Con i Marta Sui Tubi si chiude il GallinaRock 2012

20 agosto 2012 0 Di admin

La musica dei Marta Sui Tubi ha chiuso il sipario sulla kermesse del rock dedicata ai giovani talenti, andata in scena dal 15 al 17 agosto presso il Parco San Leonardo di Gallinaro, in provincia di Frosinone.

Una quarta edizione destinata a rimanere nella storia, a partire dal verdetto finale: vincitori del festival, a parità, i Carbonifero e i Tattoo Band.

Originari di Caserta, i Carbonifero ( Antonio Borrelli, chitarra e voce; Marco Ferraro, basso e voce; Nicola Taborri, batteria) hanno portato sul palco una musica condita dai temi sociali che caratterizzano la loro terra. “La Svizzera dei Clan” , infatti, è un brano tragicomico di denuncia della surreale e omertosa situazione camorristica a Pignataro Maggiore, cittadina di 6000 anime in provincia di Caserta.

I Tattoo Band invece sono tre giovanissimi ragazzi provenienti dalla vicina Isola Liri. E’ un trio formato da Emanuele Giona ( chitarra e voce) Gaetano Mancini (basso) e Andrea Proia (batteria). Hanno rispettivamente dodici, tredici e sedici anni. Per potersi iscrivere al contest, la band ha dovuto far ricorso alla “firma” dei genitori. La passione per la musica e una profonda amicizia, uniti al ritmo e all’energia della loro spensieratezza, sono stati gli ingredienti del loro successo.

L’ultima serata del contest ha visto la partecipazione straordinaria dei Marta Sui Tubi, che hanno dato vita ad uno straordinario live. Migliaia e migliaia i fans accorsi a Gallinaro.

“Un successo senza precedenti” ha commentato estasiato l’ideatore del contest, Luigi Vacana, che già si è messo all’opera per l’edizione 2013.

Tra i motivi di vanto che hanno rappresentato un cavallo di battaglia dell’evento c’è il GallinArtRock, l’ala del Parco San Leonardo che è stata dedicata all’arte e alla fotografia con le esposizioni delle creazioni di grandi artisti del panorama laziale. Ad esporre i propri lavori Alberto Bevere, Marina Cirilli, Arianna Fiore, Annibale Di Cuffa, Stefano Gerardi, Maria Luisa Angeletti, Tiziano Caira, Anna Musico e Betty Lanzara. Presente anche Rocco Lancia che ha dato vita ad una performance estemporanea e, nella giornata d’apertura, è intervenuta anche l’artista Grey Est, pittrice affermata conosciuta ben oltre i confini regionali.

Durante la finalissima di venerdì, inoltre, è stato proiettato in anteprima il videoclip “Popolo” dei Plastika, vincitori dell’edizione 2011 della kermesse. Il video è stato realizzato dalla Pitchtimeproduction in collaborazione del GallinaRock Festival per la regia di Loris Arduino.

Il festival, ideao e presieduto da Luigi Vacana, ha visto la direzione artistica di Gianni Perilli e Nicola D’Annibale nella veste di produttore esecutivo. Romina Vinci, Ufficio Stampa. Presentatrice delle tre serate Aurora Forcarelli. Si sono occupati della sicurezza Antonio e Matteo Franciosa. Affiatatissimo lo staff dell’Associazione Culturale Talenti con Barbara Tamburrini, Carla Cellucci, Michele Franciosa, Claudio, Cristina, Federico, Elisa e Ennio Schiavi, Fabio e Simona Piselli, Daniele Bianchi, Pietro Pallisco, Gianmarco Porretta, Stefania Buzzeo, Francesca e Luisa Nardelli, Federico Noto, Gianluca Nardone, Nico Mazzola, Jessica Tullio, Cristina Franceschini, Ambra Parisella, Giulia Ciotoli, Chiara Carlini. Audio e luci a cura della Full Range di Marco Di Folco. Video Loris Arduino. Dj Set Lallo Tullio. La giuria che ha decretato i nomi dei due vincitori è stata presieduta da Giuliano Gabriele.