Giorno: 11 settembre 2012

11 settembre 2012 0

Lotta alla narco-agricoltura, piante di marijuana sequestrate ad Aprilia

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

I carabinieri della stazione di Campoverde dipendenti della compagnia di Aprilia, hanno tratto in arresto un pregiudicato del posto trovato in possesso, in seguito a perquisizione  domiciliare, di 5 grammi e 26 semi di canapa indiana, nonché quattro piante di marijuana invasate alte 170 centimetri circa del peso complessivo di 3 chilogrammi. Lo stupefacente è stato sequestrato mentre l’arrestato trasferito presso il Tribunale di Latina per la celebrazione del rito direttissimo.

11 settembre 2012 0

Niente casa, 32enne si spoglia in comune e aggredisce assessore di Cassino

Di redazione

Pretendeva un alloggio popolare e per questo ha prima dato i numeri all’interno dell’assessorato ai servizi sociali di Cassino, poi ha aggredito L’assessore. Autore del fatto è un cittadino straniero da anni residente in città, sposato e padre di due figli che, capendo di non ottenere la casa, si è prima spogliato rimanendo in mutande, poi ha iniziato a sbattere la testa contro il muro fino a quando ha tentato di aggredire L’assessore. Solo l’intervento del personale ha impedito conseguenze fisiche all’amministratore comunale. Gli agenti di polizia intervenuti hanno denunciato l’uomo per interruzione di pubblico servizio e minacce a incaricato di pubblico servizio.

11 settembre 2012 0

Cambio al comando del Norm carabinieri di Lanciano. Canale sostituisce Lavecchia

Di redazione

Il S.Ten. Massimo Canale è il nuovo Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Lanciano. Ha assunto il comando il 10 settembre, succedendo al Ten. Palma Lavecchia, che ha lasciato Lanciano dopo tre anni di intenso lavoro per raggiungere il Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia carabinieri di Gaeta (LT). Originario della provincia di Pescara, il Tenente Massimo Canale, proviene dalla Scuola Ufficiali di Roma dove ha frequentato il  52° Corso Applicativo. Dopo una matura esperienza professionale da ispettore, maturata nella provincia di Roma è approdato nel Comune Frentano, pronto a spiegare “sul campo” il proprio bagaglio tecnico – professionale.

11 settembre 2012 0

L’Anas presenta i risultati del Piano per l’esodo estivo 2012

Di admin

L’Amministratore unico di Anas, Pietro Ciucci, ha illustrato oggi – alla presenza del Vice Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Mario Ciaccia – il bilancio conclusivo con i risultati del Piano dell’esodo estivo 2012, elaborato preventivamente dall’Anas d’intesa con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, le Prefetture, la Polizia Stradale, gli Enti locali, i Carabinieri, la Protezione Civile e condiviso dal Centro di Coordinamento Nazionale, Viabilità Italia, insieme a tutte le concessionarie autostradali.

“Nell’arco temporale dei 45 giorni del Piano – ha spiegato Pietro Ciucci – le vacanze 2012 sono state caratterizzate da una forte pendolarità, con brevi vacanze e con una riduzione della permanenza media in termini di notti trascorse fuori casa”.

I volumi di traffico lungo le principali direttrici della rete stradale e autostradale italiana gestite dall’Anas sono cresciuti numericamente e tuttavia la circolazione si è svolta sostanzialmente in modo regolare anche nelle giornate individuate da bollino ‘rosso’ e ‘nero’. In particolare, sulla rete Anas si sono registrati i seguenti flussi di traffico: • in Friuli Venezia Giulia sono stati registrati oltre 4,7 milioni di transiti in entrambe le direzioni; • sulla strada statale “Adriatica”, soltanto in Abruzzo sono stati rilevati 1,9 milioni di transiti e, sempre sulla stessa strada, 1,2 milioni di transiti a confine tra l’Emilia Romagna e le Marche e 1,3 milioni di transiti in Puglia; • in Campania, sulla strada statale “Domiziana” 2 milioni di transiti; • oltre 1,1 milioni di transiti sulla “Romea” in Veneto; • sulle statali 106 e 107 in Calabria oltre 1,5 milioni di transiti; • sulle autostrade siciliane oltre 2 milioni di transiti sulla A19 “Palermo-Catania” e oltre 1,2 milioni sulla A29 “Palermo-Mazara del Vallo; • traffico superiore alle previsioni sulla strada statale 36 “del Lago di Como“ in Lombardia dove nel periodo di esodo sono transitati circa 3 milioni di veicoli.

Anche sull’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria si è registrato un forte incremento del traffico complessivo (+5% rispetto al 2011) con oltre 2 milioni di transiti verso Sud, e con due giornate record, quelle di sabato 4 e 11 agosto 2012, che hanno registrato quasi 80 mila passaggi nell’arco delle 24 ore. In un solo weekend, quello del 19-22 agosto, sono transitati oltre 380 mila veicoli complessivamente, in direzione nord e in direzione sud. “Sulla A3 Salerno-Reggio Calabria – ha sottolineato l’Amministratore Unico dell’Anas Pietro Ciucci – per la prima volta dopo un decennio, il traffico non ha mai subito alcuna deviazione dalla sede autostradale né si sono verificati blocchi alla circolazione o particolari disagi e la circolazione, nonostante gli elevati volumi di traffico, è stata sostanzialmente regolare anche nei giorni critici”. Sull’intero tracciato della A3 (da Villa San Giovanni a Salerno), la percorrenza media – anche nei giorni di bollino rosso – è stata di 4 ore e 35 minuti, escluse le soste e rispettando i limiti di velocità, con un risparmio di 25 minuti rispetto allo scorso anno (nel 2011 esclusi i giorni di bollino nero erano necessarie 5 ore). Durante l’esodo estivo 2012 gli utenti che hanno scelto di percorrere l’autostrada A3 hanno scoperto una via di comunicazione ulteriormente migliorata, più moderna e sicura, grazie agli oltre 272 km completati (con carreggiate più ampie a tre e due corsie per senso di marcia), di cui 124 km consecutivi senza interruzioni da Salerno a Lagonegro Nord, ossia l’intero tratto campano e gran parte di quello lucano dove i volumi di traffico costituiscono il 70% dell’intera circolazione autostradale. In vista dell’esodo sono stati aperti al traffico 25 nuovi km di autostrada (7 km tra gli svincoli di San Mango e di Falerna; 2,5 km tra gli svincoli di Tarsia nord e Tarsia sud; 1 km nel tratto compreso tra le uscite di Campotenese e Morano; 2 km comprendenti il nuovo svincolo di Firmo; 3 km tra Lagonegro Nord e Lauria Nord, in Basilicata; 2,7 km nel tratto compreso tra gli svincoli di Mileto e di Rosarno; 2,8 km della galleria La Motta, in provincia di Vibo Valentia; 4 km nell’ambito del Macrolotto V, in provincia di Reggio Calabria tra la galleria Barritteri (lunga circa 2500 metri) e il nuovo svincolo di Bagnara Sant’Elia Melicuccà).

“L’Anas ha rivolto particolare attenzione e impegno – ha ricordo l’Amministratore unico Ciucci – al tema della comunicazione agli utenti e alla gestione delle situazioni di traffico e alle emergenze”. La Sala Operativa nazionale Anas ha emesso – nell’arco di tempo del Piano dell’esodo – 87 bollettini informativi e gestito oltre 3.451 eventi, con una media di circa 115 eventi/giorno. L’Anas nel solo mese di agosto ha emesso 176 comunicati stampa relativamente alla mobilità dell’intera rete nazionale, con una produzione di informazione che ha prodotto 880 lanci di agenzia e oltre 7.000 articoli di stampa (sia nazionale che locale e sia web) tra comunicazioni di servizio, cronache, inchieste, approfondimenti e commenti. Inoltre sono stati realizzati 93 bollettini della web tv www.stradeanas.tv con notizie sul traffico e informazioni per gli utenti. Infine, sono stati diffusi bollettini radiofonici settimanali attraverso numerose radio locali. Si tratta di 91 testate (piccole e medie) per un totale di oltre 2,4 milioni di ascoltatori certificati audiradio, per ogni bollettino. Nel solo mese di agosto il sito Anas (che ha registrato un incremento nei primi giorni di agosto del 33%), il canale twitter, e la web tv hanno prodotto complessivamente circa 180 milioni di contatti.

Molto positivi i dati sull’incidentalità che segnano un ulteriore calo. Complessivamente sulle arterie stradali e autostradali gestite dall’Anas, nel corso dell’esodo 2012 si sono verificati 375 incidenti (-8% rispetto al 2011).

“In tema di sicurezza stradale – ha sottolineato Ciucci – va registrato il successo del nuovo sistema di rilevazione elettronica della velocità “Vergilius”, installato per la prima volta, alla vigilia dell’esodo estivo, su alcuni tratti delle statali 1 “Aurelia”, 7 quater “Domitiana” e 309 “Romea”. Il sistema di controllo funziona perché, imponendo il limite di velocità di 90 km/h, induce gli automobilisti a guidare con maggiore prudenza e a rispettare il Codice della Strada con grandi benefici in termini di sicurezza sia per sé che per gli altri”.

La Polizia stradale – tra il 27 luglio e il 31 agosto – nelle 750 ore di servizio sulla ‘via Aurelia’ ha elevato 9.371 contravvenzioni; nelle 257 ore di servizio sulla ‘via Romea’ ha elevato 211 verbali e nelle 390 ore di servizio sulla ‘via Domiziana’ ha redatto 20.344 verbali.

Nel complesso per l’attuazione del Piano esodo estivo 2012, l’Anas ha impiegato lungo la rete stradale ed autostradale di competenza 1.600 unità con 760 veicoli, con circa 800 telecamere fisse, 1100 telecamere mobili e 180 pannelli a messaggio variabile. Sull’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria l’Anas ha fatto ricorso all`impiego di 330 uomini in turnazione e di 85 mezzi. Di particolare importanza è stata la gestione dei cantieri inamovibili (74 sulla rete di competenza Anas di oltre 25 mila km, di cui 5 sull’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria), e la qualità del servizio reso all’utenza. L’Ispettorato vigilanza autostradale dell’Anas ha concordato con tutte le società concessionarie una serie di azioni con l’obiettivo di fluidificare la circolazione sulle autostrade italiane e, in collaborazione con le associazioni dei consumatori Adoc e Codacons, ha effettuato visite e controlli per monitorare il livello e la qualità dei servizi erogati nelle aree di sosta e di servizio.

“Dall’esperienza di questo esodo – ha infine spiegato Ciucci – traiamo nuovi e più forti convincimenti che la sicurezza stradale e la riduzione dei disagi passano anche attraverso l’ulteriore affinamento e miglioramento dei sistemi d’informazione e naturalmente il proseguimento delle politiche di recupero del gap infrastrutturale. Queste azioni sono anche rivolte a far crescere la sicurezza sulle strade italiane, un obiettivo importante che l’Anas persegue quale principale protagonista del sistema stradale e autostradale italiano”.

11 settembre 2012 0

Maltempo, da domani temporali e venti forti sulle regioni centrosettentrionali

Di admin

È in arrivo sulla penisola italiana un fronte freddo che, associato ad una vasta area depressionaria atlantica, porterà da domani temporali anche di forte intensità al nord in estensione alle regioni centrali e alla Sardegna; da giovedì il maltempo si sposterà al centro sud.

Sulla base delle previsioni disponibili e di concerto con tutte le regioni coinvolte, cui spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati, il Dipartimento della Protezione civile ha emesso un avviso di avverse condizioni meteorologiche.

L’avviso prevede, dalle prime ore di domani, mercoledì 12 settembre, precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna e Toscana. I fenomeni potranno dar luogo a rovesci di forte intensità, locali grandinate, frequente attività elettrica.

Ci saranno, inoltre, venti forti con raffiche di burrasca dai quadranti settentrionali su Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna e dai quadranti occidentali su Toscana e Sardegna. Saranno possibili anche mareggiate sulle coste esposte.

Il Dipartimento della Protezione Civile continuerà a seguire l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile.

11 settembre 2012 0

A 11 anni dall’11 settembre, la svolta del Mondo. Ricordate le vittime

Di redazione

Undici anni dopo, l,attacco alle Torri Gemelle di New York appaiono ancora come l,evento scellerato che ha cambiato la storia. Era l’11 settembre del 2001, quando un manipolo di terroristi kamikaze, fecero schiantare due aerei contro le Torri Gemelle, un terzo contro il Pentagono e un quarto, diretto sulla Casa Bianca, secondo la versione ufficiale, precipitato dopo la reazione dei passeggeri (altri sostengono la versione dell’abbattimento). In tutto 2.983 morti. Da allora tante cose sono cambiate; tante guerre sono state fatte, tanti morti si sono aggiunti alla lista, tra cui quello del leader massimo di Al Qaeda Osama Bin Laden scovato e ucciso in Pakistan. Anche a Gaeta, sulla nave della marina militare statunitense ancorata al porto della base Nato, così come in ogni altro presidio statunitense, sono state ricordate le vittime dl vile attentato. Ermanno Amedei 

11 settembre 2012 0

Ucciso dalle fiamme, terribile morte di un anziano di Fossacesia

Di redazione

Dramma, oggi pomeriggio a Fossacesia dove un anziano, in località Piana del Sangro, stava bruciando alcune sterpaglie dal suo podere. Qualcosa non è andato per il verso giusto, forse un malore favorito dall’intenso fumo, forse un colpo di vento che gli ha aizzato l’incendio contro, fatto sta che l’80enne è stato letteralmente avvolto dalle fiamme. A nulla è valso il disperato intervento di un vicino che, con un secchio d’acqua ha tentato di mantenere le fiamme basse e dare all’anziano una speranza di sopravvivenza. All’arrivo dei soccorritori l’uomo era ormai morto. Il suo corpo, o ciò che ne rimane, è rimasto sul posto in attesa della ispezione cadaverica di un medico legale.  Ermanno Amedei

11 settembre 2012 0

Calcio a 5 – serie D: Musa nuovo tecnico del Tofe C5. Alla guida dell’Under 18, Caponera

Di redazionecassino1

Ferentino -La stagione del calcio a 5 si avvicina e le formazioni partecipanti al prossimo campionato di serie D  cominciano a svelare i propri organigrammi societari e soprattutto le ambizioni per la stagione che avrà inizio nel mese di ottobre. I presidenti Maurizio Datti e Massimo Bianchi, dopo l’annuncio dell’ingaggio del giovane Valerio Scaccia come nuovo direttore sportivo del Tofe C5, hanno sondato il terreno anche per il nuovo allenatore. La scelta dei massimi dirigenti del club ciociaro è stata quella di  affidare la panchina a Mirko Musa.  L’allenatore originario di Fiuggi e con esperienze nel mondo del calcio a 5 frusinate, con entusiasmo ha sposato il progetto della squadra gigliata mettendosi  a disposizione della società, che punta ad una stagione importante.  Non è stato tralasciato l’aspetto riguardante il settore giovanile, vista l’importanza che racchiude un vivaio nel contesto di una squadra come il Tofe, che può contare su un bacino d’utenza abbastanza vasto  come quello della provincia di Frosinone . Determinante per la costituzione del cosi detto “vivaio” il lavoro del diesse Valerio Scaccia, che, insieme ai presidenti, punta molto sui giovani e sul loro entusiasmo.  La compagine ferentinate avrà in questa stagione una formazione della Juniores Regionale, che è stata affidata al tecnico Pio Caponera, conosciuto e stimato allenatore  ciociaro, e fresco di patentino Figc. Caponera verrà affiancato in questa nuova avventura con il Tofe C5, da Mario Ceccarelli, altro noto ed apprezzato dirigente, con trascorsi nelle maggiori squadre del futsal frusinate.

La società del Tofe è sempre attenta al mercato in entrata. Tanti i giocatori visionati in questo periodo estivo, nei vari tornei e manifestazioni provinciali e finiti quindi sul taccuino del diesse Scaccia che presto svelerà l’identità dei prossimi innesti del Tofe C5.

L’imperativo è quello di completare l’organico a disposizione del tecnico Musa, magari valorizzando qualche giovane calciatore della provincia di Frosinone che sarà utilizzato nel corso del prossimo campionato di serie D. Non ci resta che augurare al sodalizio gigliato i migliori auguri per una stagione ricca di soddisfazioni.

11 settembre 2012 0

Incidente mortale sulla strada statale 83 “Marsicana”, chiuso al traffico il tratto ad Alfedena

Di admin

L’Anas comunica che, a causa di un incidente che ha provocato la morte di una persona e le cui dinamiche sono in fase di accertamento, è stata provvisoriamente chiusa al traffico, in entrambe le direzioni, il tratto della strada statale 83 “Marsicana” all’altezza del km 76,400 (località Alfedena), in provincia di L’Aquila.

Sul posto sono intervenute squadre dell’Anas, delle Polizia Stradale e dei Carabinieri per la gestione della viabilità, per effettuare i rilievi del caso e consentire il ritorno alla normale circolazione veicolare nel più breve tempo possibile

L’evoluzione della situazione in tempo reale è consultabile attraverso il sito http://www.stradeanas.it/traffico oppure con l’applicazione ‘VAI’, disponibile gratuitamente per Android, Ipad e Iphone http://www.stradeanas.it/vaiapp.

L’Anas invita gli automobilisti alla prudenza nella guida, ricordando che l’informazione sulla viabilità e sul traffico di rilevanza nazionale è assicurata attraverso il sito www.stradeanas.it e il numero unico “Pronto Anas” 841.148.

11 settembre 2012 0

Nuove forme di epilessia, esperti a confronto alla Neuromed

Di redazione

Si terrà venerdì e sabato, 14 e 15 settembre, presso la Sala Conferenze del Polo Didattico dell’IRCCS Neuromed di Pozzilli (IS), il Corso ECM dal titolo “Gestire” le epilessie farmacoresistenti. Il corso, rivolto a neurologi, medici di medicina generale, neurochirurghi, biologi e infermieri, è curato dal Prof. Vincenzo Esposito e dal dott. Giancarlo di Gennaro e mira a far luce su come affrontare, dal punto di vista clinico, questo particolare tipo di epilessia che non risponde ai trattamenti terapeutici tradizionali. Durante il corso si tratteranno le problematiche connesse alla gestione delle epilessie farmacoresistenti, come la necessità del ricovero in un ambiente ospedaliero specializzato e l’esecuzione di indagini strumentali sofisticate, nonché un approccio terapeutico che preveda il ricorso anche a terapie di tipo non farmacologico quali, ad esempio, la chirurgia dell’epilessia e la neurostimolazione. Le epilessie farmacoresistenti comportano una ricaduta pesantemente negativa sulla qualità della vita dei pazienti e delle loro famiglie e comportano elevati costi per il Sistema Sanitario Nazionale ed, in genere, per la società. Il corso esaminerà dunque il problema della farmacoresistenza sia nei suoi aspetti teorici, declinando i diversi concetti di farmacoresistenza e i meccanismi genetico-molecolari che la sottendono, che nelle caratteristiche cliniche, distinguendone le forme “non chirurgiche” da quelle potenzialmente “chirurgiche” e infine affronterà, approfondendole, le molteplici possibilità terapeutiche a disposizione del neurologo clinico, valutando la razionalizzazione della terapia farmacologica anche con l’utilizzo dei cosiddetti “nuovi” farmaci, della chirurgia dell’epilessia, della dieta chetogena e della neurostimolazione. Si discuterà ampiamente, inoltre, dell’approccio chirurgico di tipo resettivo con la presentazione del diverso contributo dato, per la definizione della zona epilettogena, dalle indagini diagnostiche prechirurgiche non invasive e invasive. Il corso, patrocinato dalla Lega Italiana Contro l’Epilessia (LICE) e dalla Fondazione Neurone, ospiterà un parterre di relatori provenienti da tutta Italia chiamati a trattare l’ampio programma didattico e l’illustrazione di particolari casi clinici.