Giorno: 29 ottobre 2012

29 ottobre 2012 0

Colpo grosso al distributore Total Erg di Cassino. Rubati 35mila euro

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Colpo grosso, questa notte, al distributore Total Erg in via Casilina Sud a Cassino. Risalire alla dinamica del furto è stato possibile grazie alle telecamere a circuito chiuso dell’area di servizio. In due, a volto coperto da passamontagna, con un flex, hanno tagliato il pannello metallico a protezione della cassetta contenente i soldi ricavati dalla distribuzione automatica del carburante relativa ai giorni di sabato e domenica. In tutto 35mila euro. Dalle immagini si vede come i due, evidentemente professionisti, Hanno apposto un cartello con la scritta guasto che hanno usato per allontanare le auto che di volta in volta si fermavano per fare rifornimento. Non appena la vettura entrava nella stazione, loro si dileguavano e il cartello faceva pienamente il suo dovere. Poi tornavano ad operare. Così, in 15 minuti, i malviventi hanno fatto ciò che dovevano e si sono allontanati a piedi con il bottino e tutti gli attrezzi.  Del caso se ne stanno occupando i carabinieri della stazione di Cassino.  Ermanno Amedei

29 ottobre 2012 0

Boville – Borgo Podgora, denuncia e daspo per un calciatore

Di admin

Nel pomeriggio di ieri a Boville Ernica, i carabinieri della locale Stazione hanno denunciato in stato di libertà un calciatore della squadra di casa, non convocato, per minaccia e oltraggio a P.U. Il predetto, al termine della partita tra la squadra locale e il Borgo Podgora (LT), oltraggiava e minacciava i militari operanti intervenuti su richiesta della dirigenza, in quanto un altro giocatore aveva colpito con uno schiaffo il proprio allenatore mentre un addetto non gli permetteva l’accesso al campo. A carico dello stesso veniva proposta anche l’irrogazione del provvedimento D.A.S.P.O..

29 ottobre 2012 0

Consiglio Comunale dei Ragazzi – Fardelli: “Entro il 9 novembre le liste dei candidati”

Di redazionecassino1

“Questa mattina, con l’incontro che si è tenuto presso la scuola media Conte, è terminata la fase di presentazione del Consiglio Comunale dei Ragazzi, strumento approvato dalla massima assise civica nel corso della seduta del 24 settembre scorso.” A dichiararlo, a margine dell’incontro svoltosi questa mattina con gli studenti della scuola media Conte, è il Presidente del Consiglio Comunale di Cassino Marino Fardelli. “Anche questa mattina – ha continuato Fardelli – come successo negli altri incontri con i ragazzi delle scuole medie di Cassino, la partecipazione da parte degli studenti è stata tanta, a dimostrazione di quanto importante sia per gli stessi giovani avere la possibilità di usufruire di questo strumento democratico. Finita questa prima fase, necessaria per informare i ragazzi sulle modalità di voto, si passa a quella successiva in cui ogni scuola è chiamata a fornire, entro il 9 novembre, una lista composta da 30 candidati in modo da giungere così alle elezioni fissate per la metà del mese e a cui saranno chiamati ad esprimere il proprio voto oltre 1300 studenti di Cassino. Queste giornate informative, inoltre, hanno permesso di distribuire ai ragazzi un piccolo opuscolo, denominato Il Mio Comune, con l’obiettivo di far conoscere in maniera semplice le funzioni, i meccanismi e le modalità che regolano l’attività di una Amministrazione Comunale. Il progetto ha riscosso il giusto apprezzamento da parte degli studenti stessi, dei Dirigenti scolastici di Cassino e di tutti gli insegnanti, anche perché il fine di questa proposta è innanzitutto quello di avvicinare i ragazzi alla vita delle Istituzioni, coinvolgendoli in iniziative di crescita e socializzazione. Cosa che abbiamo iniziato a fare sin dalla prima fase, dal momento che ad ogni appuntamento abbiamo simulato un vero e proprio consiglio comunale a cui i ragazzi hanno partecipato, calandosi perfettamente nella parte, nel ruolo, loro attribuito, di giovani consiglieri ed assessori. Ecco perché sono convinto che l’istituzione del Consiglio Comunale dei Ragazzi offre ai giovani l’opportunità di partecipare attivamente alla vita sociale della propria città. Senza dimenticare che il sindaco dei ragazzi parteciperà e cerimonie ufficiali del Comune, svolgendo il ruolo di raccordo tra i giovani studenti e l’Amministrazione Comunale di Cassino. Sono certo che si tratti di un progetto validissimo e fin da questa prima fase ho notato una grande voglia di partecipazione da parte dei ragazzi, cosa che fa ben sperare per la crescita di una futura classe dirigente all’interno del nostro territorio.”

 

29 ottobre 2012 1

Basket: BPF Basket Cassino, sconfitta amara in casa, Sassari vince 76-67

Di redazionecassino1

Sassari corsara in terra ciociara, questo l’amaro responso per i ragazzi cassinati che sono sconfitti da un’avversaria coriacea e tenace che dopo una lunga battaglia s’impone in maniera netta di 9 lasciando i nostri ragazzi a meditare sulla seconda sconfitta consecutiva su tre gare disputate. Approccio in fotocopia con la trasferta romana con i ragazzi di Porfidia subito propositivi ed aggressivi che con una brusca sferzata indirizzano subito la partita su un vantaggio rassicurante + 10 dopo 300 secondi giocati nel primo quarto. Violo ispirato subito a referto con 8 punti, sembra dare sicurezza ai suoi compagni che soffrono solo le maggiori turnazioni degli avversari, incapaci nei primi 5 minuti ad inquadrare il canestro, eloquenti i 4 punti racimolati. Cassino segna che è un piacere e mette a segno 21 punti in 10 minuti, quasi la metà di quelli racimolati in tutta la gara contro la Petriana, parziale fissato sul 21 a 13 con gli ospiti che rimangono attaccati grazie alla tripla di Spissu Marco.

Secondo parziale e subito le cose si fanno complicate per i nostri incapaci loro questa volta di inquadrare il canestro, passano 5 minuti e sono solo 4 i punti messi a referto per Cassino, Sassari invece comincia a raccogliere i frutti di una serata che poi sarà vincente grazie soprattutto alla classe di Brembilla, coach Bellino sfrutta le rotazioni a disposizione e tutti quelli che entrano danno il loro contributo, alla seconda sirena sono ancora in vantaggio i locali, ma la forbice si restringe fino ad arrivare ad un misero canestro seppure da tre punti, 35-32.

Terzo parziale con la svolta della gara, Sassari comincia nella solita maniera e porta tutti i suoi cecchini a canestro, Spissu Marco diventa imprendibile, mentre Cassino si affida come il solito ai big, ma Confessore non è devastante come suo solito, Canzano che risente di un problema accusato venerdì in allenamento ad un ginocchio si batte come un leone, ma non al meglio è costretto a stringere i denti per stare in campo, solo ed ancora 4 punti in 5 minuti e gli ospiti passano in vantaggio, 39-42.

Gara che oramai sembra segnata e che si fissa alla terza sirena sul 49-54.

Ultimo quarto con gli ospiti a fare la partita, salgono le percentuali di Sassari, Pilo in 24 minuti giocati segna 15 punti, Spissu Marco infila un paio di triple che mettono in cassaforte il risultato, ma sono i punti dei gregari a fare la differenza, Tola 6, Piras 8, per gli ospiti. Porfidia inizia un duello personale con gli arbitri che lo sanzionano con un tecnico, arbitro che onestamente sbagliano in diverse situazioni, ma non sono determinati per il punteggio. Cassino prova a rimanere attaccata fino alla fine arrivando ad un solo canestro di svantaggio, ma non c’è più tempo, la gara scivola via con i padroni di casa che escono a testa bassa davanti ai tifosi che non fanno mancare il loro incitamento nonostante la sconfitta, finale 67-76.

Max Marzilli

Parziali: 21-13,14-19,14-22,18-22

Tabellini:

BPF BASKET CASSINO: Confessore 15, Lepore 2, Granata 2, Canzano 12, De Giorgio 4, Violo 14, Mammone n.e. Attolini n.e. Guida 12, Serafini 6. Coach Porfidia

S’ORSOLA SASSARI: Medda 4, Tola6, Pilo 15, Piras 8, Spissu 3, Samoggia 2, Brembilla 12, Pisano 1, Masu 4, Spissu M. 21. Coach Bellino

29 ottobre 2012 0

Basket: Ancora rinviato il primo successo per la Virtus Frusino, cede 79-53 alla Tiber Roma

Di redazionecassino1

Terzo ko in altrettante partite per il Credito Artigiano Virtus Frusino, che sabato pomeriggio è stata sconfitta  a Roma contro la Tiber con il punteggio di 79-53. Una sfida dai due volti quella giocata dagli uomini di Francesco Bordoni, con una prestazione buona nel primo tempo,  seguita invece da una seconda frazione di gioco completamente da dimenticare. La Tiber, senza strafare, ne ha approfittato, passando in maniera meritata.

Inizio di partita equilibrato. In casa Tiber a colpire è soprattutto Pugliese, mentre per la Virtus, a rispondere presente sono un positivo Porta e Marco Fiorini. I padroni di casa tentano di scappare sul 12-8 al 6’, ma i frusinati rispondono sempre in maniera ottima. Si arriva all’8’ sul 14-14. Soltanto in questa fase la Tiber allunga con un 5-0 di parziale firmato da Giuseppe Grilli che vale il 19-14 con il quale le due squadre vanno al primo riposo. Anche ad inizio secondo quarto la gara sembra poter sorridere ai romani, che dopo 2’ sono in vantaggio sul 27-18. E’ brava la Virtus però a non scomporsi, piazzando con i fratelli Fiorini un contro parziale di 6-0 che rimette le cose in parità. Si arriva al 15’ con il punteggio sul 27-24. In questa fase per la Tiber è Pistorio a cercare di colpire, mentre la Virtus cerca di imbrigliare gli attacchi romani schierando la zona, trovando invece in attacco le giocate di Porta. Il risultato è che il match scivola via senza grossi sussulti fino al 20’ con le due squadre sul 35-31. Già ad inizio terzo quarto, però, si capisce come le cose stiano cambiando. La Tiber, infatti, inizia fortissimo, e piazza un 6-0 nelle prime azioni che vale il 41-33. La Virtus inizia a fare sciopero in attacco, e il divario tra le due squadre si allarga pian piano. Dal 41-35 del 22’ la Virtus non riesce più a trovare il canestro fino al 60-35 del 28’, con un parziale di 19-0 che mette in ghiaccio il match a favore degli avversari, bravi a colpire con Pistorio e Nucifero. Per la Virtus si chiude sul 64-37 un quarto da incubo con un solo canestro dal campo. Difficile in questa situazione per la Virtus trovare gli stimoli per andare avanti, e in qualche situazione, con un antisportivo a Giorgio Fiorini e l’espulsione per Varriale,  saltano anche i nervi  ai ragazzi di Bordoni.  Rocchi e compagni, comunque,  riescono almeno a mantenere inalterato il divario nell’ultimo parziale, evitando che la sconfitta potesse essere ancor più pesante rispetto al 79-53 finale.

Una brutta sconfitta, dunque, soprattutto perché maturata dopo le buone indicazioni  che erano arrivate contro la capolista Marino nello scorso weekend. A questo punto è necessario assolutamente reagire, anche se, come spesso in questi casi, “piove sul bagnato” visto che sabato prossimo a scendere sul parquet di Frosinone sarà la capolista Eurobasket. L’obiettivo, contro una vera e propria corazzata,  è quello almeno di provarci, cercando di farsi trovare pronti all’appuntamento con la prima vittoria in DNC.

Tiber Roma: Pugliese 10, Donati 8, Pistorio 23, Nucifero 13, Grilli 10, Ridolfi 1, Vecchi ne, Gugliotta 8, Meschini 1, Padovani 5. Coach:  Satolli

Credito Artigiano Nova Virtus Frusino: Andreozzi, Fiorini G. 7, Rocchi, Quaresima, Ruggeri 5, Varriale 6, Maiuri 5, Porta 14, Fiorini M. 12, Rosichini 4. Coach: Bordoni

Arbitri: Fabio Carrus di Selargius(Ca) e Riccardo Basso di Elmas (Ca)

Parziali: 19-14, 35-31(16-17), 64-37(29-6), 79-53(15-16)

Risultato finale: Tiber Roma- Credito Artigiano Nova Virtus Frusino 79-53

29 ottobre 2012 0

Calcio a 5: Venafro, vittoria meritata contro il Montagano

Di redazionecassino1

I ragazzi di mister Barile continuano la loro serie positiva vincendo in trasferta contro il Montagano. Dopo un breve periodo di studio su un campo difficile il Venafro prende le misure ad un Montagano ben messo in campo e al 6′  su schema da calcio di punizione è capitan Negri a colpire la parte bassa della traversa con la palla che ai più sembra essere entrata, ma gli arbitri dicono di continuare sulle proteste di tutta la panchina venafrana. Passano 2 minuti che il rientrante Giovanni Bruno su imbeccata di Prete porta in vantaggio il Venafro C5 con un gran colpo di tacco che lascia di sasso il portiere avversario.  Il Montagano cerca di imbastire azioni che gli consentano di pervenire al pareggio, ma il Venafro manca prima con il rientrante Bruno e dopo con Prete e Delli Carpini il goal del 2 a 0. Si va così negli spogliatoi con il Venafro in vantaggio di misura. Pronti via e su calcio di punizione di Prete il Venafro coglie l’incrocio dei pali a portiere battuto; passa appena un minuto e Delli Carpini a tu per tu con il portiere spreca la grande occasione; il Venafro preme ancora e prima Prete e poi Delli Carpini sfiorano il 2 a 0, 2 a 0 che arriva poco dopo grazie alla caparbietà di Delli Carpini che ruba palla all’avversario sulla lunetta del calcio d’angolo e serve a Prete, che non sbaglia, la palla del 2 a 0.

La partita sale di intensità, il Montagano cerca di riversarsi in avanti, ma scopre il fianco alle ripartenze del Venafro che si presenta per ben 4  volte a tu per tu con il portiere che in tutte le occasioni è bravo a sventare mantenendo i suoi in partita. Il Montagano spinge, ma trova sulla strada un Riccitiello sempre attento e pronto a dar sicurezza a tutto il reparto. E’ proprio da un suo preciso rilancio che trova la rete del 3 a 0 il rientrante Bruno lesto a ribattere in rete di testa una respinta del portiere avversario.  A questo punto il Montagano tenta il tutto per tutto inserendo il portiere di movimento, ma il risultato non cambierà fino alla fine, anche perchè su azione di ripartenza del Venafro,  Miniello già ammonito intercetta la palla con le mani, l’arbitro estrae il secondo cartellino giallo e lo espelle. A 2 minuti dalla fine ormai e con un uomo in più il Venafro pensa ad amministrare il risultato fino al triplice fischio finale.

29 ottobre 2012 0

Dopo la 5a giornata si cominciano a delineare le “prime della classe” dei gironi?

Di redazionecassino1

Resta in testa al proprio trofeo Professional Service, conquista, infatti, i tre punti che la portano a quota 13 punti in classifica, battendo 3 a 1 il Galluccio. L’altra diretta inseguitrice, La Leggenda di Nai, deve accontentarsi di un punto dopo il piccolo passo falso casalingo contro Cassino Doc che le impone un pareggio a reti inviolate. Torna al successo Beghelli Point con una vittoria esterna sul campo di Amatori Felcese Lirenas per 1 a 3. Sale a quota otto punti Amatori Rocca D’Evandro, che dopo la vittoria, 2 a 0, contro Pignataro ora divide la terza posizione proprio con Cassino Doc (nella foto). Pareggia, 3 a 3, l’altra formazione di Rocca D’Evandro opposta, in questa 5a giornata, al Vallemaio. Tre punti conquistati anche da S. Ambrogio, 1 a 0, al Calcio Belmonte. nel trofeo “Paliotta Infiissi” perde la vetta della classifica Freedom Coreno fermata dal pareggio casalingo, 1 a 1, da Aquino. Ad avvantaggiarsi del passo falso di Coreno sono Real Foresta nonostante il pareggio casalingo per 1 a 1 e Tecnostore Roccasecca che batte 3 a 0 Terelle e raggiunge quota 13 punti in classifica generale. Da segnalare il pareggio 3 a 3 fra Castelnuovo e Cerreto ed il 4 a 0 imposto da Acquafondata 08 al Cerreto che consente ai padroni di casa di scavalcare in classifica Coreno e portarsi, a quota 11, proprio a ridosso delle due capolista. Nel trofeo “Erre Condomini” guidano la classifica, con un solo punto di vantaggio, Atletic Mignano e Yammo.It a quota tredici. Entrambe le formazioni vincono i campani di Mignano impongono un secco 3 a 0 a Infissi Bianchi, mentre Yammo.it vince di misura, 1 a 0, il confronto con Dea Immobiliare. Non basta a La Ferrara il 3 a 0 imposto a Piedimonte e il 2 a 1 di Shascia Boys al Real Collecedro per mantenere il primato, ora entrambe a quota 12 a dividersi il secondo posto. Ancora una sconfitta per Guaranà Caffè ad opera di San Giorgio per 1 a 0. Nel trofeo “Lavanderie Velox Cassino”, resta in testa la Longobarda Pontecorvo che si aggiudica il derby della Citta dei Fiumi, per 2 a 0 contro Plaza Cafè Pontecorvo. Vince anche l’altra formazione pontecorvese, Sporting Club, sul terreno del Colfelice per 1 a 3. A dividere la prima posizione in classifica con la Longobarda, il Real Valle che supera in trasferta di misura, 0 a 1, Nuova Lenola. Terza posizione assoluta per rinascita Monticelli che riesce nell’impresa agevole di battere in trasferta, Pico per 1 a 3. Sonora, invece la sconfitta dell’altra formazione pontina, Lenola Calcio, battuta 4 a 1 da Arce. Tornei in cui, se pur ancora alle battute iniziali, cominciano a delinearsi le squadre che potrebbero dire la loro nel corso dei rispettivi gironi. Certo il campionato è ancora lungo e non è possibile avanzare alcun pronostico, ma sarà certamente agguerrito ed incerto fino alla fine!

F. Pensabene

29 ottobre 2012 0

Sorpreso dai carabinieri ad appiccare il fuoco alla pineta del parco “Filiani” a Pineto, arrestato piromane 68enne

Di admin

Nella serata di ieri i Carabinieri della Stazione di Pineto hanno tratto in arresto un 68/ENNE di origini siciliane ma residente a Roseto, incensurato, G.I. (queste le iniziali), il quale veniva sorpreso ad appiccare il fuoco alla pineta del parco “Filiani” della nota località costiera.

Questi i fatti: Nel tardo pomeriggio, un Maresciallo della Guardia di Finanza, libero dal servizio, mentre transitava tranquillamente in bicicletta nel suddetto parco, scorgeva un individuo intento ad armeggiare con del fuoco in prossimità di un grosso pino, resosi conto della gravità del gesto, nonché delle immani conseguenze, oltre ad adoperarsi per impedire l’insano gesto, contattava subito la stazione Carabinieri per chiederne l’immediato intervento. I militari diretti dal Comandante della Stazione Maresciallo Mincone, giunti tempestivamente sul luogo procedevano all’arresto dell’anziano sequestrando anche due taniche di gasolio che l’uomo teneva con se’.

Il piromane in un primo momento si dichiarava estraneo ai fatti imputati, una volta in caserma, pur ammettendo parzialmente, si giustificava con motivazioni poco credibili, anche perché per bruciare una piccola pellicola, non sono necessari 8 litri di gasolio.

L’uomo, veniva condotto in caserma e qui dichiarato in arresto, le taniche di gasolio, venivano invece poste sotto sequestro.

Giova evidenziare come la sinergia tra Carabiniere e cittadino possa favorire, in maniera determinante, la prevenzione e talvolta la repressione di delitti posti in essere.

29 ottobre 2012 0

Assalto al furgone portavalori, trovati i fiancheggiatori della banda

Di admin

La mattina del 30 aprile 2012, 4 malviventi a bordo di una autovettura Audi di colore scuro, travisati ed armati di un fucile a pompa e di 2 pistole, assaltavano un furgone portavalori della Società I.V.R.I., in sosta all’esterno degli uffici amministrativi del Centro Commerciale “MEGALO” di Chieti. Nella circostanza, tre dei quattro malviventi, aggredivano le due guardie giurate intente a caricare i sacchi contenenti denaro – poco prima prelevati dall’attiguo ufficio amministrativo – con esito negativo, poiché una delle guardie, nonostante minacciato di morte, con mossa fulminea riusciva ad entrare nel furgone portandosi i due sacchi di denaro, mentre l’autista, rimasto a bordo, contestualmente provvedeva a chiudere ermeticamente le porte del blindato. Conseguentemente, i malfattori, aggredivano l’unica guardia giurata rimasta a11’esterno e, dopo avergli sottratto la pistola (una Beretta Mod. 98/F), si davano a precipitosa fuga a bordo dell’Audi A/6. A seguito delle successive indagini condotte dai militari del dipendente R.O.N.Inv. il GIP del locale Tribunale ha emesso Nr. 2 provvedimenti restrittivi a carico di due soggetti ritenuti responsabili, tratti in arresto nella giornata di sabato 27 ottobre 2012. Il primo, CHICHI Gianni, classe 1968, – per aver offerto al commando importante supporto, sia nelle fasi esecutive (trasportando gli autori all’interno del furgone della ditta – estranea ai fatti – per il quale lavora, che nelle fasi successive, provvedendo a recuperare l’autovettura abbandonata dopo la rapina ed a occultarla – all’intemo di un deposito in disuso – dopo averla personalmente tinteggiata di colore grigio. Lo stesso, in un periodo successivo, nottetempo, dall’autovettura Audi A/6 – nel frattempo costantemente monitorata dai militari operanti – prelevava un sacco contenente 2 passamontagna, una parrucca bionda nonché giacche a vento e guanti di colore scuro. Il secondo, DI MICHELE Lucio, classe 1963, imprenditore, per aver offerto la propria autovettura, AUDI A6 di colore bianco – dopo averne denunciato il furto presso la Questura di Pescara. Detta autovettura è stata rinvenuta priva di numero di telaio e tinteggiata per ben due volte (di colore blue per le fasi della rapina e successivamente di colore grigio). Entrambi rispondono – in concorso tra di loro ed altri in via di identificazione – di: – tentata rapina aggravata in danno del portavalori; – rapina della pistola sottratta alla Guardia Giurata; – porto e detenzione illegali di armi in luogo pubblico. Inoltre il CHICHI anche di ricettazione dell’autovettura, mentre il DI MICHELE Lucio di simulazione di reato.

29 ottobre 2012 0

Lite tra studenti a Vasto, giovane denunciato dai carabinieri

Di admin

Una discussione tra due ragazzi sfocia in una scazzottata ed uno finisce in ospedale con la mandibola fratturata. E’ successo la scorsa notte a Vasto. I Carabinieri hanno denunciato, con l’accusa di lesioni personali, il responsabile, uno studente di 19 anni. La vittima, un ragazzo di 24 anni, dopo la lite si è recata in ospedale per farsi curare. I medici lo hanno visitato e giudicato guaribile in 30 giorni, ma poi hanno avvertito il 112 e presso il nosocomio sono arrivati i Carabinieri. Dopo aver sentito il giovane, gli uomini dell’Arma hanno rintracciato il responsabile e per lui è scattata la denuncia a piede libero.