Muore dopo calcio di cavallo, indagati cinque medici di Pontecorvo

9 agosto 2012 0 Di redazione

Cinque medici dell’ospedale di Pontecorvo, quelli che a vario titolo hanno visitato e poi dimesso Filippo Giordano, sono stati iscritti dalla procura di Cassino nel registro degli indagati. Il 53enne di Esperia, martedì è stato scalciato al petto dal suo cavallo. Per questo i familiari lo hanno portato in ospedale a Pontecorvo. Lì i medici lo avrebbero sottoposto ad una serie di verifiche radiologiche senza riscontrare alcun danno provocato dal trauma. Per questo è stato dimesso ma il giorno dopo, l’uomo è deceduto. La procura vuole essere certa che i due episodi, quello del calcio dell’equino e quello della morte, siano scollati. Per questo, oltre a iscrivere nel registro degli indagati i cinque medici, ha anche posto la salma sottosequestro disponendone l’autopsia.