Basket: BPF Basket Cassino, buona la prima in casa 81-66 contro il Cagliari

15 ottobre 2012 0 Di redazionecassino1

Bella, concreta e vincente tre aggettivi per riassumere una vittoria all’esordio per i cassinati nel campionato DNC girone F, Capitan Canzano ottimamente supportato dai suoi compagni doma senza particolari patemi l’olimpia Cagliari vera mina vagante del girone che con un giocatore come Soro una spanna sopra di tutti, daranno filo da torcere a tutte le squadre del girone.

La BPF Basket Cassino farcita di tanti giovani sfrutta alla meglio le immense capacità dei suoi senatori capaci come sempre di trascinare il gruppo, capitan Canzano sorretto da un Guida sbalorditivo, da Confessore possente ma oggi un po’ nervoso, da Violo miglior realizzatore per Cassino con 19 punti, sono supportati da magnifici ragazzi under che aggrediscono il loro esordio stordendo gli avversari e lasciando il segno nella partita, Serafini, Lepore, Granata e soprattutto De Giorgio con i suoi 15 punti.

Gara fissata in un orario insolito che comunque non ha tenuto lontano i tifosi dal palazzetto, Cassino parte subito alla grande impostando la gara sulla velocità, Guida e il capitano Canzano mettono alle corde gli avversari che subiscono la nostra aggressività, Soro autentico gladiatore tiene a galla i suoi, Confessore stenta nel contenerlo e subito si macchia di due falli che poi alla fine peseranno come macigni sulla sua prestazione, Cagliari mette il muso avanti 10-11 dopo 5 minuti, ma sono le giocate magistrali di Guida a indirizzare il quarto a favore dei padroni di casa che si chiude con 5 punti di vantaggio 21-16.

Situazione falli negativa per le due formazioni oltre Confessore anche Guida e Violo per i cassinati chiudono il quarto gravati di due falli, Schiffini per i cagliaritani.

Secondo parziale con i sardi più determinati, coach Corsi gestisce alla meglio le rotazioni preferendo la zona tanto da spaventare i locali, ci pensa il solito Canzano, però, a riportare tutto alla normalità, Guida poi infila da tre e Cassino sembra padrona del risultato salendo a +7 dopo 5 minuti. Veemente la reazione degli ospiti trascinati da Marco Pintor e soprattutto da due canestri consecutivi di Manca, il punteggio improvvisamente vira a favore dei sardi che riescono a portarsi a una sola lunghezza dai cassinati, 32-31. Canzano sempre lui sferza i suoi dall’alto del suo grado di capitano e s’infila nelle maglie della zona avversaria come una saetta, infila il canestro anche da oltre la lunetta e spinge Cassino di nuovo sul +7 alla seconda sirena, 38-31. Black out per i sardi che sbagliano con Schiffini e Mastio.

Ripresa con il coach sardo che torna a marcare a uomo, Porfidia inserisce gli under e questi lo ripagano con giocate e punti pesanti, De Giorgio attento e puntuale e importante per il punteggio, Serafini a ringhiare sugli avversari, Lepore a impostare e Granata essenziale rendono la gara più fluida dispensando minuti di riposo ai condottieri. Violo poi impreziosisce la sua gara con una prestazione impeccabile salendo di prepotenza anche nelle realizzazioni diventando poi il miglior realizzatore dei biancorossi con 19 punti, una conferma positiva per l’atleta di Scauri. Il vantaggio dei locali s’impenna fino ad arrivare sul +16 anche grazie a un tecnico fischiato a Pinna per la nuova regola del fallo da ultimo uomo. Cagliari ferita non si arrende e grazie a una tripla di Pintor Roberto e a delle buone giocate del solito Soro riescono a tornare a uno svantaggio recuperabile. Saltano i nervi purtroppo al gigante Confessore che termina la sua gara con largo anticipo per un tecnico dopo il 4° fallo complessivo ma quante botte ha preso. Cassino non accusa il colpo anche grazie alla grinta di De Giorgio che sfrutta palloni d’oro dispensati dal solito Canzano cui spetta la palma del miglior giocatore in campo. Gara chiusa? Assolutamente no, Mastio infila la tripla della speranza per i sardi all’ultimo secondo del terzo quarto tenendo vico il punteggio 56-49.

Ultimo parziale con il nostro capitano a dare spettacolo, prima con un canestro in caduta e poi con palloni rubati nelle mani degli avversari, per lui oltre l’MPV anche 17 punti personali in 30 minuti giocati, applausi, Cagliari sbanda e ci mette oltre 4 minuti a inquadrare il canestro dei locali, Cassino sfrutta questo momento e prende il largo con le giocate e i punti di Violo capace di farne 11 in questo quarto, l’ultimo da tre porta il Cassino al massimo vantaggio 68-49, +17 e gara ipotecata. Tornano a segnare gli ospiti con Schiffini in un paio di occasioni ma Porfidia striglia i suoi nell’ultimo time-out a disposizione chiedendo maggiore attenzione, la gara scivola senza altri sussulti fino alla fine con Cassino che centra la prima vittoria nella sua nuova stagione raccogliendo l’applauso del numeroso pubblico sulle tribune.

Max Marzilli

 

Parziali: 21-16, 17-15, 18-18, 25-17.

Tabellini:

OLIMPIA CAGLIARI: Manca 10, Niola 0, Pinna 0, Mastio 7, Schiffini 6, Pintor R.13, Chessa 0, Soro 24, Pintor M. 6, Puddu 0, Coach Claudio Corsi

BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE BASKET CASSINO: Confessore 8, Lepore 1, Granata 0, Canzano 17, De Giorgio 15, Violo 19, Candelaresi 0, Attolini 0, Guida 15, Serafini 6. Coach Raffaele Porfidia