusinate che sponsorizza diverse squadre che aderiscono all’evento – ci sarà la premiazione dei tornei sportivi.