Approvato, dalla Regione, il progetto per lo studio dell’inquinamento da polveri ultrafini

21 settembre 2012 0 Di redazionecassino1

“Approvato il progetto, per un importo pari a 63 mila €, relativo allo studio dell’inquinamento causato da polveri ultrafini prodotte da autoveicoli ed impianti di riscaldamento nell’aria urbana.” A darne notizia è l’assessore all’ambiente del Comune di Cassino, Riccardo Consales, che ha aggiunto: “Si tratta di un altro progetto importante che ci siamo visti approvare dall’assessorato all’ambiente della Regione Lazio e che segue, in ordine temporale, due altri fondamentali traguardi che sono stati raggiunti dall’Amministrazione Petrarcone. Dopo l’approvazione della messa in sicurezza della discarica Panaccioni da parte del Ministero dell’Ambiente e il finanziamento ottenuto dal Conai per il progetto di comunicazione della raccolta differenziata porta a porta, con l’approvazione da parte dell’assessorato regionale all’ambiente di quest’ultimo progetto, avremo l’opportunità di studiare l’impatto che ha sulla salute umana l’inquinamento da polveri ultrafini e soprattutto come lo stesso si distribuisce in maniera specifica nelle principali strade del centro cittadino. Grazie al fondamentale contributo del Dipartimento di Ingegneria Civile e Meccanica dell’Università di Cassino e nello specifico del gruppo di ricerca coordinato dal Professore Giorgio Buonanno, saremo in grado di misurare, nel periodo autunnale – invernale, l’inquinamento da polveri aerodisperse presente lungo le strade cittadine. Questo importante studio (che rappresenta una primissima novità nel panorama nazionale e internazionale) sarà di supporto per la redazione del PUT (Piano Urbano del Traffico) dal momento che costituisce un validissimo modo per misurare l’inquinamento presente nelle varie strade di Cassino, fornendo indicazioni precise per poter eventualmente circoscrivere la nuova isola pedonale permanente, nonché per variare, eventualmente, la viabilità della nostra città. Esprimo, quindi, grande soddisfazione perché attraverso questo finanziamento sarà possibile mettere in campo un strumento serio per combattere l’inquinamento atmosferico da polveri che, com’è noto è una delle cause principali dell’aumento di patologie al sistema cardio – respiratorio, e quindi per cercare di migliorare la qualità dell’aria urbana della nostra città. Colgo l’occasione, inoltre, per far presente che l’Amministrazione Petrarcone in vista dell’anno scolastico appena iniziato promuoverà un nuovo progetto il cui obiettivo è quello di prevenire l’inquinamento da polveri ultrafini e di ridurre il traffico in città. Il progetto, denominato “Pedibus”, permetterà a molte famiglie di accompagnare i propri figli a scuola, nel centro cittadino, a piedi, riducendo così il numero di macchine, diminuendo così l’inquinamento derivante da polveri aereodisperese. Il progetto verrà presentato nelle prossime settimane ai tre istituti comprensivi della nostra città.”