Basket: Presentata la nuova stagione della Virtus TSB. Cassinati inseriti nel girone A, esordio a Casalpalocco

12 settembre 2012 0 Di redazionecassino1

Si è svolta nei giorni scorsi la presentazione della nuova stagione della Virtus Terra di San Benedetto.

Presso la Sala S. Benedetto della Banca Popolare del Cassinate, main sponsor della società cestistica di Cassino, il presidente Leonardo Manzari ed il Direttore Sportivo Leandro Zapparato, hanno illustrato alla platea le importanti novità che riguarderanno la stagione sportiva che sta per prendere piede.

Completamente rivoluzionato lo staff tecnico, a partire dagli allenatori. «Abbiamo abbracciato la politica dei giovani anche per quanto riguarda le guide tecniche – ha affermato il ds Zapparato – affidando la prima squadra a Luca Vettese, ex Venafro, su cui abbiamo puntato molto convinti che possa dare alla squadra quel gioco spettacolare che vorremmo sempre vedere in campo. Davide Mastrangelo, invece, dopo averci dato una grossa mano da giocatore lo scorso anno, è stato promosso a ruolo di vice allenatore».

Totalmente rinnovato il roster, con poche conferme e tante new entry di livello, che proiettano la Virtus verso nuove ambizioni essendo, sulla carta, una delle formazioni più attrezzate del prossimo campionato di serie D.

«La filosofia di quest’anno è un po’ cambiata rispetto a quella della stagione passata, quando avevamo aggregato parecchi ragazzi di Cassino – continua Zapparato -. Abbiamo deciso di confermare solo i migliori dell’anno scorso, Paolo Cipriano e Gioacchino Rivetti. Tanti, dunque, i volti nuovi che con la serie D hanno ben poco a che fare, a partire da Furio De Monaco che, visto il curriculum, sembrava pura utopia poter ingaggiare e che invece siamo riusciti a portare con noi. Attorno a lui abbiamo costruito un roster composto da giocatori molto professionali, con trascorsi in categorie superiori come Mohamed Loughlimi, giocatore libico con passaporto italiano, ex Venafro in DNC, il playmaker Francesco Dapunto, ex Scauri, ed il giovane Luca Della Ratta. A questi poi si aggiungono i ragazzi della Under 19, che sarà aggregata alla prima squadra».

Sarà sempre la palestra dell’Istituto “Varrone” il quartier generale della Virtus, che dopo averla rimessa a nuovo grazie all’aiuto della BPC e di imprenditori locali, sfrutterà il centralissimo impianto cassinate per gli allenamenti e le partite casalinghe delle formazioni giovanili, dal minibasket alla under 19, passando per la u17 e la nuova u14. Emigrerà anche quest’anno ad Atina, invece, la prima squadra, che giocherà presso il palazzetto del Centro Sportivo Universitario.

«Lo spirito con cui ripartiamo è fedele a quello dello scordo anno – ribadisce il presidente Manzaro – unire i giovani attorno ad un nostro ideale di basket. Nasciamo non per essere l’alter ego di altre realtà locali che fanno basket bene e ad alto livello ed hanno tutto il nostro plauso, ma perché vogliamo fare basket in un altro modo, vogliamo distinguerci stando insieme in amicizia attorno ad un nome, Virtus, che rappresenta la virtù di fare basket in maniera appassionata, ma anche formativa per i giovani. Grazie alla partnership con il gruppo Eurobasket, che fa capo alla Virtus Roma, abbiamo ottenuto gratuitamente il titolo di serie D lo scorso anno e, dopo aver mantenuto  fede ai progetti che ci eravamo prefissati, non vogliamo porci dei limiti e ripartiamo con una grande motivazione: dare spettacolo!».

Intanto sono stati pubblicati i gironi ed i calendari del prossimo campionato di serie D. La BPC Virtus è stata inserita nel Girone A con Anzio, Cavese, Futura Sport, Sora 2000, S. Rosa, Collefiorito, Smit Trastevere, SS Lazio Basket, Libertas Roma, Sermoneta, Pegaso Roma, Fortitudo Anagni e Palocco. Proprio con questi ultimi ci sarà il debutto sabato 6 ottobre a Casalpalocco (Rm).