Giorno: 7 settembre 2012

7 settembre 2012 0

Incidente sull’A1 a Cassino, bimba di dieci anni rischia l’amputazione della gamba

Di redazione

Ha dieci anni la bambina che, oggi pomeriggio poco dopo le 18, è rimasta gravemente ferita nel corso di un incidente stradale avvenuto sull’A1 tra i caselli di Cassino e Pontecorvo. Si tratta di una vettura che, per cause ancora al vaglio della polizia stradale di Cassino si è ribaltata. All’interno la piccola viaggiava con i genitori tutti rimasti feriti. La bambina, però, ha riportato le ferite più gravi e, per questo, è stata trasportata in elicottero presso il policlinico Gemelli di Roma. Le sue condizioni sono gravissime e rischia l’amputazione di una gamba. I genitori, invece, sono stati trasportati in ospedale a Cassino. Altre foto su http://foto.ilpuntoamezzogiorno.it/2012/09/incidente-in-a1-tra-cassino-e-pontecorvo-bimba-di-10-anni-rischia-amputazione-gamba/

7 settembre 2012 0

Zecche sull’aereo, passeggeri punti e costretti alle cure mediche a Ciampino

Di redazione

Volo travagliato quello tra la Danimarca e Ciampino per ancuni passeggeri di un aereo Ryanair. Due, in particolare, lo hanno trascorso a grattarsi le gambe e, una volta atterrati, hanno dovuto far ricorso alle cure del pronto soccorso aeroportuale. I medici hanno trovato sugli arti inferiori dei viaggiatori alcune zecche comuni di cui si ignora la provenienza. Non si sa, insomma, se i parassiti fossero già sull’aereo o se, invece, erano sulle gambe dei due viaggiatori ancora prima di imbarcarsi. Per stabilire questo aspetto sarà necessario aspettare gli esiti delle analisi svolte dall’istituto di zoo profilassi ma nel frattempo le autorità portuali hanno disposto la disinfestazione dell’aeromobile e i passeggeri che sarebbero dovuti ripartire per Bari sono stati imbarcati su un altro velivolo.

7 settembre 2012 0

Violenza in famiglia ad Alatri, 29enne picchia genitori, convivete e incendia la casa

Di redazione

Picchia genitori, convivente e tenta di dar fuoco alla casa. Una mattinata movimentata quella vissuta oggi da una famiglia di Alatri. Un 29enne già conosciuto alle forze dell’ordine, per motivi ancora al vaglio dei carabinieri, si è avventato armato di coltello contro i familiari e poi ha tentato di incendiare la casa appiccando il fuoco ad un armadio. Il pronto intervento dei carabinieri e dei vigili del fuoco ha impedito che il giovane potesse fare dell’altro e che le fiamme si propagassero alla casa. Per questo i militari lo hanno arrestato per danneggiamenti, maltrattamenti in famiglia e minaccia aggravata.

7 settembre 2012 0

Precipita nei pressi di Ciampino un Cessna, morti carbonizzati i due occupanti

Di redazionecassino1

Un velivolo è precipitato a Roma nei pressi dell’aeroporto di Ciampino, vicino alla via Ardeatina. I due occupanti sono morti carbonizzati, in seguito all’incendio scoppiato. L’incidente è avvenuto intorno alle 13 di oggi. Si tratterebbe di un piccolo velivolo, un Cessna a quattro posti, precipitato su uno sfasciacarrozze utilizzato come deposito giudiziario, fuori dal Grande Raccordo Anulare. Gli operai al lavoro nel deposito si sono tutti messi in salvo. In un primo momento si è pensato si trattasse un elicottero. Il deposito, conteneva anche delle bombole a gas che, fortunatamente, non sono state raggiunte dalle fiamme. Si è subito sviluppato un incendio di vasta portata: il fumo è stato visibile da molte zone di Roma e la fitta coltre ha reso difficile le operazioni di soccorso e l’avvicinarsi delle ambulanze. Sul posto subito intervenuti vigili del fuoco, polizia e carabinieri, oltre alla Municipale del comune di Ciampino.  L’aereo era partito dall’aeroporto di Brescia-Montichiari ed era diretto proprio alla Capitale.

7 settembre 2012 0

Marescialli e brigadieri giurano fedeltà all Repubblica nelle mani del Gen. Rastelli

Di redazionecassino1

Nella mattinata odierna, nella Sala di Rappresentanza della Caserma M.O.V.M. “Eugenio Frate”, sede del Comando della Legione Carabinieri “Molise”, alla presenza di una rappresentanza di Ufficiali, Marescialli e Brigadieri del Comando Legione Carabinieri, ha avuto luogo la solenne cerimonia di Giuramento individuale di fedeltà alla Patria, nelle mani del Comandante della Legione, Gen. D. Gianfranco Rastelli, del:

–        Mar. Alessandro D’antonio: effettivo alla Stazione CC di Palata;

–        Mar. Rosario Farnitano: effettivo alla Stazione CC di Baranello;

–        Mar. Raffaele Sabetta:  effettivo alla Stazione CC di Baranello;

–        V.Brig. Giovanni Pannunzio:  effettivo alla Stazione CC di Santa Croce di Magliano;

–        V.Brig. Luigi Sarto: effettivo alla Stazione CC di Monteroduni;

–        V.Brig. Alfredo Romano: effettivo al NORM della Compagnia CC di Venafro.

Il Generale Rastelli, nel formulare gli auguri per la promozione conseguita, ha sottolineato il significato e l’alto valore etico del Giuramento di Fedeltà alla Patria ed alle libere Istituzioni, momento solenne che impegna innanzitutto l’onore del militare, che nel quotidiano agire del Carabiniere deve costituire un sicuro punto di riferimento nel servire la popolazione.

 

7 settembre 2012 0

Basket: la BPC Virtus TSB ha ingaggiato Furio De Monaco

Di redazionecassino1

La BPC Virtus Terra di San Benedetto, società che parteciperà al prossimo campionato di Serie D di basket, comunica di aver ingaggiato il giocatore Furio De Monaco, classe 1976, ala di cm 207 cm.

Per De Monaco si tratta di un ritorno a casa visto che è nato a Pignataro Interamna e che ha lasciato circa 20 anni fa per girare i parquet di tutta Italia. Il suo pedigree di grande prestigio visto che in serie D rappresenta un lusso assoluto. Infatti, dopo una prima esperienza a Desio, il cestista pignatarese è approdato a Pistoia in serie A1 per due stagioni, militando poi in squadre di A2 e B ha Ragusa, Bergamo, Scafati, ancora Pistoia, S.Antimo, Palermo, Matera e Catanzaro. Dopo due stagioni in C con Venafro, lo scorso hanno ha giocato nuovamente a Pistoia, poi in estate la decisione di tornare a casa e sposare il progetto della BPC Virtus TSB. Queste le prime parole di Furio De Monaco da giocatore Virtus – ” Mi hanno convinto il modo di fare dei membri della società ed il fatto che hanno le idee molto chiare. Certo la prima impressione deve essere sempre confermata dai fatti, però devo dire che mi piace molto la loro idea di porre le basi per qualcosa di duraturo, di dar spazio a giovani della zona, dimostrandogli che attraverso il lavoro fatto in un determinato modo si può arrivare a giocare in prima squadra, cosa che fino a poco tempo fa era considerata un chimera per molti. Considerato poi che in futuro avevo in mente di aprire una scuola basket per lavorare con i ragazzi, mi sono trovato ancora più coinvolto.

Intanto la squadra che si è radunata lunedi 3 settembre, continua la preparazione presso il centro sportivo di Atina con sedute giornaliere di atletica e tecnica, poi sabato mattina alle ore 11.30 presso la Banca Popolare del Cassinate si terrà la conferenza stampa di presentazione del roster 2012/13 e del gruppo dirigente, mentre la prima uscita stagionale sarà con la formazione dell’Isernia che milita in serie C.

7 settembre 2012 0

I Baschi Verdi sequestrano a Pescara stupefacenti e oltre 15mila farmaci anabolizzanti e steriodi pericolosi per la salute

Di admin

Circa 50 grammi tra hashish e marijuana, € 1.700,00 in banconote di piccolo taglio, un bilancino di precisione e più di 15.000 pezzi di farmaci anabolizzanti e steroidi pericolosi per la salute sono stati sequestrati dalle Fiamme Gialle pescaresi. È questo il frutto di una operazione effettuata ieri notte a Pescara e condotta dai Baschi Verdi della locale Compagnia. Proprio l’altra notte, infatti, i finanzieri, insospettiti dai movimenti di un giovane pescarese, F.A., alla guida della propria autovettura, effettuavano un controllo dal quale emergeva subito che lo stesso era colpito da un provvedimento di rintraccio e di accompagnamento coatto. Allo stesso tempo, i militari, notati i primi segni di nervosismo al controllo, approfondivano gli accertamenti: e, così, oltre a rinvenire all’interno dell’autovettura, diverse tracce di consumo di sostanze stupefacenti, scoprivano che il venticinquenne pescarese, noto per altri pregiudizi di polizia, conservava tra i suoi effetti personali circa 1.700,00 euro, probabile frutto della sua attività di pusher. Scattavano, quindi, immediate, le perquisizioni domiciliari in Pescara con l’ausilio delle unità cinofile. Presso l’abitazione del giovane, il fiuto del cane “Wafer” non falliva e venivano ritrovati e sequestrati circa 50 grammi tra hashish e marijuana, un bilancino di precisione ed, ancora (sorpresa!!!), una misteriosa chiave che non “apriva” nessuno dei locali perquisiti nonché una scrittura privata riguardante una non meglio precisata locazione di un garage sito a Francavilla al Mare (CH). Incalzato dagli investigatori, il pescarese confessava la disponibilità del box nella località balneare teatina dove venivano estese subito le ricerche. Aperto il locale, agli occhi dei finanzieri si presentavano diversi imballi di cartone al cui interno si rinvenivano circa 15.000 confezioni di farmaci anabolizzanti e steroidi illegalmente detenuti, con tutta probabilità, destinati al “mercato nero” dei frequentatori di palestre ed atleti praticanti discipline sportive amatoriali. Tra queste, spesso, il ciclismo e calcio che li utilizzano perché in grado di migliorare le prestazioni sportive nonostante si conoscano i rischi di assunzione ed i pericolosi effetti collaterali che possono provocare. Gli anabolizzanti, infatti, essendo sostanze chimiche che aumentano l’anabolismo e stimolano la formazione di molecole complesse e semplici come le proteine, amminoacidi, ecc…, non possono che essere assunte sotto stretta osservanza medica e sono sottoposti ad una rigida legislazione che regola il doping. Si può, dunque, affermare che l’odierna operazione condotta delle Fiamme Gialle ha stroncato una via di approvvigionamento di farmaci ad effetto dopante estremamente pericolosi per la salute, procurati e distribuiti al di fuori dei canali ufficiali. Il responsabile è stato deferito, in stato di libertà, alla locale Procura della Repubblica, per ricettazione e per il possesso di sostanze stupefacenti, mentre continuano le indagini dirette a verificare i fornitori dei farmaci.

7 settembre 2012 0

Terremoto di magnitudo 3.4 tra Calabria e Basilicata

Di admin

Una scossa di terremoto è stata avvertita dalla popolazione tra regioni della Calabria e della Basilicata. Le località prossime all’epicentro sono i comuni di Mormanno e Laino Borgo in provincia di Cosenza e quello di Rotonda in provincia di Potenza.

Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico è stato registrato alle ore 14.40 con magnitudo 3.4.

Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano al momento danni a persone e/o cose.

7 settembre 2012 0

Ben 180 tavoli di crisi aziendali al Ministero dello Sviluppo per 230 mila lavoratori. Le preoccupazioni dell’A.S.La COBAS

Di redazione

Dall’A.S.La Cobas riceviamo e pubblichiamo Sono 180 tavoli di crisi aziendale aperti al ministero dello Sviluppo economico per circa 230 mila lavoratori coinvolti e oltre 70 mila esuberi. L’autunno si prepara ad essere molto difficile sul fronte delle crisi industriali, con la situazione più difficile nell’ultimo ventennio. Oltre alle vertenze sulle prime pagine dei giornali come quella del Carbosulcis e dell’Alcoa, ci sono decine di crisi ancora irrisolte, da quelle del settore elettrodomestici (Electrolux, Indesit, Antonio Merloni) a quelle del settore aereo (da Windjet a Meridiana) passando per la produzione nel comparto ferroviario (Ansaldo Breda e Firema), l’Ict e il tessile (alla crisi della Miroglio si è aggiunta quella di Sixty mentre una soluzione si è trovata per la Golden Lady/Omsa). Ecco, in sintesi, un quadro di alcune delle principali vertenze alle quali si sta cercando di dare una soluzione. Carbosulcis: nella miniera che rischia la chiusura lavorano, 480 minatori mentre altri 150 lavoratori sono impegnati nella manutenzione. Il ministero ha assicurato che la miniera non interromperà l’attività il 31 dicembre e ha annunciato che chiederà al Parlamento una proroga di «sei mesi, massimo un anno» della scadenza prevista dalla legge 99/2009 per il bando di affidamento della relativa concessione. Alcoa: nella multinazionale dell’alluminio lavorano in Italia a Portovesme, sempre in Sardegna, 540 addetti diretti mentre altri 250 circa sono impiegati nell’indotto. Nel complesso l’azienda tra Veneto e Sardegna occupa 900 lavoratori. Nonostante le trattative in corso la multinazionale ha rifiutato una proroga di una settimana dell’avvio della procedura di spegnimento degli impianti che è partita ieri Fincantieri: il gruppo che occupa oltre 9.000 dipendenti ha circa 1.300 esuberi ma i livelli di cassa integrazione straordinaria al momento sono più che doppi rispetto a questa cifra. Lucchini: in crisi l’acciaieria con la chiusura ad agosto dell’altoforno di Piombino per carenza di ordini. Per i 1.943 lavoratori sono stati adottati contratti di solidarietà mentre gli enti locali chiedono al ministro dello Sviluppo economico un tavolo nazionale. Nel complesso il Gruppo (presente anche in Puglia e in Friuli Venezia Giulia) occupa 2.800 dipendenti. Merloni: la vertenza è ancora aperta dopo la cessione di tre stabilimenti all’imprenditore della Qs Group con l’impegno di riassumere 700 lavoratori. Fiat Termini Imerese: resta ancora incerto il futuro dei circa 1.300 lavoratori dello stabilimento siciliano della Fiat chiuso lo scorso dicembre dopo che è sfumata l’ipotesi di impegno da parte di Dr Motors. Natuzzi: l’azienda che occupa 2.700 lavoratori per la produzione di salotti ha chiesto la cassa integrazione per 1.300 dipendenti. Windjet: 500 lavoratori in mobilità da metà 2012. A giugno 2 anni di cigs a zero ore per tutti i lavoratori. E a queste ci sono tantissime altre piccole e medie aziende, sotto i 50 dipendenti, che non vengono nemmeno ricevute dal Ministro”.