pubblicato il28 settembre 2012 alle 12:34

Dimissioni Polverini, Scalia: “Ritarda le dimissioni per nominare i suoi dirigenti”

“La Polverini la smetta di prendere in giro i cittadini del Lazio! Visti i provvedimenti deliberati nell’ultima  Giunta, le ragioni del ritardo delle sue dimissioni sono sin troppo evidenti”. Così Francesco Scalia, consigliere regionale del PD, commenta le dimissioni formalizzate solo nella giornata di ieri della Polverini, ed il provvedimento adottato martedì scorso per la conferma dei contratti di nove dirigenti in scadenza.

“La giunta di martedì – continua Scalia – è servita solo per confermare nomine che, come nel caso del direttore al personale Marra, sono state già annullate due volte dal Tar. L’aumento dei dirigenti e dunque dei costi  – aggiunge Scalia – deliberato lo scorso agosto sempre dalla Polverini, conferma definitivamente come lei stessa sia la prima artefice dell’esplosione delle spese di questa regione.

Quando ero  assessore al personale – conclude Scalia –  in pochi mesi in regione il numero dei dirigenti è stato ridotto da 442 a 283 unità, facendo conseguire un risparmio a regime di circa 21 milioni di euro. Renata Polverini, invece,  ha riaumentato i dirigenti, che da 283 sono diventati  327, peraltro con nomine illegittime che il TAR ha annullato, e  facendo lievitare i costi della macchina amministrativa a carico di tutti i cittadini”.

 

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07