L’ennesima pericolosa perdita d’acqua invade la curva di via De Nicola

14 ottobre 2012 2 Di redazionecassino1

Che l’impiamto idrico di Cassino fosse un colabrodo e facesse acqua da tutte le parti, è cosa certa e risaputa da sempre. Non si fa in tempo a riparare una perdita d’acqua in una via del centro cittadino, che subito ne spunta un’altra. L’ultima quella che è ben visibile in via De Nicola, in prossimità della strada ‘Panoramica’, via Pinchera per intenderci, che invade la sede stradale proprio in curva. Proprio da un tombino fuoriesce con pressione elevata un mare di acqua che compromette anche la viabilità e rende pericolosa la circolazione nella curva. Sembra, a detta di qualche residente, che il fenomeno si verifica da diverso tempo e solo in alcune ore del giorno e della notte, per cessare poi durante tutto il resto della giornata. Tanti gli interventi per risolvere il problema, ma fino ad oggi con assenza di risultati concreti che puntualmente si ripresenta. Un fiume di acqua che si perde nel nulla, mentre ai cittadini viene chiesto il pagamento, in alcuni casi con importi salati, delle eccedenze idriche degli anni passati. Bene ha fatto, ultimamente, l’amministrazione Petrarcone a sospedere il termine per il pagamento dell’eccedenza idrica del 2006. Ogni tanto un po’ di giustizia nell’interesse dei cittadini arriva inaspettata, ma sacrosanta! Quel che è certo e, sicuramente indispensabile, la necessità di mettere mano all’intero impianto idrico cittadino al più presto si eviterà perdite del prezioso liquido.

F. Pensabene