pubblicato il24 settembre 2012 alle 20:56

Regione Lazio: Renata Polverini si è dimessa

Renata Polverini non è più il presidente della regione Lazio. Ha annunciato le sua decisione nel corso di una conferenza stampa questa sera.  “Comunico soltanto stasera – ha detto Polverini – ciò che avevo comunicato a Napolitano e Monti già ieri”, ossia le mie dimissioni “irrevocabili”. Durante il suo discorso, la ex governatrice ha sottolineato che in consiglio regionale “sono state fatte cose raccapriccianti” che finora ha sottaciuto, ma che riferirà a partire da domani. Polverini ha anche affermato che “le ostriche viaggiavano” in regione “prima di me”; ha anche definito il consiglio regionale con l’aggettivo di “indegno”. La Polverini ha quindi anticipato  le iniziative messe in campo dall’opposizione che avevano annunciato le loro dimissioni da consiglieri regionali. Molte le dichiarazioni di tutti gli esponenti politici, anche nazionali, per  Luigi Zanda, vicepresidente del gruppo Pd al Senato: “Dopo le dimissioni dei consiglieri del Partito Democratico e di mezzo consiglio regionale, Renata Polverini non poteva prendere altra decisione che dimettersi da presidente”. In precedenza, Angelino Alfano aveva chiesto a Polverini di non dimettersi, o almeno di non farlo prima che venisse votato il piano di tagli alla regione Lazio. Il leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini, invece, aveva chiesto alla governatrice di dimettersi e di restituire la parola ai cittadini del Lazio con le elezioni, superando gli iniziali dubbi dell’Udc.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07