Scoperta dalle Fiamme Gialle attività commerciale abusiva dedita al rimessaggio di camper e roulottes

20 settembre 2012 0 Di redazionecassino1

I Finanzieri di mare del Reparto Operativo Aeronavale abruzzese sequestrano nel Comune di Giulianova un’area di 10.000 mq. adibita al rimessaggio di circa 350 mezzi tra roulottes, caravan e barche. Un’attività commerciale abusiva, pertanto estremamente competitiva rispetto agli operatori regolari, realizzata su una collina alle porte di Giulianova, la cui destinazione urbanistica, di fatto, è stata modificata da agricola a commerciale.

L’area adibita al ricovero dei mezzi, ben occultata tra la vegetazione e in parte coperta da tettoie mimetiche tali da renderne difficile l’individuazione dalle vie di comunicazione ordinarie, veniva scoperta grazie a una ricognizione degli elicotteri del Corpo, stanziati presso l’aeroporto di Pescara. Il successivo sopralluogo, condotto dai finanzieri del Reparto Operativo Aeronavale abruzzese, comparto particolarmente impegnato nelle indagini di polizia ambientale, edilizia e demaniale, permetteva il riscontro dell’abuso in atto.

Nell’anno in corso, è il secondo caso rilevato nel comune di Giulianova dalle Fiamme Gialle; infatti nel teramano, i finanzieri del reparto aeronavale effettuano con regolarità il monitoraggio del territorio e dei corsi d’acqua, avvalendosi anche dei moderni strumenti di osservazione satellitare, poiché fanno parte del C.O.I.F. (Comitato Operativo per l’Inquinamento Fluviale), istituzione deputata all’accertamento delle situazioni critiche ambientali, coordinata direttamente dalla Prefettura di Teramo.

Dalle indagini, condotte in collaborazione con il Reparto territoriale, è risultato che il proprietario del terreno, oltre a non avere alcuna licenza per esercitare l’attività commerciale, ha eseguito nel tempo lavori di trasformazione del suolo, sottraendolo alle coltivazioni agricole, realizzandovi manufatti senza le necessarie autorizzazioni edilizie, pertanto veniva sottoposta a sequestro sia l’area collinare, sia le tettoie di ricovero oltre ad alcuni container adibiti a deposito.

La posizione fiscale dell’attività commerciale, passerà al vaglio della Compagnia della Guardia di Finanza di Giulianova per i conseguenti accertamenti tributari.