Giorno: 14 ottobre 2012

14 ottobre 2012 0

Spacciatore di soldi falsi incastrato dai carabinieri di Campobasso

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

I carabinieri della Stazione Carabinieri di Jelsi, coadiuvati dai militari del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Campobasso, hanno arrestato in flagranza del reato di “spendita senza concerto di banconote falsificate” GERVASIO Giuseppe, 34enne di Cerignola (FG). Quest’ultimo è stato finalmente sorpreso dai militari operanti all’interno di un Bar di Gildone mentre si accingeva a pagare la consumazione utilizzando una banconota falsa da 100 euro. “Finalmente” perché l’azione di contrasto posta in essere dai Carabinieri di Cambobasso con mirati servizi anche in rinforzo a quelli delle Stazioni di Riccia e Jelsi, era scaturita da una serie di denunce presentate dai titolari di esercizi commerciali dei comuni di Gambatesa, Riccia e Jelsi, nel corso delle quali le vittime hanno riferito di aver ricevuto, a fronte di acquisti di pochissimi euro, in pagamento, banconote da 100 euro risultate false, corrispondendo sempre oltre 90 euro di resto con “soldi veri”. Nella maggior parte dei casi l’autore era un soggetto di sesso maschile che, per accreditarsi presso gli stessi esercenti, millantava la sua appartenenza alle forze dell’ordine. Il sequestro delle banconote false, recante tutte lo stesso numero seriale, la descrizione fisica del reo fatta dalle vittime, l’assunzione di informazioni da fonti testimoniali della polizia giudiziaria operante, ha orientato l’attività di indagine nei confronti di un unico malfattore, quale responsabile di tutti gli episodi delittuosi. Quindi, avendo rinvenuto nella disponibilità del Gervasio una banconota di 100 euro falsa riportante lo stesso numero di serie di quelle sequestrate nei giorni precedenti ai danni dei commercianti denuncianti, è stato condotto presso la Stazione Carabinieri di Jelsi ove venivano convocate le vittime e i testimoni dei suddetti episodi delittuosi per procedere ad individuazione di persona, nel corso della quale il GERVASIO è stato inequivocabilmente riconosciuto quale autore del reato perpetrato a carico degli esercenti commerciali (al momento due bar di Jelsi, un alimentari ed una panetteria di Jelsi, un’ottica di Riccia, oltre al tentativo posto in essere in Gildone). L’attività di polizia giudiziaria è proseguita con alcune perquisizione in Cerignola. L’autorità giudiziaria, concordando con le risultanze investigative della polizia giudiziaria disponeva il giudizio direttissimo per la mattinata di domani 15 ottobre nei confronti dell’arrestato. Sono in atto ulteriori indagini al fine di addivenire ad altri analoghi episodi anche in altre località.

14 ottobre 2012 0

Incidente in A1 tra Orte e Magliano Sabina. Un morto, due feriti e 7 km di coda

Di admin

Autostrade per l’Italia comunica che sull’A1 Milano – Napoli, alle 16:00 , è avvenuto un incidente nel tratto tra Orte e Magliano Sabina in direzione Roma, all’altezza del Km 499 in prossimità dell’Area di Parcheggio “Sabina Ovest”. Nell’incidente sono state coinvolte tre autovetture e una si è ribaltata. Una persona è deceduta e due sono rimaste ferite. Sul luogo dell’evento, dove sono intervenute le pattuglie della Polizia Stradale, i Vigili del Fuoco, i soccorsi sanitari e meccanici, oltre al personale della Direzione 5° Tronco di Fiano Romano, attualmente il traffico circola su due corsie e si registrano 7 Km di coda verso Roma. Costanti aggiornamenti sulle condizioni di viabilità vengono diramati da RTL 102.5 FM, Isoradio 103.3 FM, attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV INFOMOVING in Area di Servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il Call Center Autostrade al numero 840-04.21.21.

14 ottobre 2012 0

Esche avvelenate nella Villa Comunale, chiusa per ragioni di sicurezza

Di redazionecassino1

Sorpresa per molti cittadini di Cassino che oggi volevano fare una passeggiata o portare i propri figli a giocare nel parco cittadino l’hanno trovata chiusa con cartelli di divieto assoluto di ingresso “per garantire l’incolumità”. Tutti i cancelli della Villa comunale, infatti, erano stati opportunamente chiusi. Secondo alcune indicazioni ricevute da qualche cittadino, sarebbero state trovate, proprio all’interno della villa comunale alcune esche avvelenate, disseminate su tutto lo spazio del parco. Sembrerebbe che si sia trattato di circa  trenta esche composte di carne confezionate con probabile veleno e destinate ai cani randagi che spesso nelle ore notturne e anche diurne trovano rifugio nella villa comunale. L’amministrazione comunale per consentire gli accertamenti e garantire l’incolumità di tutti i cittadini ha deciso la chiusura a tempo indeterminato. Il problema del randagismo a Cassino è notevolmente aumentato negli ultimi tempi. Non è difficile, per chi si trovi a percorrere le strade cittadine in tarda serata o nelle prime ore del mattino, imbattersi in gruppi nutriti di cani randagi. In alcuni casi, molti pendolari sono stati più volte aggrediti da gruppi, anche numerosi, di randagi, mettendo seriamente in pericolo la loro incolumità. L’episodio di oggi certamente ripropone il problema del randagismo nella nostra città che necessita di soluzione nel più breve tempo possibile e non può essere solo affrontato dal lavoro e dalle iniziative dei volontari amanti degli amici a quattro zampe!

F. Pensabene foto Alberto Ceccon

14 ottobre 2012 0

Protezione Civile, domani comitato operativo sul maltempo autunnale

Di admin

A seguito della diffusione delle Indicazioni operative per prevedere, prevenire e fronteggiare eventuali situazioni di emergenza connesse a fenomeni idrogeologici e idraulici, il Capo del Dipartimento della Protezione civile, Franco Gabrielli, ha convocato un Comitato Operativo incentrato sulle misure di pianificazione e prevenzione che potranno essere adottate e sulla preparazione del sistema di protezione civile in vista della stagione autunnale. Il Comitato si riunirà domani, lunedì 15 ottobre alle ore 11, presso la sede del Dipartimento di via Vitorchiano a Roma. Alla luce dell’annunciato peggioramento meteo proprio nella giornata di lunedì, il Comitato sarà anche occasione per un punto di situazione sull’evoluzione meteorologica in atto. Al termine del Comitato Operativo, il Capo Dipartimento incontrerà la stampa.

14 ottobre 2012 0

Spendita di banconote false, arrestato un 34enne

Di admin

Nella mattinata di ieri, nell’ambito di un servizio straordinario di controllo del territorio disposto dalla Compagnia Carabinieri di Campobasso teso a contrastare il fenomeno della spendita di banconote false registratosi nei giorni precedenti nei comuni del medio fortore molisano, i militari della Stazione Carabinieri di Jelsi, coadiuvati dai militari del nucleo operativo e radiomobile della citata Compagnia Carabinieri, arrestavano in flagranza del reato di “spendita senza concerto di banconote falsificate” GERVASIO Giuseppe, 34enne di Cerignola (FG). Quest’ultimo veniva finalmente sorpreso dai militari operanti all’interno di un Bar ubicato in Gildone mentre si accingeva a pagare la consumazione utilizzando una banconota falsa da € 100. “Finalmente” perché l’azione di contrasto posta in essere dalla citata Compagnia Carabinieri con mirati servizi anche in rinforzo a quelli delle Stazioni di Riccia e Jelsi, era scaturita da una serie di denunce presentate dai titolari di esercizi commerciali dei comuni di Gambatesa, Riccia e Jelsi, nel corso delle quali le vittime riferivano di aver ricevuto, a fronte di acquisti di pochissimi euro, in pagamento, banconote da € 100 risultate false, corrispondendo sempre oltre 90 euro di resto con “soldi veri”. Nella maggior parte dei casi l’autore era un soggetto di sesso maschile che, per accreditarsi presso gli stessi esercenti, millantava la sua appartenenza alle forze dell’ordine. Il sequestro delle banconote false, recante tutte lo stesso numero seriale, la descrizione fisica del reo fatta dalle vittime, l’assunzione di informazioni da fonti testimoniali della polizia giudiziaria operante, orientava l’attività di indagine nei confronti di un unico malfattore, quale responsabile di tutti gli episodi delittuosi. Quindi, avendo rinvenuto nella disponibilità del Gervasio una banconota di € 100 falsa riportante lo stesso numero di serie di quelle sequestrate nei giorni precedenti ai danni dei commercianti denuncianti, lo si conduceva presso la Stazione Carabinieri di Jelsi ove venivano convocate le vittime e i testimoni dei suddetti episodi delittuosi per procedere ad individuazione di persona, nel corso della quale il GERVASIO veniva inequivocabilmente riconosciuto quale autore del reato perpetrato a carico degli esercenti commerciali (al momento due bar di Jelsi, un alimentari ed una panetteria di Jelsi, un’ottica di Riccia, oltre al tentativo posto in essere in Gildone). L’attività di polizia giudiziaria è proseguita con alcune perquisizione in Cerignola. L’autorità giudiziaria, concordando con le risultanze investigative della polizia giudiziaria disponeva il giudizio direttissimo per la mattinata di domani 15 ottobre nei confronti dell’arrestato. Sono in atto ulteriori indagini al fine di addivenire ad altri analoghi episodi anche in altre località.

14 ottobre 2012 0

Terremoto di magnitudo 2.8 in provincia de L’Aquila

Di admin

Una scossa di terremoto è stata avvertita nel pomeriggio dalla popolazione della provincia di L’Aquila, le località prossime all’epicentro sono Scoppito, Pizzoli e Barete.

Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone e/o cose.

Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico è stato registrato alle ore 16,32 con magnitudo 2.8.

14 ottobre 2012 0

Frosinone, Iannarilli: “Basta raccomandati, Alle regionali si vada senza listino”

Di redazione

“Se la data delle elezioni regionali è ancora in dubbio e, molto probabilmente non si voterà prima del gennaio del prossimo anno, c’è tempo utile per realizzare una riforma a mio avviso essenziale. Giungerà, infatti, nelle prossime ore ai segretari di partito e al Presidente della Regione Lazio, la mia proposta di eliminare il listino per le candidature al Consiglio Regionale che verrà. Basta con i raccomandati, è la parola d’ordine che dobbiamo tenere bene a mente, nel momento in cui è indispensabile fare pulizia e i partiti sono alle prese con i criteri per formulare candidature che segnino una discontinuità totale con quanto ha portato a infangare il nome dell’Istituzione regionale ma anche quello dei partiti. Basta con i parenti, con gli amici, basta con i nani e le ballerine”.

14 ottobre 2012 0

Maltempo, allerta meteo della protezione civile su gran parte del Paese

Di redazione

Come già ampiamente annunciato, dopo la tregua di queste ore un intenso sistema perturbato di origine atlantica tende a raggiungere il nostro Paese, apportando da stasera tempo diffusamente perturbato che interesserà dapprima le regioni nord-occidentali per estendersi progressivamente al resto del territorio. Sulla base delle previsioni disponibili e di concerto con tutte le regioni coinvolte, cui spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati, il Dipartimento della protezione civile ha emesso un avviso di avverse condizioni meteorologiche. L’avviso prevede, dalla tarda serata di oggi, domenica 14 ottobre 2012, precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, su Piemonte, Liguria, Lombardia e Toscana, in estensione a Veneto e Friuli Venezia Giulia, nonché alla Sardegna e ai settori occidentali di tutte le regioni del centro-sud, inclusa la Sicilia. Dalla tarda serata di domani, i fenomeni si estenderanno su tutto il sud, raggiungendo anche la Puglia. I fenomeni potranno dar luogo a rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. L’avviso prevede inoltre venti da forti a burrasca occidentali sulla Sardegna e dai quadranti meridionali su Lazio, Campania, Molise e Puglia.

14 ottobre 2012 0

Commerciante e coltrivatrice di cannabis, donna di 48 anni in manette a Itri

Di redazione

Commerciante e narco agricoltrice in manette a Itri. I carabinieri della locale stazione hanno arrestato A.S. 48 enne, residente a Itri, incensurata, al termine di una attività d’osservazione. Durante un controllo hanno trovato nei locali dell’attività commerciale della donna otto piante di cannabis interrate, di dimensioni varie e 25 grammi della stessa sostanza in fase di essicazione. Lo stupefacente rinvenuto è stato sequestrato e l’arrestata sottoposta agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

14 ottobre 2012 0

Due gruppi di attivisti di opposte fazioni politiche scatenano una violenta rissa in piazza, 10 persone denunciate

Di admin

Ieri a Sonnino i Carabinieri della locale Stazione, hanno deferito in stato di libertà, per concorso nel reato di “Rissa Aggravata”, 10 persone. I suddetti, appartenenti a due gruppi di attivisti e simpatizzanti di opposte fazioni politiche, al termine di un incontro pubblico svoltosi poco prima in Piazza Garibaldi, avente come tema il recente commissariamento dell’amministrazione comunale del luogo, si affrontavano in una violenta colluttazione, in conseguenza della quale uno dei prevenuti, a causa delle lesioni riportate, veniva ricoverato presso l’Ospedale Civile di Terracina con una prognosi di gg. 30.