Transessuali come schiavi avviati alla prostituzione. Arrestati anche una madre e due figli di Pontecorvo

8 ottobre 2012 0 Di redazione

Commercializzavano transessuali come fossero oggetti da supermercato, ma l’organizzazione è stata sgominata dai carabinieri e ha visto scattare le manette ai polsi di 28 persone tra Lazio, Campania, Umbria e Toscana. Per tutti l’ipotesi di reato è associazione a delinquere finalizzata alla tratta di esseri umani, al favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione maschile. Riuscivano a far arrivare giovani sudamericani da destinare alla prostituzione. Tra gli arrestatati anche una madre e i suoi due figli di Pontecorvo.