Polizia Stradale di Cassino: Scalia chiede chiarimenti sul futuro e “Spiegare i motivi del ritardo del trasferimento nella nuova sede”

10 ottobre 2012 0 Di redazionecassino1

“Il mancato trasferimento del Distaccamento della Polizia stradale di Cassino nella nuova sede di via Ausonia Vecchia, sta generando tra i lavoratori della Polizia incertezze e preoccupazioni”. A parlare il consigliere regionale del PD, Francesco Scalia, che dopo le dichiarazioni di Gianni Viola, segretario provinciale del Silp per la CGIL, il sindacato della polizia, interviene sulla vicenda sollecitando le istituzioni “affinché – dice – si completi il trasloco nella nuova sede anche per la Polstrada, e si faccia chiarezza sul futuro dei lavoratori di polizia del Reparto della specialità”.

“Le due palazzine – spiega Scalia – costruite da una società circa tre anni fa, sono state affittate dal Ministero dell’Interno, per ospitare oltre al Commissariato di Polizia anche il Distaccamento della Polizia Stradale. Mentre per il primo, il trasloco è avvenuto lo scorso settembre, il distaccamento di polizia stradale si trova ancora nella vecchia sede di via Enrico De Nicola”.

“Secondo il sindacato della Polizia – aggiunge Scalia – dietro il ritardo, vista l’assenza di informazioni, potrebbero celarsi altre ragioni, come ad esempio la decisione, nell’ambito del piano di “Spending review” annunciato dal Dipartimento di Pubblica Sicurezza, di ridimensionare il distaccamento della Polstrada di Cassino; una decisione questa che sarebbe penalizzante per l’intera area cassinate, zona, come dimostrato con il mantenimento del Tribunale, purtroppo ad alto rischio di infiltrazioni della criminalità organizzata. Quindi, ogni ridimensionamento della capacità operativa delle forze dell’ordine porterebbe ad un indebolimento dell’intero sistema di sicurezza del territorio”.