La CMA da un mese non paga gli stipendi, A.S. Cobas pronta allo sciopero

19 settembre 2012 0 Di redazionecassino1

Un mese di arretrato nei pagamenti dei dipendenti della CMA SRL, azienda metalmeccanica di Cassino e scatta la preoccupazione dei dipendenti .

La crisi di liquidità annunciata dall’azienda attraverso un comunicato ai Lavoratori ,indicando il 5 ottobre la data per il pagamento della retribuzione di agosto 2012, per una società leader nel settore dell’impiantistica industriale, sia nazionale che internazionale, è piuttosto sorprendente.

E’ da qualche mese che la CMA non è piu’ regolare nei pagamenti. Infatti tutto è cominciato ad aprile del 2012 quando oltre ad incominciare a ritardare il pagamento dello stipendio ha tagliato il premio presenza , para a 15 Euro giornaliere, senza addurre alcuna motivazione e senza alcuna consultazione con i sindacati,che veniva erogato ai dipendenti impiegati in trasferta. Al momento l’A.S.La COBAS   non han avuto modo di confermare o meno la versione dei fatti con la società in quanto una richiesta di incontro, inoltrata a fine  luglio,  per avere chiarimenti sia sul ritardo degli stipendi che sull’abolizione del premio presenza giornaliero, ad oggi non ha avuto riscontri.

A.S.La COBAS Cassino invita la proprietà ad un incontro per  una soluzione  conciliativa al fine di ridurre il  disagio che riguarda quasi 150 dipendenti impiegati a Cassino e in molte localtà italiane ed estere.

In assenza di un riscontro e se non verrà riattivato il premio presenza ai dipendenti ci costringerà a proclamare lo sciopero .

 

A.S.La COBAS CASSINO