pubblicato il28 settembre 2012 alle 13:18

Commissioni consiliari congiunte e associazione ‘Nei giardini che nessuno sa’ per Cassino città ideale

Si è svolta ieri, nella sala Restagno del comune di Cassino, una riunione congiunta delle Commissioni consiliari viabilità, lavori pubblici, servizi sociali e urbanistica per discutere della proposta avanzata dall’associazione ‘Nei giardini che nessuno sa’ di un regolamento per l’istituzione di una commissione per l’abbattimento delle barriere architettoniche e l’inserimento sociale delle persone disabili. “Gli incontri tra queste quattro Commissioni saranno importanti momenti di studio per risolvere – ha spiegato Andrea Velardocchia, presidente della commissione Servizi sociali, – un problema che riguarda Cassino e la maggioranza delle città italiane”. Nell’illustrare il Regolamento, Felice Pensabene, presidente dell’associazione ‘Nei giardini che nessuno sa’, ha sottolineato come la presenza di barriere architettoniche rappresenti, per Cassino, un problema che necessita di soluzione non più rinviabile. “ I disagi che le persone disabili, ma non solo loro, devono sopportare per la presenza di ostacoli – sostiene il presidente del sodalizio cassinate – sono sotto gli occhi di tutti e nella nostra città non hanno mai trovato soluzione concreta. L’istituzione di organismo comunale, come quello che abbiamo proposto, dovrebbe consentire di affrontare e risolvere, una volta per tutte, i problemi di autonomia dei disabili, garantendo a questa parte di cittadini ‘quella normale vita di relazione’ che costituisce il principio fondamentale di tutta la legislazione in materia di disabilità”. “Il progetto di un organo che si occupi di risolvere i problemi di mobilità cittadina dei disabili è da sempre un nostro obiettivo primario, ha spiegato il presidente dell’associazione, lo avevamo proposto già con le passate amministrazioni comunali, ma si è sempre arenato per qualche difficoltà. Rendere Cassino, una città ideale, senza barriere non è utile solo alle persone disabili, ma anche agli anziani, alle mamme con i passeggini, a tutti coloro che risiedono oppure vengono nella nostra città per lavoro o per turismo. “Crediamo – ha spiegato Pensabene – che una città a misura di disabile lo sia anche per tutti i suoi cittadini, non a caso abbiamo voluto dare un titolo significativo alla bozza del Regolamento presentata questa sera, in ‘Cassino città ideale’, ma potremmo ampliare il concetto in Cassino città ideale per tutti. È motivo di soddisfazione, per la nostra associazione, – ha concluso – essere qui questa sera perché vediamo concretizzarsi un obiettivo a cui teniamo in modo particolare, auspichiamo che si possa giungere in tempi brevi alla costituzione del nuovo organismo comunale”. Le quattro commissioni hanno preso l’impegno di rivedere la bozza di Regolamento adeguandola alle disposizioni dello Statuto Comunale e poter passare, probabilmente, alla discussione ed approvazione in Consiglio comunale già nelle prossime sedute in programma.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07