Paga due giovani per far bruciare l’auto del maresciallo dei carabinieri, arrestato 57enne

19 ottobre 2012 0 Di redazione

Cinquanta euro per bruciare le due macchine del maresciallo. E’ quanto avrebbe pagato un 57enne di Ceprano a due ragazzi, un 22enne di Strangolagalli e un 18enne di Aquino che nella notte del 19 novembre dello scorso anno, diedero alle fiamme le due vetture parcheggiate sotto l’alloggio del comandante di stazione. E’ quanto hanno accertato gli stessi militari. Questa mattina a Strangolagalli, i carabinieri hanno eseguito un’ordinanza di arresto per il 57enne ritenuto quindi istigatore e mandante dell’ incendio delle due autovetture. Sarebbe stata quella la vendetta per una denuncia per detenzione illegale di armi risalente al 2009.