Con le utilitarie contro i suv dei criminali, Polstrada di Lanciano sventa un furto ma i ladri sono imprendibili

19 ottobre 2012 0 Di redazione

Hanno tentato il furto in villa a Rocca San Giovanni ma sono stati messi in fuga dagli uomini della polizia stradale di Lanciano diretta dall’ispettore Renato Menna. Si tratta di un fenomeno ormai abituale, quasi un protocollo che nel frentano si ripete sistematicamente. La zona è presa di mira da malviventi che arrivano dai vari campi nomadi di Roma e Napoli. Nottetempo assaltano le ville dopo aver rubato altrove macchine di grossa cilindrata, spesso suv, con cui si assicurano la fuga. La scorsa notte, dopo essersi “armati” di una potente Audi A6, tre malviventi hanno tentato di fare irruzione in una casa ma all’arrivo degli agenti sono fuggiti. Ne è nato quindi un inseguimento e, nei pressi del casello autostradale di Lanciano, un’altra pattuglia civetta, ha loro sbarrato la strada. L’Audi A6 si è trovata di fronte, quindi, una Skoda Felicia. Facile immaginare che i malviventi, tra l’altro incuranti della vita degli agenti, hanno travolto la piccola vettura entrando in autostrada rompendo la sbarra e uscendo a Vasto Nord con le stesse modalità. Non è la prima volta che si ripetono episodi simili. Purtroppo, spesso gli operatori delle forze dell’ordine, nonostante la voglia e le intenzioni di mettere fine, anche coraggiosamente come in questo caso, ad attività criminose, si ritrovano a combattere con armi impari. Le auto che adoperano sono spesso delle utilitarie che nulla possono contro i potenti suv adoperati dai malfattori. Ma le auto potenti, si sa, vengono impiegate come auto blu. In questo caso, per fortuna, gli agenti sono rimasti incolumi, ma purtroppo non va sempre bene.
Er. Am.