Estate pontecorvese, successo per il concerto comico “Calda Diva”

12 agosto 2012 0 Di redazione

Strepitoso successo per la chiusura dei Concerti sul Monte Leuci edizione 2012 inserito nell’ambito dell’ Estate Pontecorvese. L’evento “Calda Diva” concerto comico su vizi e virtù del canto in programma Giovedì 9 Agosto nella splendida cornice del Museo delle Battaglie di Pontecorvo (FR), non ha deluso le aspettative di quanti attendevano questo appuntamento. Centinaia di persone sin dalle ultime ore del pomeriggio hanno raggiunto la vetta del Monte per cercare di assicurarsi un posto a sede per assistere allo spettacolo. Ad attenderli uno scenario stupendo di luci e colori appositamente predisposto per l’occasione dallo scenografo Vincent Tatangelo. Applausi scroscianti e standing ovation hanno accompagnato la performance delle straordinare interpreti Gabriella Zanchi (attrice/soprano) e Leonora Baldelli (attrice/pianista) che hanno saputo catturare da subito l’attenzione del pubblico per poi lasciarsi andare in simpatiche e accattivanti “gag” con il flautista Fabio Angelo Colajanni che si è cimentato in brillanti esecuzioni sia con il flauto che con l’ottavino. Grande soddisfazione da parte del Dott. Umberto Grossi, responsabile del Museo delle Battaglie e dai responsabili dell’Assoflute Associazione Musicale per la riuscita dell’iniziativa. Un particolare ringraziamento è stato rivolto dagli organizzatori a tutti gli sponsor che hanno consentito la realizzazione della manifestazione e in particolare alla BPC Pontecorvo per il particolare sostegno dato alla rassegna. Tra le autorità erano presenti l’ Assessore alla Cultura Provinciale Antonio Abbate, il Sindaco di Pontecorvo Michele Notaro con diversi esponenti della Giunta Comunale e Danilo Grossi Assessore alla Cultura del Comune di Cassino. Parole di elogio agli organizzatori e all’evento sono giunte proprio dallo stesso Abbate e del Sindaco Notaro che hanno espresso le più vive congratulazioni agli organizzatori per la riuscita dell’evento sempre curato nei minimi particolari e divenuto oramai un fiore all’occhiello del nostro territorio. Sul piazzale all’esterno, un maxi-schermo appositamente allestito per consentire a quanti non sono riusciti a prendere posto all’ interno della struttura di poter assistere al concerto e le apparecchiature messe a disposizione dall’Osservatorio Astronomico di Campocatino, hanno reso ancor più magica questa memorabile serata.