pubblicato il10 ottobre 2012 alle 22:03

Gaeta accorpata alla Procura di Cassino, Mercone: “Servono personale e nuovi locali”. Forse la scuola media Diamare

“Una sfida impegnativa quella che aspetta la nostra Procura”. Lo ha detto a IlPuntoaMezzogiorno il Capo della Procura di Cassino Mario Mercone oggi a margine di una conferenza stampa dei carabinieri a Frosinone. Dal 13 settembre 2013, la competenza del suo ufficio accorperà anche il circondario di Gaeta che oggi dipende dalla Procura di Latina. “In questa maniera la Procura Cassinate coprirà tutto il confine con la Campania a partire da San Pietro Infine, fino alla costa Tirrenica”. Un cambiamento importante che, però, deve essere seguito da un potenziamento. “Certamente serve altro personale e maggiori spazi – ha detto Mercone – Per coprire il lavoro che arriva dal territorio gaetano servirebbero almeno 4 magistrati in più nell’organico”. Del resto a Gaeta non c’ù un ufficio della procura da spostare a Cassino, la Procura e i magistrati che si occupano della zona sono tutti a Latina. “Per la struttura, invece, l’amministrazione comunale di Cassino alla quale mi sono rivolto, – ha detto Mercone – ha dato disponibilità per cercare una soluzione. Ma il Ministero chiede questo cambiamento a costo zero”. Ciò significa che non si spenderanno soldi per affitti o per acquisti di arredi. “Si è ipotizzato l’utilizzo di un’ala della scuola media Diamare, ma di ipotesi ce ne sono anche altre”.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07