Il Colonnello Cavallari lascia il comando carabinieri di Chieti. Nei tre anni nessun omicidio inrisolto

6 ottobre 2012 0 Di redazione

E’ un bilancio ricco ed invidiabile quello che il colonnello dei carabinieri Giuseppe Cavallai può vantare dal suo insediamento al comando carabinieri di Chieti del 15 giugno 2009. poco più di tre anni per affrontare situazioni tra le più variegate, dal G8 organizzato nella vicina L’Aquila, con la presenza ad Ortona dei dispositivi delle forze di polizia, ai Giochi del Mediterraneo svolti tra Chieti e Pescara, fino ai soccorsi alle popolazioni della provincia in occasione delle massicce nevicate dello scorso inverno. Nel frattempo sotto il suo comando i militari dell’arma possono anche vantare di aver individuato ed arrestato gli autori degli otto omicidi commessi nel periodo, hanno anche arrestato 1500 persone denunciandone altre 8mila; hanno sequestrato 250 chili di stupefacente. Dati di tutto rispetto che indicano certamente una attività investigativa ben diretta. In questi giorni il colonnello Cavallai lascerà il comando di Chieti per ricoprire l’incarico di capo Ufficio del Direttore Generale del Personale Militare presso il Ministero della Difesa in Roma.
Ermanno Amedei